1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Emorroidi: cosa sono, sintomi, cause e possibili cure

Emorroidi: cosa sono, sintomi, cause e possibili cure

Le emorroidi sono il risultato della dilatazione della rete di vene che circonda il condotto anale, con tendenza al prolasso ed alle emorragie. Le cause scatenanti possono essere fattori fisici come stitichezza e gravidanza, oppure fattori psicologici come un forte stress.

Esse possono essere interne, ossia colpire l’interno del canale anale e non essere visibili ad occhio nudo, oppure esterne, ossia visibili e toccabili.

Sintomi delle emorroidi

Aloe Ferox Bioness

Tra i principali sintomi delle emorroidi ci sono:

  • Sanguinamento
  • Dolore
  • Edema
  • Congestione
  • Prolasso
  • Prurito anale
  • Perdite muco-sierose
  • Sensazione di fastidio anale

Cause delle emorroidi

Le cause delle emorroidi, di origine fisica o psicologica, possono essere:

Diagnosi delle emorroidi

Si possono distinguere quattro gradi differenti di emorroidi, a seconda della grandezza del prolasso:

  • Le emorroidi di primo grado sono delle semplici dilatazioni interne delle vene asintomatiche
  • Le emorroidi di secondo grado sono il prolasso dei noduli che formano durante l’atto di defecazione, che tendono poi a ridursi autonomamente
  • Le emorroidi di terzo grado, invece, si presentano sotto forma di noduli sui quali bisogna intervenire manualmente per farli rientrare
  • Nel quarto grado, invece, le emorroidi sono permanenti e non possono essere curate

Cura per le emorroidi

Le cure per le emorroidi possono essere molteplici, come ad esempio i rimedi fitoterapici, l’aromaterapia, la medicina tradizionale cinese ed i Fiori di Bach.

Si ricorda, inoltre, che un ottimo metodo di prevenzione delle emorroidi è quello di seguire una corretta alimentazione, in  modo tale da salvaguardare l’intestino dal congestionamento. Si consiglia quindi, di dare all’organismo il giusto apporto di fibre, nonché di zinco e Vitamina A, B, C, E al fine di facilitare il transito intestinale e di rafforzare le pareti venose del condotto anale.

Alcuni alimenti indicati potrebbero essere cereali integrali, legumi, frutta, verdura di stagione, frutti rossi, ciliegie, mirtilli, lamponi, more; da ridurre è invece il consumo di cibi raffinati, latte e derivati, insaccati, zuccheri e grassi di origine animale.

Curare le emorroidi con la fitoterapia

I principali rimedi fitoterapici a cui si fa ricorso per curare le emorroidi sono erbe e piante officinali ad azione astringente, antinfiammatoria e vasoprotettiva. Tra le principali cure troviamo:

  • Aloe vera, la quale ha proprietà lenitive ed antinfiammatorie che aiutano ad alleviare i fastidi ed i pruriti legati alle emorroidi. Inoltre, il gel d’aloe svolge anche un’azione cicatrizzante, da sfruttare soprattutto con le emorroidi di primo e secondo grado
  • Ippocastano, i cui semi e la cui corteccia svolgono un’azione andiedemigena e vasocostrittriceche che inibisce gli enzimi elasatasi e ialuronidasi, i quali attaccano le pareti dei vasi del condotto anale e li indeboliscono. L’ippocastano può essere utilizzato anche sottoforma di gemmoderivato
  • Vite rossa, le cui principali azioni sono quella antiossidante e quella vasoprotettrice, utili in caso di edemi e gonfiori
  • Amamelide, di cui le foglie e la corteccia svolgono un’azione tonificante e vasoprotettrice, salvifica per le pareti venose danneggiate dalle infiammazioni
  • Centella, le cui foglie hanno proprietà flebotoniche che rigenerano la tonicità dei vasi sanguigni. In tal modo garantiscono la correttezza della circolazione periferica e si prevengono le varici riducendo la dilatazione delle vene, la permeabilità dei capillari e gli edemi sottocutanei

Fiori di Bach per le emorroidi

La comparsa delle emorroidi da un punto di vista psicosomatico è la conseguenza della rottura di un equilibrio in ambito emozionale. In tal caso sarà necessario preparare un miscuglio che tenga conto dello stato emotivo e del vissuto del paziente.

