1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta dei centrifugati e dei frullati

dieta-dei-centrifugati-e-dei-frullati

Con l’arrivo della bella stagione può esserci la necessità di perdere qualche chiletto, per questo si può prendere in considerazione l’idea di iniziare una dieta liquida. La dieta liquida è perfetta per la stagione calda, ottima per idratarsi, per perdere qualche chilo velocemente e per combattere la ritenzione idrica. La dieta dei frullati e dei centrifugati è una tipologia di alimentazione che prevede l’utilizzo di alimenti liquidi o cremosi quali frullati o centrifugati. Continuate a leggere qui di seguito per scoprire i benefici della dieta liquida e per averne un esempio.

In cosa consiste la dieta liquida?

La dieta dei centrifugati e dei frullati è un particolare tipo di alimentazione, da effettuare per un breve periodo ed utile a far perdere velocemente un paio di chili. Si basa sull’assunzione di centrifugati e frullati, composti da frutta e verdura e che quindi con pochissime calorie permettono di far assumere le vitamine ed i sali minerali necessari. Questo tipo di dieta è perfetta nella stagione estiva, infatti tra i principali effetti vi sono l’idratazione, utile a combattere il caldo, la riduzione del gonfiore e della cellulite ed infine maggiori energie per affrontare il quotidiano.

Quali sono i punti principali della dieta liquida

Aloe Ferox Bioness

La dieta dei frullati e dei centrifugati è strettamente ipocalorica, infatti anche in grandi porzioni, frutta e verdura hanno pochissime calorie, se non viene aggiunto dello zucchero. Proprio per lo scarso contenuto calorico, questo tipo di dieta non può essere svolto in maniera continuativa, ma per un paio di giorni. Effettuata per due giorni consecutivi, la dieta liquida permette di perdere circa un chilogrammo e mezzo, eliminando l’acqua in eccesso. Questo avviene perchè frutta e verdura aumentano la diuresi, permettendo l’eliminazione di acqua accumulata soprattutto su addome e cosce. La dieta è per la maggior parte liquida, ma oltre ai frullati sono consentiti degli spuntini di frutta e verdura non frullati ed un pasto. Ovviamente, nonostante si assumano cibi in forma liquida, è importante non dimenticare di assumere circa due litri di acqua al giorno.

I cibi da utilizzare e quelli da evitare nella dieta

Nella dieta dei frullati e dei centrifugati sono da preferire frutta e verdura, ma quali in particolare? Sicuramente non possono mancare i vegetali di colore verde come ad esempio lattuga, spinaci, rucola, zucchine e cetrioli. Questi sono ricchissimi di acido folico, ferro e vitamine, tutti elementi essenziali e perfetti per il caldo. Altro vegetale è il pomodoro, perfetto perchè ha un’azione riparatrice nei confronti degli effetti dei raggi solari, e con una forte azione diuretica. Tra i frutti migliori, vi è invece l’ananas, che tra le tantissime proprietà vi ha quella importante di combattere la ritenzione idrica e quindi permette di ridurre la cellulite. Questo andrebbe assunto a digiuno, ha un effetto diuretico ed è ricco di magnesio, potassio e sali minerali.

Gli alimenti da evitare durante la dieta sono invece i dolciumi, i latticini, lo zucchero raffinato, il caffè, la carne rossa, gli insaccati ed i cibi cotti con metodi di cottura troppo grassi, come le fritture. E’ inoltre preferibile utilizzare l’olio d’oliva esclusivamente per la cena, con le verdure fresche ed in quantità pari ad un cucchiaino.

Un esempio di dieta dei centrifugati e frullati

Come abbiamo già detto precedentemente, la dieta dei frullati può essere effettuata per un massimo di 2 – 3 giorni, per evitare effetti collaterali sul proprio organismo. Qui di seguito vi mostriamo un esempio di dieta per due giorni.

Primo giorno di dieta

Colazione: preparate un frullato di frutta, un esempio potrebbe essere di fragole, arancia e banana;
Spuntino di metà mattina: mangiate un frutto come una mela o una pesca;
Pranzo: preparate un centrifugato di vegetali come ad esempio peperoni e pomodori;
Spuntino del pomeriggio: un o un infuso;
Cena: una insalata mista con del pesce come salmone cotto al vapore e condito con il limone.

Secondo giorno di dieta

Colazione: iniziate di buon mattino con un frullato di frutta di stagione;
Spuntino mattutino: qualche carota e gambi di sedano;
Pranzo: pranzate con un centrifugato di verdure di stagione;
Spuntino pomeridiano: una porzione di frutta di stagione;
Cena: verdure fresche e crude accompagnate da una fettina di pollo.

La dieta può essere ripetuta ogni settimana o ogni 15 giorni, e per mantenere i risultati continuate con uno stile di vita sano.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.