Medicina Naturale

Ginkgo Biloba: che cos’è, proprietà e utilizzi

Il Ginkgo Biloba è una pianta appartenente alla famiglia delle Ginkgoaceae, e può tornare molto utile per combattere il diabete, le allergie e per combattere il morbo di Alzheimer. È originario della Cina e del Giappone, è probabilmente risalente all'età mesozoica, e prevalentemente tende a diffondersi nelle zone del pianeta con un clima temperato. Il...

Centella Asiatica: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La Centella Asiatica, scientificamente conosciuta come Hydrocotyle asiatica, è una pianta erbacea sempreverde, che cresce prevalentemente in India e nel Madagascar, prediligendo luoghi ombrosi con climi umidi, ad esempio vicino i corsi d'acqua. La Centella ha dei fiori di colore viola, e la maggior parte dei principi attivi si trovano nelle foglie. Essa è più comunemente conosciuta anche...

Fieno Greco: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Il fieno greco è una pianta erbacea annuale (Trigonella foenum graecum), appartenente famiglia delle Fabaceae, che può crescere fino a 60 cm. Si presenta con un fusto dritto, di forma cilindrica, ramificato, le cui foglie sono trifogliate e i fiori sono di colore bianco o giallo. Tale pianta produce un frutto quale è un legume, con...

Carbone Vegetale: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Spesso quando si hanno problemi legati allo stomaco e/o all'intestino, uno dei più importanti rimedi naturali alla quale si ricorre maggiormente è il carbone vegetale. Usato al fine di controllare gonfiori e problemi di cattiva digestione, spesso non si è consapevoli della funzione che questo svolge e della motivazione del suo utilizzo. Pertanto, esso...

Té Verde: proprietà, utilizzi e controindicazioni

Il tè verde viene ricavato dalle foglie della pianta Camelia Sinensis, la quale appartiene alla famiglia delle Theacee. Esso è molto conosciuto ed apprezzato per la sua azione antiossidante, la quale si dimostra utile nel contrastare l'invecchiamento delle cellule. Tale pianta, da cui viene estratto il tè, può crescere anche oltre 2 metri allo stato naturale,...

Oligoterapia: che cos’è, oligoelementi e su quali problematiche agisce

Quando si parla di oligoterapia, si fa riferimento ad una terapia del tutto naturale che utilizza minerali di grandezza molecolare, che quindi si dissolvono in acqua. Il termine oligo deriva dal greco oligos, che significa ‘poco’. Infatti gli oligoelementi sono quelli presenti in quantità davvero minima all’interno del nostro organismo, e ciò nonostante che svolgono...

Forskolina: che cos’è, proprietà e utilizzi

Sostanza prodotta dalla radica dell'arbusto noto come Coleus Forskohlii, la forskolina è solitamente utilizzata in ambito medico, precisamente nella Medicina Ayuvedica. Dato il motivo, tale arbusto vedeva il più delle volte il suo utilizzo al fine di curare problemi cardiaci, problemi legati all'elevata pressione del flusso sanguigno. Ulteriori utilizzi la vedevano protagonista di procedimenti...

Escina: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Essendo un composto di glicosidi terpenici di origine vegetale, l'escina è situata nell'Ippocastano ed ha una funzione antinfiammatoria vasoprotettrice e vasocostrittrice, favorevole per la salute dei vasi sanguigni e per contrastare cellulite e problemi di emorroidi. Cos'è l'escina Essendo un composto di glicosidi terpenici di origine vegetale, l'escina è riconducibile all'escigenina, e dunque un triterpene pentaciclico....

Stevia: che cos’è, proprietà, benefici e controindicazioni

Indicato come sostituto dello zucchero, la stevia si presenta come una pianta la quale permette di ricavare una sostanza edulcorante di natura ipoenergetica, che nonostante ciò vede avvertenze. Che cos'è la Stevia Essendo una sostanza edulcorante di natura ipoenergetica ricavata dalla pianta stevia rebaudiana situata in Brasile e Paraguay, la stevia presenta proprietà importanti quali la...

Estratto di semi di Uva Rossa: proprietà e benefici

Presentatosi come molecole aventi un contrassegno numerico impari di elettroni, i radicali liberi si presentano non stabili. Pertanto, per stabilizzarsi tendono a forare i legami dei tessuti e delle corrispettive cellule, causando danni gravi alle strutture cellulari che a loro volta si danneggiano. Ciò nonostante, gli antiossidanti si presentano utili all'organismo perchè tendono a procurare elettroni...