1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Asparagi: cosa sono, proprietà, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni

Asparagi: cosa sono, proprietà, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni

Gli asparagi, il cui nome scientifico è Asparagus officinalis, è un ortaggio primaverile appartenente alla famiglia delle Liliaceae.

L’etimologia del nome è greca, aspharagos, che letteralmente vuol dire germoglio. Infatti, tale termine può indicare sia l’intera pianta che soltanto i germogli di Asparagi. Il periodo di semina e di raccolta è in media quello primaverile, anche se gli asparagi riescono ad ambientarsi ed a crescere in qualunque clima.

La sua coltivazione è nata in Europa più di mille anni fa, ed al giorno d’oggi i maggiori produttori ne sono la Francia e la Germania.

Valori nutrizionali degli asparagi

Gli asparagi contengono numerosi principi nutritivi che svolgono un’azione benefica per il nostro organismo.

Ecco qui di seguito i valori nutrizionali per 100 grammi di asparagi.

  • 20 kcal
  • Acqua 93,22 g
  • Proteine 2,2 g
  • Grassi 0,12 g
  • Ceneri 0,58 g
  • Carboidrati 3,88 g
  • Fibre 2,1 g
  • Saccarosio 0,23 g
  • Glucosio 0,65 g
  • Fruttosio 1 g
  • Calcio 24 mg
  • Ferro 2,14 mg
  • Magnesio 14 mg
  • Fosforo 52 mg
  • Potassio 202 mg
  • Sodio 2 mg
  • Zinco 0,54 mg
  • Rame 0,189 mg
  • Manganese 0,158 mg
  • Selenio 2,3 mcg
  • Vitamina C (acido ascorbico) 5,6 mg
  • Vitamina B1 (tiamina) 0,143 mg
  • Vitamina B2 (riboflavina) 0,141 mg
  • Vitamina B3, PP (niacina) 0,978 mg
  • Vitamina B5 (acido pantotenico) 0,274 mg
  • Vitamina B6 (piridossina) 0,091 mg
  • Folati 52 mcg
  • Colina 16 mg
  • Betaina 0,6 mg
  • Vitamina A 38 mcg
  • Beta-carotene 449 mcg
  • Alfa-carotene 9 mcg
  • Luteina e zeaxantina 710 mcg
  • Vitamina E 1,13 mcg
  • Gamma-tocoferolo 0,09
  • Vitamina K 41,6 mg
  • Grassi saturi (acido palmitico) 0,04 g
  • Grassi polinsaturi (acido linoleico ed acido linolenico) 0,05 g
  • Fitosteroli 24 mg
  • Triptofano 0,027 g
  • Treonina 0,084 g
  • Isoleucina 0,075 g
  • Leuina 0,128 g
  • Lisina 0,104 g
  • Metionina 0,031 g
  • Cistina 0,031 g
  • Fenilalanina 0,075 g
  • Tirosina 0,052 g
  • Valina 0,115 g
  • Arginina 0,091 g
  • Istidina 0,049 g
  • Alanina 0,0115 g
  • Acido aspartico 0,508 g
  • Acido glutammico 0,233 g
  • Glicina 0,093 g
  • Prolina 0,071 g
  • Serina 0,106 g

Proprietà e benefici degli asparagi

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Gli asparagi, grazie ai principi nutritivi che contengono, svolgono numerose azioni benefiche per il nostro organismo.

Azione ipoglicemizzante: Grazie ai sali minerali ed al cromo contenuti in essi, gli asparagi riescono a migliorare la capacità dell’insulina di trasportare il glucosio dal sangue alle cellule, diminuendone anche la quantità. In tal modo, si riesce anche a prevenire l’insorgenza del diabete di tipo 2.

Inoltre, grazie al contenuto di vitamine appartenenti al gruppo B, gli asparagi riescono anche a regolare e diminuire la quantità di zuccheri nel sangue.

Azione diuretica: Gli asparagi sono noti anche per le loro proprietà diuretiche. Infatti, grazie al loro contenuto di asparagina, un amminoacido, favoriscono l’espulsione del sodio in eccesso. Proprio per questo sono responsabili del particolare odore che assume la nostra urina dopo averli consumati.
In tal modo riescono anche a combattere i fenomeni di ritenzione idrica e di ipertensione. Si consiglia, per beneficiare al meglio di tale azione, di consumare gli asparagi sotto forma di decotto.

Azione digestiva: Grazie all’elevato contenuto di fibre, gli asparagi sono ottimi per facilitare la digestione . 

Azione antinfiammatoria: Gli asparagi svolgono un’importante azione antinfiammatoria grazie al loro contenuto di saponine, di quercetina, di rutina e di kaempferol. Grazie a quest’azione ed a quella antiossidante, gli asparagi sono importanti per combattere alcune malattie croniche comuni, come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache.

Azione antiossidante: Gli asparagi sono ricchi di antiossidanti, come ad esempio il glutanione. Proprio per questo la loro azione antiossidante è molto forte, essi aiutano ad eliminare i radicali liberi in eccesso e prevengono l’invecchiamento cellulare. In particolare, la loro azione è volta alla protezione della pelle dagli agenti atmosferici, dall’inquinamento e dai raggi del sole.

Azione contro il declino cognitivo: Essendo ricchi di potassio gli asparagi sono consigliati per assicurare il corretto funzionamento del sistema nervoso. Essi aiutano a prevenire ed alleviare gli effetti del declino cognitivo che potrebbe presentarsi con l’avanzare dell’età.

Azione contro le patologie cardiovascolari: Grazie al loro contenuto di potassio, gli asparagi giovano al cuore e a tutti i muscoli in generale. Inoltre, essendo ipocalorici, apportano la giusta quantità di vitamine e sali minerali all’organismo.

