1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Spinaci: che cosa sono, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Gli SpinaciSpinacia oleracea, appartengono alla famiglia delle Chenopodiaceae, e sono un particolare tipo di vegetali erbacei. Posizionati nel VI gruppo fondamentale, ovvero tra ortaggi e frutta ricchi in vitamina A, rappresentano uno dei cibi meglio conosciuti.

Nel lontano 1929, Braccio di Ferro ha fatto conoscere al mondo intero le importanti proprietà degli spinaci, in grado quindi di donare più forza e vitalità a tutti coloro che li vanno ad ingerire.
Tra il 1200 e il 1300, fu introdotto dagli Arabi come “principe degli ortaggi“; e allo stesso modo era definito da quegli studiosi che nel ventesimo secolo andarono ad analizzarne i nutrienti.

Ottimi sia crudi che cotti, gli spinaci hanno trovato largo spazio nelle cucine, grazie anche alla loro versatilità e semplicità d’abbinamento. Nel mondo dell’industria, invece, gli spinaci sono stati tramutati in “farina di spinaci“.

Proprietà degli Spinaci

Grazie alla fama ottenuta con l’aiuto di Braccio di Ferro, gli spinaci si sono da subito rivelati ottimi mineralizzanti, antianemici e sono oltretutto nutrienti. Il mito di braccio di ferro che gli valse la fama di energizzante, però fu messo a lungo tempo in discussione, sia perchè (per un errore di scrittura) gli fu inserito uno zero in più ai suoi valori nutrizionali, sia perchè al suo interno sono contenuti gli ossalati.

Questi ossalati sono stati definiti degli “antinutrienti“, in quanto,  bloccano in maniera elevata la biodisponibilità dei maggiori minerali come ferro, calcio e magnesio che si trovano prevalentemente negli ortaggi con foglia verde.

L’energia fornita con l’assunzione degli spinaci, è data soprattutto dalla loro presenza di carboidratiproteine e in maniera molto tenue, anche grassi, in quanto le calorie in essi contenuti sono molto poche. I glucidi sono semplici, e i peptidi hanno un valore biologico basso.
Vi sono moltissime fibre e zero colesterolo. Vi sono quantità apprezzabili di vitamine e sali minerali. Grazie a queste proprietà, gli spinaci risultano ottimi per chi soffre di obesità, problematiche a livello metabolico e intolleranze a lattosio e glutine.

Proprietà degli spinaci

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

In 100 grammi di spinaci è possibile trovare circa 2,9 mg di FerroQuindi fra tutti gli ortaggi presenti, è sicuramente quello che ne è più ricco, anche se c’è da considerare la presenta degli ossalati e la sua composizione chimica, che favoriscono un’insufficiente biodisponibilità in ferro. Il contenuto in vitamina C però aumenta in qualche modo il suo assorbimento.
In cottura però vengono limitati vari nutrienti quali ossalato, vitamina C e anche il ferro.

Gli spinaci contengono anche carotenoidi (pro-vitamina A), vitamina C, acido folico, vitamina K, vitamina E, clorofilla, luteina e riboflavina.
Grazie a tutti questi nutrienti, gli spinaci fungono da ottimi antiossidanti, sono ottimi per la salute degli occhi, per i soggetti con aterosclerosi, per le donne in attesa e per le patologie coronariche.

Valori Nutrizionali

Nelle sue 23 calorie per ogni 100 grammi di spinaci crudi, possiamo trovare:

Utilizzo degli Spinaci

Gli spinaci vengono la maggior parte delle volte consigliati di mangiare a crudo, in quanto in cottura questi vanno a perdere ingenti quantitativi di Vitamina C. Si consiglia per questo motivo di cuocerli a vapore e poi andarli a condire con qualche goccia di limone, per ripristinare, seppur in parte, un pò di vitamina C.

Gli spinaci, come già accennato, nel campo culinario sono risultati molto utilizzati, sia come primo piatto, sia come secondo che come contorno. Tra le ricette più note ricordiamo i ravioli con ricotta e spinaci, gli spatzle agli spinaci, usato come colorante naturale nella pasta di zucchero, come farcia per arrosti o come contorno.

Controindicazioni

Le uniche controindicazioni che si hanno assumendo gli spinaci, sono dovute alla presenza degli ossalati, in quanto risultano pericolosi nel caso in cui vi siano:

  • Forme reumatiche,
  • Litiasi renale,
  • Osteoporosi,
  • Periodo di guarigione da una frattura ossea (gli ossalati rallentano l’assorbimento di calcio).

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.