1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Vitamina B9 (acido folico): a cosa serve, proprietà, controindicazioni e dove trovarla negli alimenti

Vitamina B9 (acido folico)

Vitamina B9 (acido folico) è fondamentale per prevenire malformazioni neonatali date le sue molteplici attività.

Che cos’è

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

La Vitamina B9 o anche acido folico (soffio nella forma naturale) si presenta come una vitamina idrosolubile importante per il DNA e le proteine.

Importante per la formazione dei globuli rossi, è necessario al fine di prevenire malformazioni neonatali (come la spina bifida) nonché si presenta utile per il funzionamento ottimale del sistema nervoso e degli organi riproduttivi.

Ad oggi si stanno attuando studi di sperimentazione al fine di attestare la funzione protettiva dell’acido folico in casi di malattie cardiovascolari e di ipertensione.

Fonti alimentari

L’acido folico può dunque essere assimilato mediante la somministrazione di diversificati alimenti come: kiwi, arance, verdure dalla foglia scura, legumi, pomodori, germe di grano, lievito di birra, fegato di vitello e cereali.

È pertanto però opportuno ricordare che varietà di frutta e verdura devono essere mangiate crude poiché la loro cottura tende a distruggere parte dei folati presenti.

Attività

Essenziale per il buon funzionamento del sistema nervoso nonché la sua funzione per quanto concerne la salute mentale ed emotiva, è l’acido folico.

Favorevole aiuto per la produzione di DNA e RNA si presenta di fondamentale importanza specie nei periodi della crescita (durante il periodo della gravidanza), dell’infanzia e dell’adolescenza.

Tale acido tende ad agire a stretto contatto con la Vitamina B12 per quanto concerne la formazione di globuli rossi e la funzionalità del ferro.

Carenza di acido folico

Mancanza di acido folico è comune nel gruppo di Vitamine B. Cibi di derivazione animale (fatta eccezione del fegato), si presentano carenti di acido folico e fonti vegetali ricche di acido folico che molto spesso non vengo assimilate in un quantitativo maggiore a crudo.

Contribuenti della mancanza di acido folico, e dunque causa di scarsa crescita, gengivite, infiammazione della lingua e perdita dell’appetito sono l’alcolismo, la sindrome del colon irritabile e la malattia celiaca.

Segnali comuni che evidenziano carenza di acido folico sono l’anemia, disturbi del sonno e difficoltà di concentrazione.

Sovradosaggio

Seppur somministrato a dosi elevate, l’acido folico non risulta scaturire effetti tossici. È opportuno però ricordare che se somministrate in dosi elevate possono comportare sintomi legati alla mancanza di Vitamina B12.

In questo caso, in mancanza di sintomi evidenti, danni neurologici causa di carenza di Vitamina B12 possono aggravare sino a divenire incontrastabili.

Dosaggio consigliato

Nella maggior parte dei casi la dose giornaliera da somministrare cambia in base alla fascia d’età e al sesso, questo perché negli adulti il quantitativo consigliato raggiunge i 0,2 mg, quantitativo che tende a raddoppiare nelle donne specie durante la fase della gravidanza (almeno 0,4 mg al dì).

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.