1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Senape: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Senape: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Con il termine senape si indicano alcune specie di piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Brassicacee o Crocifere. Esistono in particolare tre piante che prendono il nome di:

  • Brassica nigra:senape nera.
  • Brassica alba: senape bianca o senape gialla.
  • Brassica juncea: senape bruna detta anche senape cinese. 
  • Brassica arvensis: senape selvatica.

Ma come facciamo a ricavare da questa pianta la senape che generalmente troviamo in cucina? Per capirlo è opportuno spiegare come è fatta tale pianta.

Non più alta di circa due metri dalla pianta di senape nascono dei fiori che sviluppano un frutto contenente dei piccoli semi rotondi dai quali si può ricavare sia la senape in quanto spezia o la tipica salsa di senape.

Inoltre conoscendo la composizione della senape capiremo che essa non è solo un ottimo condimento per i nostri piatti, ma è anche un ottimo rifornimento di benefici.

Proprietà e benefici della senape

I semi della senape contengono molte vitamine appartenenti ai gruppi B, C, E e K e molti minerali. In primo luogo questa ossigena il sangue stimolando la circolazione infatti aiuta ad eliminare da questo le sostanze tossiche.

In seguito troviamo altri benefici: La senape è utile per favorire la digestione. Ritroviamo inoltre la senape anche nella fitoterapia, mentre nell’Europa orientale i semi di Brassica nigra se mischiati con miele possono essere un rimedio contro la tosse.

Mentre, non tanto per la presenza di vitamine, ma più per rame, magnesio, ferro e selenio, la senape può essere utilizzata anche contro l’asma.

Come viene utilizzata la senape in cucina?

Abbiamo detto che in cucina la senape ha un doppio utilizzo, dunque: la senape in quanto spezia viene utilizzata per salumi in particolare e in generale per piatti di ogni genere. Mentre come salsa viene usata per accompagnare la carne specialmente hamburger, wurstel o salsicce che spesso si preparano nei panini.

Inoltre i semi della senape sono contenuti anche nella ricetta della mostarda che spesso confusa con la salsa di senape, è in realtà da essa differente poiché gli altri ingredienti principali della mostarda sono frutta sciroppata, acqua e zucchero, mentre per cucinare la senape occorrono, oltre ai semi, aceto e sale.

Curiosità

Ci sono altri utilizzi per i semi di senape che non riguardano la cucina e che sono poco conosciuti:

    • I semi se conservati nell’aceto o anche essiccati sono ottimi per togliere i cattivi odori dalla stoviglieria
    • I semi possono essere utilizzati anche come “deodoranti” per le mani.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.