1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Basilico: che cos’è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Basilico: che cos’è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Il basilico (Ocimum basilicum) è una pianta erbacea a carattere annuale, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, con proprietà aromatiche.

Che cos’è il basilico?

È una delle piante più coltivate in Italia, si tratta di una piccola pianta erbacea proveniente dall’Asia, che giunse in Europa da molti secoli, e viene coltivata sia in Europa che in Asia da tantissimo tempo.

Aloe Ferox Bioness

Il basilico si caratterizza per le sue foglie arrotondate ma leggermente a punta, che cambiano da un colore verde carico ad una tonalità violacea. Il basilico cresce tutto l’anno, ma preferisce i periodi estivi con temperature che oscillano dai 21° ai 26°, e non regge temperature inferiori ai 10°. Fiorisce nel periodo estivo.

Si distingue per crescere in arbusti legnosi particolarmente piccoli, ed è semplice farlo prosperare in casa, in un punto soleggiato e riparato. La terra va mantenuta umida anche se non va bagnata troppo, e le infiorescenze vanno tagliate per sostenere la ricrescita delle foglie.

Esistono circa 60 varietà di basilico, un pò diverse l’una dall’altra sia in aspetto che nel gusto. La tipologia mediterranea include quattro varietà:

  • il basilico greco, presenta piccole foglie e un retrogusto piccante, ideale ai cibi freschi;
  • il basilico viola, è caratterizzato dal colore scuro e un gusto leggero;
  • il basilico comune, mostra grandi foglie e un buon profumo intenso;
  • il basilico genovese, noto come ingrediente principale del rinomato “pesto”.

Proprietà e benefici del basilico

Le virtù benefiche e curative del basilico, sono meno conosciute rispetto quelle organolettiche, che hanno onorato il successo di questa pianta in cucina. Le proprietà nutritive sono davvero tantissime, soprattutto minerali e vitamine, tra cui:

Quindi il basilico è ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, validi per proteggere il corpo dall’invecchiamento e per contrastare l’azione dei radicali liberi. Nel tempo, la scienza ha approfondito le proprietà benefiche di questa pianta erbacea, che sono soprattutto antinfiammatorie e antibatteriche.

Nelle foglie del basilico, sono presenti aminoacidi essenziali fra cui il triptofano, interessato nella produzione della serotonina, ossia “l’ormone della felicità”. Dunque, il basilico è un rimedio naturale capace di rendere attiva la mente e di dare buonumore, grazie soprattutto al suo colore brillante e al suo profumo.

È considerato un stimolante per il sistema nervoso e per la mente, in particolari casi di stress, stanchezza ed affaticamento. Inoltre il basilico facilita la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco. L’insieme di sostanze benefiche contenute nel basilico, lo rendono molto utile nel trattamento di diversi disturbi della sfera fisica e psichica, tra cui: ansia e agitazione, insonnia, raffreddore, tosse con catarro, dispepsia, digestione lenta, stitichezza, inappetenza.

Valori nutrizionali del basilico

Le qualità del basilico possono contare su un interessante profilo nutrizionale. Qui di seguito i valori nutrizionali per 100 grammi:

Usi in cucina del basilico

Il basilico viene molto adoperato in cucina grazie al suo aroma intenso. Perché mantenga al meglio il proprio contenuto vitaminico, le sue proprietà aromatiche ed organolettiche, il consiglio è di consumare le foglie fresche e a crudo, aggiungendole ai piatti all’ultimo momento.

La cottura limita molto il suo aroma, mentre l’essiccazione lo cancella del tutto. Anche i boccioli e i semi del basilico, sono commestibili e facoltosi di proprietà nutrizionali. Il basilico viene adoperato fresco sopratutto per la preparazione di salse e verdure, oppure come aggiunta alle insalate o nella preparazione del pesto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.