1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Pepe Bianco: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Pepe Bianco: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Il pepe bianco è una spezia  che si ricava dalla lavorazione dei frutti della pianta Piper Nigrum, la quale appartiene alla famiglia delle Pipieraceae (tale pianta è anche quella dalla quale si ottengono il pepe nero ed il pepe verde).

Descrizione della pianta Piper Nigrum

La pianta di Piper Nigrum (una liana legnosa perenne) è originaria dell’India meridionale e delle zone tropicali. Essa può raggiungere fino a quattro metri di altezza. Le sue foglie hanno una forma ovale che si può estendere fino a dieci cm di lunghezza e sei cm di larghezza. I fiori della pianta sono sessili. Il suo frutto è una drupa con un solo seme (il pepe), inizialmente verde per poi diventare rosso una volta maturo.

Come si ottiene il pepe bianco?

Garcinia Cambogia

Per ottenere il pepe bianco, quindi, bisogna cogliere le bacche di Piper Nigrum quando hanno ormai quasi terminato il processo di maturazione ed appaiono grandi e di colore rosso accesso. Una volta colte, esse vengono messe a macerare in acqua, di modo tale da far distaccare la pelle esterna della bacca.

I chicchi di pepe vengono poi messi ad essiccare così come il loro involucro esterno. In particolare, quest’ultimo viene poi polverizzato e venduto col nome di “guscio di pepe”, caratterizzato da un colore marrone e da un gusto molto più forte di quello dei chicchi di pepe.

Proprietà e valori nutrizionali del pepe bianco

Il pepe bianco contiene numerose sostanze che possono risultare benefiche per il nostro organismo, se assunte nelle giuste quantità. In particolare 100 g pepe bianco contengono:

Proprietà e benefici del pepe bianco

Il principio attivo fondamentale del pepe bianco è la piperina, un alcaloide famoso per la sua azione termogenica ed antiossidante. Proprio ad essa sono da attribuirsi le numerose azioni benefiche il pepe bianco svolge per il nostro organismo. Vediamone alcune qui di seguito.

Azione dimagrante

La piperina contenuta nel pepe bianco svolge un’importante azione termogenica. Ciò vuol dire che riesce a trasformare i grassi in calore ed energia pronta per il nostro organismo, di modo tale da sostenere e facilitare la perdita di peso. Ma ciò che diminuirà non sarà soltanto la massa grassa, vedrete ridotti anche i livelli di trigliceridi, di colesterolo cattivo (HDL), e vedrete aumentare i livelli di colesterolo buono (LDL) Sempre la piperina avrebbe la capacità di regolarizzare ed equilibrare la pressione del sangue. In tal caso, quindi, serve a combattere i fenomeni di ipertensione.

Azione antibatterica

Il pepe bianco svolge un’azione antibatterica ed antinfiammatoria, ancora grazie alla piperina contenuta in esso. Essa, infatti, blocca lo sviluppo di batteri patogeni, soprattutto di quelli che sono causa di ulcere allo stomaco, prevenendo tali patologie di conseguenza.

Azione benefica per la pelle

La piperina, e quindi il pepe bianco, può essere un’ottimo beneficio per la nostra pelle. Essa, infatti, le ridona pigmentazione nel caso in cui questa venga a mancare e la pelle cominci ad apparire più bianca in alcune zone. Per questo, il pepe bianco può essere un valido alleato contro la vitiligine, un patologie che determina proprio la condizione della pelle appena descritta.

Azione antidolorifica

In questo caso, responsabile dell’azione antidolorifica è la capsaicina, un composto organico dal sapore pungente. Essa, infatti, riduce i livelli di Sostanza P del nostro organismo, ossia un neurotrasmettitore che invia il segnale di dolore al cervello.

Inoltre, la capsaicina svolge anche un’azione antinfiammatoria per le zone lese, soprattutto in caso di artrite e mal di testa

Proprietà carminative

Grazie alla sua proprietà carminativa il pepe bianco riduce i gas intestinali ed i casi di flatulenza, attraverso un aumento della secrezione di acido cloridrico e la facilitazione dei processi digestivi.

Benefici per la cataratta

Il pepe bianco è un ottimo rimedio naturale per la cataratta, però deve essere preparato in una forma particolare. Esso deve essere mescolato con delle mandorle seguendo il rapporto 5:1 e poi a tale composto bisogna aggiungere zucchero di canna e burro chiarificato.

Benefici per i capelli

Nel caso di benessere dei capelli il pepe bianco va applicato esternamente. Esso deve essere mescolato con dello yogurt bianco ed essere applicato sul cuoio capelluto. Deve essere lasciato in posa al massimo mezz’ora prima di risciacquarlo. Tale composto è utile per combattere la forfora.

Se, invece, si vuole ottenere un effetto rivitalizzante per i capelli, bisogna mescolare il pepe bianco con del succo di limone in parti uguali; applicare il composto sull’intera massa di capelli e lasciarlo agire per 15 minuti prima di risciacquarlo

Controindicazioni del pepe bianco

Si sconsiglia il consumo di pepe bianco per coloro che assumono farmaci per l’insufficienza cardiaca; per le donne in gravidanza ed allattamento; per soggetti che soffrono di gastrite e/o emorroidi.

Uso in cucina del pepe bianco

Il sapore del pepe bianco è molto più tenue e delicato rispetto a quello pungente del pepe nero. Proprio per questo si adatta a piatti delicati come:

  • piatti a base di pesce (frutti di mare, ad esempio)
  • carne bianca
  • dessert di frutta ( ad esempio con le fragole)
  • piatti a base di tofu
  • piatti dai sapori agrodolci, come quelli tipici della cucina cinese

Inoltre, il pepe bianco può essere utilizzato per aromatizzare salse, patate bollite o qualsiasi tipo di sottaceto.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.