Uno dei rimedi più efficaci è la versione in crema del Rescue Remedy, utile contro qualsiasi tipo di trauma, shock, incidenti e ferite.

Emorroidi e medicina tradizionale cinese

Nella medicina tradizionale cinese la causa prevalente delle emorroidi è uno squilibrio a livello del sistema digestivo e del sistema circolatorio. I punti fondamentali per ristabilire l’equilibrio sono:

  • CHANG QIANG (fra il coccige e l’ano), che tonifica le situazioni di vuoto di Yin, del Riscaldatore Inferiore e dei Reni, gestisce l’Intestino Tenue e il Grosso Intestino;
  • CHENG SHAN (tra la piega poplitea e il malleolo), aumenta la tonicità di Milza e Fegato, elimina l’Umidità e purifica il Calore;
  • DA CHANG SHU (al lato della IV vertebra lombare), incanala l’energia del Grosso intestino e tonifica le ginocchia e la schiena

Aromaterapia ed emorroidi

Gli oli essenziali dell’aromaterapia vengono principalmente utilizzati per favorire il decongestionamento dei vasi sanguigni e la giusta circolazione sanguigna. Tali oli vanno applicati localmente, in modo tale da poter beneficiare della loro azione antinfiammatoria e cicatrizzante. Tra i principali rimedi ci sono:

  • Olio essenziale di cipresso, grazie alla sua azione antinfiammatoria e astringente riesce a sfiammare e far rientrare i vasi in caso di emorroidi
  • Olio essenziale di menta, del quale si sfruttano sempre l’azione decongestionante ed antinfiammatoria nonché le sue proprietà antipruriginose
  • Olio essenziale di limone, il quale aiuta a tonificare il sistema circolatorio stimolando la circolazione linfatica e venosa e fluidificando il sangue

Omeopatia ed emorroidi

I trattamenti omeopatici per le emorroidi sono differenti a seconda del grado e dei sintomi che presentano. I rimedi più indicati a seconda dei casi sono:

  • Aesculus hippocastanum 5 CH (5 granuli, secondo necessità) e Aloe 5 CH (5 granuli, 3 volte al giorno) adatto per le emorroidi “ a grappolo” che presentano bruciore e prurito
  • Arnica 5 CH(5 granuli, ogni ora) e Lachesis 9 CH(5 granuli, ogni ora) per alleviare il dolore
  • Collinsonia 5 CH (5 granuli, 3 volte al giorno) per fermare e prevenire il sanguinamento
  • Nux vomica 9 CH (5 granuli, 3 volte al giorno),Sepia 9 CH(5 granuli, 1 volta al giorno), per le emorroidi persistenti, soprattutto in presenza di stipsi e prolasso, situazioni che aggravano dopo la gravidanza ed il parto
  • Sulfur 5 CH (5 granuli, 1-3 volte al giorno) che allevia le sensazioni di bruciore, calore e prurito

Esercizi per le emorroidi

I peggiori nemici delle emorroidi sono la sedentarietà, sforzi eccessivi e stare in piedi troppo a lungo. Proprio per questo per combatterle bisogna fare attività fisica regolare, evitare fumo ed alcolici.

Inoltre, può tornare utile anche un’accurata igiene personale e lavarsi con acqua tiepida e sapone acido a PH 4-5. Infine, si consiglia di indossare vestiti permeabili, ad esempio di cotone, in modo tale da far respirare la pelle e da non creare ristagno di calore ed umidità.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.