1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Aromaterapia: che cos’è e quali sono gli oli essenziali per la salute

aromaterapia-che-cose-e-quali-sono-gli-oli-essenziali-per-la-salute

L’aromaterapia è una pratica olistica che agisce sui nostri processi fisici, mentali e spirituali, attraverso l’uso di alcune sostanze. Queste sono sostanze oleose, per la maggior parte concentrate in alcun punti delle piante officinali, come: fiori, resina, corteccia, radici, foglie, buccia e frutti.

Questi oli si ottengono a partire da diverse zone di una pianta, attraverso un processo chimico denominato distillazione in corrente di vapore.

Che cos’è l’Aromaterapia?

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

L’aromaterapia fa parte delle così dette terapie complementari, e tra esse è una delle più conosciute, la cui fama è ancora in corso di espansione in tutto il mondo, tant’è vero che il suo valore terapeutico è sempre più apprezzato dai più svariati ricercatori medici.
Il suo effetto benefico lo si può verificare, con dei risvolti positivi, in particolar modo contro: i sintomi della sindrome premestruale, dello stress, dell’influenza, mancanza di sonno, dolori del parto, e come aiuto per la memoria. Essa può fungere in oltre, seppur in maniera blanda, da anestetico locale e antibiotico.

Per diffondere gli oli essenziali nell’ambiente, in modo tale da praticare tale tecnica, ci sono degli strumenti specifici, adatti sia per la casa che per l’ufficio.

L’utilizzo degli oli essenziali

Nell’aromaterapia gli oli essenziali possono essere utilizzati secondo varie modalità, tra le quali le più famose e semplici sono quelle riportate qui di sotto.

  • Diffusione: per praticare tale tecnica è sufficiente utilizzare un diffusore, nel quale devono essere rilasciate dalle tre alle cinque gocce di olio, in modo tale da far espandere il profumo in tutta la stanza. In questo modo, l’essenza viene percepita tramite l’inalazione, in maniera completamente naturale
  • Applicazione cutanea: prima di passare alla pratica vera e propria, in questo caso, è necessario prima di tutto diluire l’olio essenziale un tipo di olio vegetale a scelta. Dopo aver fatto ciò, bisogna massaggiare con il composto ottenuto la zona del corpo interessata. I movimenti del massaggio devono essere lenti e circolari. Questa tecnica permette così all’essenza di essere assorbita dalla pelle, con conseguente rilassamento del nostro corpo
  • Bagno: per godere appieno degli effetti dell’aromaterapia, è anche possibile diluire una decina di gocce di un olio essenziale, a scelta, nella vasca da bagno. Anche in questo caso, l’olio viene assorbito dalla pelle
  • Suffumigi: nella tecnica dei suffumigi, bisogna prima di tutto riempire una bacinella con dell’acqua bollente, e diluirvi poi circa dieci gocce dell’olio essenziale scelto. Dopo di che, coprendo la testa con un’asciugamano ci si abbassa sulla bacinella, respirando a fondo con gli occhi chiusi. In tal modo inaliamo i vapori dell’acqua bollente, i quali contengono tracce dell’olio essenziale il quale, quindi, viene a sua volta respirato
  • Pediluvi o maniluvi: anche in questo caso bisogna prima di tutto riempire la bacinella con dell’acqua bollente e diluirvi dieci gocce dell’olio essenziale che si è scelto. Dopo di che vi si immergono i piedi, o anche le mani, per quanto tempo possa essere piacevole

Tipi di oli essenziali esistenti

Gli oli essenziali, come si è ben potuto capire, sono l’anello costituente dell’aromaterapia, senza i quali essa non potrebbe essere praticata. Tuttavia, in commercio ce ne sono i più svariati, per cui potrebbe sorgere spontaneo il dubbio su quale sia meglio acquistare. Qui di seguito vi riportiamo gli oli, che secondo alcune statistiche, hanno le maggiori proprietà benefiche per il nostro corpo.

  • Olio essenziale di Melissala Melissa ha una forte azione antiossidante e lenitiva
  • Olio essenziale di Geranioil Geranio viene utilizzato principalmente come olio antistress, tuttavia gli viene riconosciuto anche un effetto antisettico e astringente
  • Olio essenziale di Lavandala Lavanda viene usata soprattutto per emicranie e contro problemi gastro-intestinali
  • Olio essenziale di Rosmarinoil Rosmarino, infatti, oltre che in cucina viene utilizzato per rafforzare la memoria e migliorare la respirazione
  • Olio essenziale di Mentala Menta è un olio molto efficace contro la stanchezza mentale ed ha, inoltre, degli effetti positivi sull’apparato digerente
  • Olio essenziale di Eucalipto: l’olio di Eucalipto viene utilizzato principalmente per le affezioni polmonari
  • Olio essenziale di Camomillala Camomilla viene generalmente utilizzata come rimedio per tutti i disturbi del sonno, o anche per tutti i disturbi causati dallo stress
  • Olio essenziale di Rosal’estratto di Rosa è utilizzato soprattutto come tonico e antirughe
  • Olio essenziale di Bergamotto: il Bergamotto, oltre al suo effetto sedativo, è efficace contro depressioni e stati d’ansia

Come viene eseguita una seduta di aromaterapia

Oltre che al ricorso alla tecnica fai da te, è possibile anche sperimentare una vera e propria seduta di aromaterapia, la quale dura in genere cinquanta minuti circa.
La seduta vera e propria è preceduta da una doccia calda, da fare con sapone neutro, per poi agire secondo due meccanismi.

  1. L’olio essenziale viene steso sulla cute, svolgendo la sua azione specifica, a seconda di quale olio sia. La penetrazione attraverso la pelle viene favorita dal leggero riscaldamento dell’olio e dal massaggio dolce e prolungato, quale viene esercitato sulla superficie del corpo
  2. L’aroma che si sprigiona durante tutta la durata della seduta nell’intero ambiente circostante viene inalato dal paziente. L’ambiente deve essere, generalmente, caldo, colorato, profumato, silenzioso e rassicurante. La sessa voce della terapeuta deve essere articolata secondo suoni dolci, armoniosi e non incalzanti

Rischi dell’aromaterapia

Nonostante i numerosi benefici che l’aromaterapia può dare al nostro corpo, essa comporta anche dei rischi nel caso in cui ci siano delle particolari situazioni, tra cui:

  • gravidanza
  • allergie (ad esempio ad un olio) o intolleranze
  • assuefazione

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.