1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Uva: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Uva: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

L’uva è il frutto della vite (Vitis vinifera), un arbusto rampicante della famiglia delle Vitaceae. Le origini e la provenienza di questo frutto non sono note, poiché le viti sono coltivate pressoché in tutto il mondo, ciò che è certo, però, sono sicuramente tutti i benefici che consumare uva apporta al nostro organismo, come per esempio la straordinaria carica di vitamine e sali minerali che ci regala!

Esistono due tipi di uva: quella bianca con acini dalla colorazione chiara (gialla o verde) quella rossa con colorazioni dal rosa fino al nero. Dal punto di vista nutrizionale entrambi i tipi di uva presentano le stesse calorie, mentre dal punto di vista quella rossa contiene maggiori quantità di ferro, flavonoidi ed antiossidanti rispetto all’uva bianca.

Valori nutrizionali dell’uva

Garcinia Cambogia

100 grammi uva fresca contengono 69 kcal e i principali nutrienti che la compongono sono:

Come accennato prima, l’uva è ricca di sali minerali, quali calcio (27 mg), ferro (0,4 mg), fosforo (14 mg), potassio (192 mg), manganese (0,07 mg), sodio (2 mg), rame (0,01 mg), zinco (0,07 mg), magnesio (9 mg) e fluoro (µg); non solo, questo frutto rappresenta anche una bomba di vitamine per il nostro organismo, grazie alle quali il nostro sistema immunitario si rafforza, vale a dire vitamina A (66 IU), B1 (0,07 mg), B2 (0,07 mg), B3 (0,2 mg), B5 (0,05 mg), B6 (0,09 mg), vitamina C (10,8 mg) ed E (0,2 mg), K (148 µg) e J (5,7 mg), betacarotene (36 µg), Lauteina Zeaxantina (72 µg) e folati (2 µg).

L’uva contiene però anche un’importante quantità di zuccheri (15,48 g), che la rende sconsigliabile ai diabetici.

Proprietà e benefici dell’uva

L’uva, grazie alle sue proprietà astringenti, è utilizzata nelle manifestazioni cliniche e funzionali del sistema venoso (emorroidi, fragilità capillare ed insufficienza venosa degli arti inferiori), nel trattamento della flebite, e come rimedio alle emorragie.

L’uva contiene dei flavonoidi con proprietà antiossidanti, soprattutto nella buccia degli acini. Due di questi in particolare, la quercetina ed il resveratrolo, presente soprattutto nella buccia dell’uva nera, combattono gli effetti negativi che i radicali liberi hanno sui nostri tessuti. La Food Research International ha riscontrato che il resveratrolo esercita un’azione antibatterica ed antinfiammatoria: un acino d’uva, insomma, contiene principi attivi e nutrimenti che favoriscono la rigenerazione della pelle

Oltretutto, i ricercatori dell’Università di Milano hanno scoperto che l’attività del resveratrolo è anche particolarmente efficace nel prevenire il tumore al seno ed al colon.
Utilissima anche in caso di stipsi poiché sia le foglie, ricche di acidi grassi omega-3 ed una buona quantità di calcio e magnesio, che i frutti, a causa del contenuto di fibra, hanno proprietà leggermente lassative. I sali minerali contenuti nell’uva fungono da diuretici e rimineralizzanti, ma sono utili per la formazione dell’emoglobina, per stimolare la secrezione della bile e per favorire la digestione.

Oltretutto l’uva contiene il pterostilbene, un composto che, insieme alla fibra alimentare, aiuta a ridurre il livelli di colesterolo cattivo. Proprio grazie alla ricchezza di fibre, l’uva è indicata in caso di sovrappeso poiché aumenta il senso di sazietà (soprattutto quella passa) ed è utile per contrastare l’anemia poiché contiene ferro.
L’uva passa, oltretutto, avrebbe un’azione di protezione dalle carie e migliorerebbe la gestione dei livelli di glucosio nel sangue.

L’olio di vinaccioli, estratto dai semi dell’uva, ha importanti proprietà nutrienti, poiché ricco di acidi polinsaturi Omega-6, in particolare di acidi linoleici e di vitamina E, che lo rende un valido idratante per pelle e capelli (magari come impacco da tenere in posa prima dello shampoo).

Ricapitoliamo dunque i miracolosi principi attivi di questo piccolo frutto:

  • Antocianosidi, contenuti delle foglie: funzione angioprotettrice: diminuiscono la permeabilità capillare;
  • Proantocianidoli, nelle foglie: funzione angioprotettrice e ipotensiva: rafforza l’attività angioprotettrice e favorisce un depotenziamento pressorio;
  • Procianidine, nelle foglie Antimutageno: previene l’invecchiamento cutaneo e le patologie a carattere degenerativo;
  • Antocianosidi, nelle foglie : Vasoprotettrice: favoriscono l’elasticità della pelle stabilizzando elastina e collagene;
  • Olio nei semi d’uva Emolliente: per uso esterno, ha un’azione simile a quella dell’olio di mandorle dolci;
  • Proantocianidine, nei semi d’uva purpurea Antiossidante: attenuazione effetti collaterali nei trattamenti chemioterapici;
  • Sali minerali: nel frutto Diuretico e rimineralizzante;
  • Vitamine nel frutto Antiossidanti e vitaminizzanti
  • Polifenoli: contribuiscono a mantenere la pelle elastica e a limitare l’ossidazione delle LDL;
  • Olio nei semi di vite rossa: Angioprotettrici e inibitore dell’enzima che converte l’angiotensina.

Dieta dell’uva

La dieta dell’uva è un regime alimentare utile per sgonfiarsi e ripulire il corpo dalle scorie in eccesso in un lasso di tempo molto breve. Questa dieta consiste nel consumo d uva ben matura (qualsiasi tipo) come unico alimento giornaliero (dai 500 grammi ai 2 kg a seconda del grado di tolleranza), meglio ancora se biologica, quindi senza i trattamenti e le alterazioni a cui viene solitamente sottoposta prima di essere messa sul mercato.

È possibile integrare il consumo dell’uva con pane integrale, yogurt bianco, fette biscottate e una tisana calda alla sera.

È sconsigliato protrarre questa dieta oltre i due o tre giorni! Si tratta comunque di una dieta drastica e povera di molti alimenti di cui il nostro corpo necessita, oltretutto si possono verificare effetti collaterali come acidità di stomaco o gonfiori addominali.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.