Medicina Naturale

Kalium Sulfuricum: che cos’è, tipo costituzionale, sali e utilizzi omeopatici

Il Kalium Sulfuricum raffigurante una cura naturale derivante dal K2SO4 e che tende ad agire fondamentalmente sul nerveo, sulle membrane umide e sull'epidermide. Che cos'è il K2SO4 e Kalium Sulfuricum Tale tipologia di farmaco naturale è procurato dal K2SO4 che tende a presentarsi avente sembianze di vetri candidi scioglibili in liquefatti e non scioglibili in bevande alcoliche. Il solfato di...

Fiori di Bach: cosa sono, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Come diceva l'omeopata inglese Edward Bach nell'introduzione di una sua opera creata nel 1930, e dove egli voleva proporre a tutti i suoi metodi curativi, "Non tenete alcun conto della malattia. Pensate soltanto alla prospettiva che ha della vita colui che ne è afflitto". Bach spiegava che il suo metodo curativo utilizzava le forze naturali di...

Lavanda: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La lavanda (Lavandula angustifolia) è un piccolo arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Il suo prezioso olio essenziale è utilizzato per trattare insonnia e stress, ma anche punture di insetto ed acne. Vediamola meglio! Che cos'è la lavanda? La lavanda è una pianta originaria della zona mediterranea, dove cresce spontanea, poiché il suo clima ideale...

Chamomilla: che cos’è, a cosa serve, dosi e utilizzi omeopatici

La Chamomilla è risultante essere un terapia curativa omeopatica ricavata dalla tintura madre della Matricaria chamomilla, efficace al fine di agevolare l'ozio, anticipare e guarire i capogiro e contrastare la mal assimilazione. Che cos'è la Chamomilla? La terapia curativa omeopatica della Chamomilla viene ricavata dalla tintura madre dell'arbusto integro germogliato della Matricaria Chamomilla e dalle susseguenti...

Ortica: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

L’ortica è una pianta perenne molto famosa, appartiene alla famiglia delle Urticacee ed è diffusa in tutto il mondo, soprattutto nelle zone umide. È alta dai 50 ai 150 centimetri, ed è altamente urticante, infatti le foglie e i fusti di questa pianta sono colmati da peli che "irritano" la pelle, a causa dell’acido...

Olio di canfora: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

L'Olio di Canfora viene estratto dalla Cinnamomum camphora, parente delle Lauracee. Nasce in Cina e in Giappone, ma ben presto si è diramato anche in zone come l'India,l'Indonesia e il Ceylon; si favorisce un clima mite e Mediterraneo per la sua coltivazione. La pianta è un sempreverde, e con la sua altezza che va dai 25 ai 30 metri,...

Eucalipto: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

L’eucalipto (Eucalyptus), originario dell’Oceania, è una pianta arborea sempreverde appartenente alla famiglia delle Mirtacee. È particolarmente importante l’olio essenziale che si ricava da questa pianta, poiché presenta numerose proprietà benefiche per la nostra salute: è, per esempio, molto utilizzato in caso di tosse, raffreddore, sinusite e altre infiammazioni delle vie respiratorie. Inoltre, risulta anche utile...

Camomilla: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

La camomilla appartiene ad una serie di piante della famiglia delle Asteraceae. Di solito, le due varietà più adoperate sono la camomilla tedesca (Marticaria recutita) e la camomilla romana (Chamaemelum nobile). Entrambe sono note sin dall'antichità per  le utili proprietà calmanti e anti-infiammatorie. È necessario che si conosca bene per la sua raccolta allo stato spontaneo, perché è...

Olio essenziale di cannella: proprietà, utilizzi e controindicazioni

L' Olio essenziale di Cannella  si ricava dalle foglie e dai rami giovani dell’omonimo albero, con il metodo della distillazione a vapore, ottenendo così un liquido giallo scuro che emana un'intensa fragranza speziata. Quest’olio ha un aroma dolce, aromatico ed è di un colore giallo pallido. È formato per circa il 90% da cinnamaldeide e...

Papavero Giallo: proprietà benefiche e utilizzi

Il papavero giallo chiamato anche Escoltzia  si presenta di color giallastro ed è possibile trovarla nei fondi secchi e boschivi nello stato Californiano. Inizialmente si diffuse nel continente europeo intorno al 1800 presentandosi come semplice arbusto ornamentale dato il color giallastro del bocciolo. Il primo a coglierla, fu Adalberto Chamisso, nella città di San Francisco, dedicando...