Anguria: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Anguria: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

L’Anguria è il frutto estivo per eccellenza, infatti grazie al suo alto contenuto di acqua, disseta e rinfresca naturalmente. L’anguria trova il suo picco massimo di maturazione in estate, mentre negli altri mesi dell’anno è quasi assente; è quindi consigliato approfittarne finché si può e di mangiarla ad un grado di maturazione ottimale.

L’anguria non solo ci rinfresca e ci delizia con il suo dolce e succoso sapore, ma ci regala tante proprietà nutritive e benefici; basti pensare che mangiare un’anguria che presenti una polpa più rossa, può andare a superare il quantitativo di licopeni contenuti nei pomodori.

Proprietà dell’Anguria

Garcinia Cambogia

In un’anguria dalle medie dimensioni si possono trovare circa 92% di acqua e 8% di zuccheri. È questo che le rende tanto gettonate nei periodi estivi, e ci aiuta a ristabilire una giusta idratazione corporea.
Secondo le più recenti analisi scientifiche, mangiare anguria in estate, ci garantisce una protezione più efficace dai raggi UV e quindi dai pericoli in cui incorre la nostra pelle ad un’esposizione troppo elevata agli stessi.

Sono gli scienziati grazie alle loro molteplici scoperte e ricerche a consigliare sempre più l’assunzione di anguria, in quanto gli è stata attribuita la capacità naturale di aiutarci contro le malattie cardiache e di diminuire i livelli di LDL (o colesterolo cattivo); secondo gli scienziati ne basterebbe una sola fetta. Aiuta infine a controllare il peso.

Benefici dell’Anguria

Uno dei benefici più importanti dell’anguria è il suo contenuto di citrulina, che non è altro che un aminoacido contenuto in essa, che aiuta a prevenire ipertensione e malattie cardiache. La citrulina, usata dal nostro corpo, permette inoltre la creazione dell’arginina, definito dagli esperti un viagra naturale, in quanto allarga i vasi sanguigni, permettendo un maggiore afflusso sanguigno agli organi genitali.

Si pensa che mangiare anguria possa aiutare a dormire meglio.
Due fettine di anguria assunte dopo cena, sono consigliate al fine di garantire la creazione di serotonina (grazie ai suoi carboidrati). Il grado di serotonina infatti aumenta soprattutto di sera, quando il cervello sembri percepire meno le indicazioni di fastidio, garantendo così una buona qualità del sonno.

L’anguria funge inoltre da energizzante, in quanto già una sola fetta può garantire il 23% di energia in più; è il contenuto di vitamina B6 che permette la riduzione di dopamina la quale favorisce benessere. Ci sono anche quantitativi di magnesio che fungono da energizzanti per le nostre cellule.

Valori Nutrizionali dell’Anguria

Come già detto, l’anguria è il frutto estivo per eccellenza, questo dovuto anche al fatto che presenti pochissime calorie, pochi zuccheri, assenza totale di grassi e grandi quantitativi d’acqua. Perfetto anche nelle diete, in quanto stimola la diuresi andando ad eliminare le tossine. Nelle sue 30 calorie per ogni 100 g di prodotto possiamo trovare:

Utilizzi in cucina dell’Anguria

L’anguria risulta ottima da degustare in purezza dividendola in fette, ma anche tagliandola a spicchi e inserendola in macedonie di frutta (ormai sul mercato esistono tantissime varietà di attrezzi per tagliarla).

L’anguria è tantissimo consumata in frullati, gelati, sorbetti, granite e in zone come la Sicilia tanto apprezzato è il “gelo di mellone” (la ricetta è facilmente rintracciabile in rete).

Viene adoperata anche come mera decorazione in coppe gelato o in coppe di frutta.

Consigli utili per voi

Quando si va al mercato a comprare l’anguria non è sempre facile prendere una decisione su quale sia la migliore, per questo vi diamo qualche consiglio:

  • Controllare il picciolo: non deve essere secco, e se per caso si presenta la fuoriuscita di succo, questo vuol dire che ha raggiunto un alto grado di maturazione e si presenterà più zuccherosa.
  • Il “suono di vuoto”: bussando lievemente sull’anguria con il pugno della mano si dovrà avvertire per l’appunto questo suono di vuoto.
  • Chiazze gialle: se si notano queste zone più gialle sull’anguria, vorrà dire che ha raggiunto un buon grado di maturazione.

L’anguria può essere conservata in frigo per qualche giorno da chiusa. Nel momento in cui questa viene aperta, è consigliabile applicarle del film trasparente sopra.

Altro consiglio piuttosto efficace, è quello di metterla in frigo già tagliata a pezzi e privata quindi della scorza esterna dentro uno scolapasta, al fine di far cadere tutti i liquidi in eccesso. Ad ogni modo si consiglia di non conservarla per troppo tempo senza consumarla.

LASCIA UN COMMENTO