Antiossidanti: cosa sono, azione benefica e in quali alimenti si trovano

antiossidanti cosa sono azione benefica e in quali alimenti si trovano

Gli antiossidanti si sente spesso parlare di loro, ma che cosa sono di preciso? Quando parliamo degli antiossidanti, facciamo riferimento ad alcune sostanze che sono in grado di neutralizzare i radicali liberi, e di proteggere il nostro organismo da questi ultimi che sono sostanze di scarto prodotti dalle reazioni ossidative, e che hanno effetti negativi sul corpo: infatti sono tra i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo, della perdita di capelli, di vari processi degenerativi.

In relazione ai radicali liberi, la funzione degli antiossidanti è quindi quella di ‘purificare’ il corpo eliminando questi scarti. Gli antiossidanti lavorano ogni giorno, senza fermarsi mai, nella ricostruzione di muscoli ed ossa ed eliminando gli scarti che vengono creati dalle cellule.
I radicali liberi, infatti, incentivano il processo di invecchiamento cellulare, e sono anche dannosi per il sistema immunitario del nostro organismo.

Chocolate Slim

Si ritiene che la loro presenza in eccesso sia correlata alla maggiore probabilità di insorgenza di malattie diverse, anche di tumori. Non solo: siamo costantemente esposti, nella vita di tutti i giorni, a sostanze nocive come prodotti tossici, inquinamento, alcol, pesticidi, antibiotici e farmaci.
Il nostro corpo ha quindi bisogno di mantenere sotto controllo i radicali liberi: lo strumento che utilizza in questo delicato ed importante lavoro sono proprio gli antiossidanti.

Gli antiossidanti agiscono a livello dei danni causati dai radicali liberi. I radicali liberi infatti innescano delle reazioni chimiche; gli antiossidanti bloccano queste reazioni dannose.
Gli antiossidanti, sia endogeni che esogeni, sono quindi molto utili per combattere i radicali liberi ma hanno anche una funzione di protezione nei confronti di stress ossidativi e di condizioni patologiche varie.

Antiossidanti endogeni ed esogeni

Possiamo effettuare una prima distinzione, quando parliamo di sostanze antiossidanti: quella fra sostanze antiossidanti endogene ed esogene.

  • Antiossidanti endogeni: sono prodotti direttamente dal nostro corpo. Sono per esempio la catalasi, il glutatione ridotto, la superossidodismutasi.
  • Antiossidanti esogeni: sono assunti per mezzo degli alimenti, ad esempio la vitamina C, la vitamina E, carotenoidi, polifenoli, antocianine.

Alimenti che contengono antiossidanti sono soprattutto i cereali integrali, i legumi, frutta e verdura in particolare la verdura di colore scuro, gli ortaggi colorati, la scorza degli agrumi biologici; l’olio extra vergine di oliva, the e caffè.

Carenza di antiossidanti: ecco che cosa succede

Le abitudini alimentari errate possono causare i radicali liberi: la cattiva alimentazione può infatti aumentare l’attività dei radicali. Una dieta ricca di lipidi, acidi grassi polinsaturi, grassi animali, pesce grasso, eccesso di ferro possono scatenare i radicali liberi.

Inoltre una carenza di antiossidanti può causare alcune delle più diffuse malattie del nostro tempo: ipertensione, diabete, infarti, tumori, malattie all’appartato cardiovascolare, Alzheimer, anche morbillo, infertilità, malattie mentali ed artrite.

Alimentarsi in maniera corretta, facendo attenzione ad assumere anche alimenti che contengono antiossidanti, è il modo migliore per cercare di prevenire malattie e per rallentare l’invecchiamento cutaneo e non solo.

Dove trovare gli antiossidanti?

Gli antiossidanti sono indispensabili per combattere i radicali liberi e quindi bisogna porre la massima attenzione ad assumerli in maniera adeguata.
Gli antiossidanti più comuni sono la vitamina C, la vitamina E, ed il beta carotene.
Vediamo dove si trovano questi antiossidanti:

  • Vitamina C: si trova nella frutta come papaya, arance e agrumi in genere, fragole, melone, kiwi, mango, frutti di bosco, cavoletti, broccoli, pomodori, cavolfiore e peperoni.
  • Vitamina E: si trova nel mango, papaya, zucca, spinaci, rape, mostarda, bietole, carote, semi di girasole.
  • Beta carotene: si trova nelle carote, albicocche, melone, peperoni, mango, spinaci, pomodori, pompelmo, mandarini, pesche, angurie, zucca, asparagi.

Come assumere la giusta quantità di antiossidanti

Gli antiossidanti, come abbiamo visto, sono principalmente contenuti all’interno della frutta e della verdura.
Ecco perché un’alimentazione completa ed adeguata è assolutamente indispensabile per assumere la quantità necessaria di antiossidanti.
Ma quanta frutta e verdura bisogna mangiare ogni giorno per assumere una quantità giusta di antiossidanti?

Una persona non fumatrice, 10che non svolge particolare attività sportiva, non bevitrice e senza problemi di salute dovrebbe assumere ogni giorno alle 6 alle 8 porzioni di frutta e verdura, per poter avere un’assunzione di antiossidanti adeguata. Dato che una porzione di frutta è pari a 150 grammi e una di verdura a 250 grammi (cotta) e 50 cruda, si potrà avere un’idea di quanta frutta e verdura mangiare ogni giorno per avere un apporto equilibrato di queste fondamentali sostanze, prodotte solo in minima parte dal nostro corpo.

LASCIA UN COMMENTO