1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Uova: proprietà, benefici e composizione

Uova: proprietà, benefici e composizione

L’uovo è considerato uno degli alimenti più nutrienti nel mondo, ed è  ricco di colesterolo. Nonostante ciò, qualsiasi sia il parere su tale cibo, è opportuno precisare che di certo non è possibile contraddire l’efficace universalità per quanto concerne l’importante ad-operazione nella dieta quotidiana dell’essere umano.

Proprietà benefiche dell’uovo

L’uomo è un alimento ricco di sostanze proteiche, positive adiposità, ferro, zinco nonché vitamine.Avente una pesantezza pari ai 50 gr, le uova derivanti dalla gallina si presentano costituite da 3 sezioni: pellicola esteriore (apportante calcio, e la quale si presenta affilata, delicata e spugnosa, e pertanto avente l’abilità di permettere traffici aeriformi a contatto con l’habitat circostante); il deutoplasma conosciuto anche come tuorlo bianco, posizionato internamente, e posto separatamente dalla pellicola esteriore, mediante due contraddistinti gusci che tendono ad aderire in maniera perfetta contrariamente all’altra che tende ad aderire contrariamente al deutoplasma.

Garcinia Cambogia

Interiormente, invece, presente è il rosso, il quale si presenta distante dal deutoplasma mediante la presenza di un ulteriore pellicola che esteriormente tende a formare una doppia corda (denominata calaze) che permette alle uova di galline di rimanere centralmente.

Tali corde tendono poi ad essere congiunti con l’interno della pellicola, la quale disgiunge il deutoplasma dalla pellicola. Successivamente alla sedimentazione, mediante la diminuzione del grado di calore (che vede il passaggio dalla temperatura del corpo dell’animale alla temperatura corporea dell’ecosistema), la dimensione del tuorlo si riduce e ciò conferisce la separazione della doppia pellicola dalla membrana parallelamente al fondale, fondando una camera d’aria che divide il tutto.

Data la penetrazione, la vastità pari ai 3 mm, tende ad accrescere nell’avanzare giornaliero costituendo un indicatore impiegato specialmente al fine di quotizzare la vivacità delle uova di gallina.

Deutoplasma

Il deutoplasma può essere considerato una disseminazione di elementi del sangue composti da quantità variabili di proteine sotto forma liquida o siero del sangue; si presenta pertanto contenente un elevato quantitativo proteico, lipidi, nonché lecitine; tale strutturazione non è conforme ma bensì composta da una stratificazione abbastanza corposa.

Proteine: A e B lipovitelline ( e cioè elementi del sangue composti da quantità variabili di proteine maggiormente presenti all’interno dell’uovo), fosvitina (ossia proteina collegata al ferro) e livetine (e dunque proteine solubili contenute nel frammento del plasma dell’uovo).

Lipidi: contrariamente agli altri cibi, il 65% di lipidi consiste in trigliceridi (contrariamente al 98% di diversificati alimenti). Questo perché le uova presentano un elevato quantitativo di lecitine nonché di fosfolipide pari al 30%, i quali apportano caratteristiche salutari e adeguate (quali la funzione di emulsionare che permette di produrre la maionese). Ulteriore proprietà consiste nelle adiposità, seppur di derivazione animale, composto da grasso mono insaturo e grasso polinsaturo (aventi proprietà benefiche specialmente per il corpo umano.

Colesterolo: il 5% è pari a circa 200 mg di uovo e dunque un quantitativo importante. Si basta prendere in considerazione il fatto che un apporto giornaliero adeguato dovrebbe essere pari a 300 mg e che dunque l’aggiunta di 2 uova potrebbe sovra-passare la linea estrema. È opportuno però specificare che la presenza eccessiva di lecitine permette la dislocazione opposta della sostanza steroide di natura alcolica (e dunque dai vasi sanguigni alla ghiandola extramurale anficrina) incrementando la funzione della sostanza steroide buona (HDL). Coloro che accondiscendono l’ottimale sospensione di sostanze lipidiche, sono le lecitine, le quali incoraggiano la prestazione encefalica nonché il procedimento inerente alla digestione del cibo somministrato.

Si basta pensare che la somministrazione di 2 uova cucinate alla coque possono essere digerite solo dopo 2 ore, contrariamente alla somministrazione di un razione di carne che viene digerita successivamente alle 3 ore. Questa perchè il processo digestivo è rapportato alla quantità di adiposità andando pertanto ad ingrossare se l’insaporire raggiunge elevate condizioni termiche.

Cibi come lo zabaione e le frittate non devono essere somministrate da persone soggette da litiasi prodotto dalla bile (noti come calcoli fecali), data l’elevata presenta di lipidi i quali tendono ad incentivare l’ammassamento di cistifellea causando pertanto forti dolori. É opportuno inoltre sottolineare che uova di gallina ad oggi presentano un quantitativo inferiore rispetto al tempo passato data un assiduo florilegio per quanto concerne la specie di galline ovaiole.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.