1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(3 voti, voto medio: 2,00)
Loading...

Dieta del Pesce: come funziona, quanti chili si perdono e menu di esempio

dieta del pesce come funziona quanti chili si perdono e menu di esempio

Il pesce è un elemento essenziale nell’alimentazione, grazie alle sue tante proprietà riesce infatti a garantire il benessere dell’intero organismo. E’ un alimento ricchissimo di nutrienti e rappresenta una delle principali fonti di proteine.

Queste proteine, forniscono all’organismo tutti gli amminoacidi essenziali, necessari per tantissime funzioni vitali quali la rigenerazione cellulare, la regolazione del metabolismo e la produzione di ormoni.  Si tratta di un alimento con pochissime calorie e facilmente digeribile, per questo, può essere inserito in una dieta dimagrante, povera di calorie ma ricchissima di proprietà nutritive. Parliamo della Dieta del Pesce, una dieta di sole 1300 calorie giornaliere.

Quali sono i benefici del pesce?

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Il pesce è ricchissimo di elementi essenziali per il mantenimento del benessere del nostro organismo. Ma in particolare, a cosa fa bene? Omega 3 ed Omega 6, acidi grassi polinsaturi altamente presenti nel pesce, hanno diverse importanti funzioni: riducono i trigliceridi, fluidificano il sangue, mantengono la pressione sanguigna nei limiti fisiologici e proteggono i vasi sanguigni dai fenomeni di invecchiamento ed aterosclerosi.

Tutto questo giova alla circolazione sanguigna, che essendo più efficiente, porterà benefici anche alla pelle che risulterà più elastica e nutrita. Il pesce contiene in ottime quantità zinco, fosforo e selenio, importantissimi antiossidanti che liberano il corpo dai radicali liberi, contrastano in questo modo l’invecchiamento cellulare. Infine, è ricchissimo di iodio, minerale importante per il mantenimento del metabolismo. Lo iodio è infatti utilizzato dalla tiroide per produrre tiroxina. In assenza di questo ormone si possono verificare caduta di capelli, debolezza fisica e cali d’umore.

Quale tipo di pesce preferire?

Non tutto il pesce però è realmente salutare, per questo è importantissimo saper scegliere. La prima cosa di cui accertarsi prima di acquistare del pesce è la sua provenienza. Sono da preferire i pesci provenienti dal Mar Mediterraneo, quelli provenienti da mari freddi infatti risultano essere maggiormente contaminati, in quanto le basse temperature non permettono la veloce evaporazione delle sostanze tossiche.

Altro fattore da considerare è la freschezza del prodotto. Un pesce fresco deve avere le squame ben aderenti, carni elastiche, corpo rigido, occhi ben sporgenti e brillanti, branchie dal colore vivo e deve essere tenuto sul ghiaccio. Infine, preferite sempre le tipologie di pesce di dimensioni più piccole, meno contaminate dall’inquinamento.

Esempio di menù settimanale della Dieta del Pesce

Il menù della dieta del pesce comprende uno schema alimentare da seguire tutti i giorni, che riguarda la colazione e gli spuntini. Il pranzo e la cena variano invece di giorno in giorno, per consentire un’alimentazione diversificata e ricca di tutte le proprietà necessarie all’organismo.

Ogni giorno

Colazione: un caffè d’orzo accompagnato da 30 grammi di biscotti integrali, per un totale di circa 130 kcal;
Spuntino di metà mattina: un vasetto da 125 grammi di yogurt magro, circa 45 kcal;
Merenda: 200 grammi di frutta fresca di stagione, circa 125 kcal.

Giornalmente sono consentiti: 20 g di olio di oliva, circa 4 cucchiaini, 2 cucchiaini di formaggio grattugiato e 50 grammi di pane integrale.

Giorno 1, Lunedì

Pranzo: 50 grammi di penne condite con 30 grammi di pomodoro, circa 168 kcal; 200 grammi di zucchine trifolate all’uovo, preparate con 1 uovo, prezzemolo e 50 grammi di cipolla, circa 150 kcal; 200 grammi di insalata mista e 40 grammi di salmone affumicato, circa 93 kcal.
Cena: 200 grammi di minestrone di verdure, circa 100 kcal; 120 grammi di sogliola aromatica al forno, preparata con 2 cucchiai di pangrattato, 1 spicchio d’aglio, succo di limone e spezie, circa 100 kcal; 200 grammi di melanzane al forno con 100 grammi di pomodorini, 50 grammi di cipolla e qualche cappero, circa 69 kcal.

Giorno 2, Martedì

Pranzo: 60 grammi di risotto ai frutti di mare, circa 349 kcal; 200 grammi di fagiolini lessati, circa 35 kcal; 200 grammi di insalata mista.
Cena: passato di verdure preparato con carote, 50 grammi, zucchine 100 grammi, patate 50 grammi e cipolla 50 grammi, circa 84 kcal; 150 grammi di nasello con olive e pomodorini, circa 140 kcal; 200 grammi di insalata con cipollotti, circa 30 kcal.

Giorno 3, Mercoledì

Pranzo: 50 grammi di spaghetti alle vongole, circa 235 kcal; 100 grammi di formaggio primo sale, circa 120 kcal; 200 grammi di lattuga, circa 28 kcal.
Cena: bruschette di pomodoro con 50 grammi di pane a fettine, 50 grammi di pomodorini e basilico, circa 150 kcal; 150 grammi di impepata di cozze, circa 126 kcal; 200 grammi di insalata mista verde e radicchio, circa 35 kcal.

Giorno 4, Giovedì

Pranzo: 50 grammi di penne con 100 grammi di zucchine, circa 200 kcal; spiedini di pesce, circa 158 kcal; 200 grammi di insalata preparata con lattuga, peperoni e pomodoro, circa 44 kcal.
Cena:passato di patate, cipolle e scarole, circa 78 kcal; 200 grammi di branzino al cartoccio, circa 165 kcal; 200 grammi di insalata mista, 35 kcal.

Giorno 5, Venerdì

Pranzo: 50 grammi di penne con tonno e pomodoro, 285 kcal; insalata di 150 grammi di melanzane e 70 grammi di ceci, 10 grammi di olive nere e condimento a piacere con olio e aceto, circa 105 kcal; 200 grammi di insalata.
Cena: passato di zucchine, patate e cipolle; insalata di polpo con 200 grammi di polpo, 100 grammi di carote e 100 grammi di sedano, 165 kcal; 200 grammi di insalata mista.

Giorno 6, Sabato

Pranzo: 50 grammi di pasta tipo bavette con cozze e zucchine, 285 kcal; 150 grammi di finocchi gratinati, 20 kcal; 200 grammi di insalata con cipolle, 30 kcal.
Cena: pizza con frutti di mare; 200 grammi di insalata; un frutto di stagione.

Giorno 7, Domenica

Pranzo:50 grammi di risotto allo zafferano, 178 kcal; 2 calamari ripieni al forno circa 165 kcal; 200 grammi di insalata di finocchio.
Cena: 200 grammi di minestrone; 150 grammi di sarde alla piastra e insalata.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.