Gli asparagi giovano al cuore in quanto contribuiscono ad eliminare l’acqua in eccesso dai tessuti, che si accumula a causa della debolezza del cuore e della sua attività

Azione antitumorale: Quest’azione si basa principalmente sull’azione antiossidante degli asparagi e sul loro contenuto di inulina. L’inulina, infatti, è una sostanza che l’organismo umano non riesce a digerire e che arriva intatta all’interno dell’intestino crasso, aiutandolo ad assorbire meglio le sostanze nutritive contenute negli alimenti. In tal modo si previene il rischio di tumore al colon, alla laringe, al senso, alle ossa ed ai polmoni.

Azione coagulante: Grazie al contenuto di Vitamina K gli asparagi contribuiscono a migliorare la coagulazione del sangue, tornando utili soprattutto in caso di ferite e per la cicatrizzazione. Grazie a quest’azione coagulante essi risultano benefici anche per la salute delle ossa.

Sindrome mestruale: L’estratto di asparagi può tornare molto utile in caso di sindrome mestruale. Esso aiuta a ridurre il gonfiore, a combattere il senso di stanchezza ed il dolore legato ai crampi mestruali. Inoltre, gli asparagi aiutano a contenere la perdita di sangue ed a mantenere l’equilibrio ormonale.

Miglioramento della fertilità: Agli asparagi vengono attribuite anche proprietà afrodisiache e la capacità di curare disfunzioni sessuali tanto maschili quanto femminili. In particolare, ed essere utilizzata è la sua radice nella medicina ayurvedica, conosciuta come Shatavari, che letteralmente vuol dire colei che ha 100 mariti. Questa radice è anche utile per la sua azione di galattogeno, soprattutto alle neo mamme. Essa, infatti, stimola la produzione di latte ed ha effetti benefici sulle ghiandole mammarie.

Azione diuretica: Gli asparagi contengono l’asparagina, un amminoacido che stimola la diuresi e favorisce l’espulsione dall’organismo del sodio in eccesso. In tal modo si riescono a prevenire condizioni di ritenzione idrica, edemi ed ipertensione.

Artrite reumatoide: Gli asparagi sono ricchi di folato, il quale risulta ottimo per alleviare e combattere l’infiammazione alle articolazioni, causata dalla patologia cronica artrite reumatoide.

In gravidanza: Sempre grazie al loro contenuto di folato, gli asparagi sono ottimi da assumere anche in gravidanza. Infatti, aiutano a prevenire che si creino difetti al tubo neurale del feto e che quest’ultimo possa soffrire di basso peso alla nascita.

Controindicazioni ed effetti collaterali degli asparagi

Sicuramente è sconsigliato un consumo eccessivo per coloro che soffrono gotta, per le purine che contengono; per chi soffre di cistite, calcoli e reumatismi articolari, a causa della sua azione diuretica. Inoltre è sconsigliata l’assunzione a coloro che soffrono di insonnia, in quanto ha un valore energetico molto alto.

Inoltre, si consiglia di farli assumere ai bambini che hanno già superato i tre anni di età.

Naturalmente, potrebbero causare allergie e disturbi a coloro che sono particolarmente sensibili a tutte le piante appartenenti alla famiglia delle Liliaceae.

Varietà di asparagi

A discapito di quanto si possa immaginare, esistono diverse varietà di asparagi. La prima distinzione tra fare è quella tra asparagi selvatici (Asparagus acutifolius), conosciuti anche come asparagina, ed asparagi coltivati (Asparagus officinalis). Gli asparagi coltivati, poi, a loro volta si possono distinguere in: verde scuro, verde chiaro, bianchi, rosa e viola, a seconda del colore della punta, mentre il gambo è sempre verde.

In Italia, ad esempio, la varietà più facile da trovare è quella dell’asparago bianco, che può provenire da diverse località. C’è, infatti, l’asparago di Bassano, l’asparago di Cimadolmo, l’asparago di Padova e l’asparago di Rivoli Veronese.

In Lombardia, inoltre, c’è una varietà particolare di asparagi, che prende il nome di asparago rosa di Mezzago, che viene comunemente inserito tra gli asparagi bianchi.

Nonostante il primato in Italia sia degli asparagi bianchi, è diffusa anche una cerchia ristretta di asparagi verdi, tra cui quelli di Altedo (Bologna), quelli di Montine (Venezia); ed una varietà di asparagi viola, tra cui quelli di Albenga (molto dolci), quelli di Cilavegna.

Come pulire gli asparagi

Naturalmente, prima di cucinare gli asparagi è necessario pulirli. Questo passaggio non è molto difficile, in quanto è sufficiente tagliare circa cinque centimetri di gambo e poi pelarli.

Utilizzi degli asparagi in cucina

Gli asparagi possono essere cucinati in molti modi, possono essere destinati a primi piatti, a secondi ed anche a contorni, oppure possono essere mangiati assoluti ed essere comunque deliziosi.

Per beneficare di tutte le loro azioni benefiche appena elencate, inoltre, si consiglia di consumarli almeno due volte a settimana, quando sono di stagione.

Alcune ricette con gli asparagi potrebbero essere:

  • Gnocchi di carote agli asparagi.
  • Pennette integrali con ricotta e asparagi.
  • Frittata agli asparagi.
  • Risotto con asparagi e piselli.
  • Asparagi in padella con pomodorini.
  • Asparagi bolliti con olio extra-vergine d’oliva e limone.
  • Gnocchi di asparagi.
  • Riso venere con crema di asparagi e fave.
  • Crostata di ricotta e asparagi.
  • Salse a base di asparagi con: dragoncello, curry, pepe bianco, aneto o senape.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.