1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Frutta secca: proprietà, benefici e quando assumerla

frutta secca proprieta benefici e quando assumerla

Sono tanti i modi per mangiare cibi contenenti frutta secca. Si è sempre parlato male della frutta secca pensando facesse ingrassare perché ritenuta calorica ma, ad oggi la cattiva fama è stata smentita in quanto si può dire che essa è ricca di proprietà nutritive e il mangiarla apporta numerosi benefici al nostro organismo.

Quando mangiarla e quali sono i suoi benefici?

Innanzitutto, bisogna dire che la frutta secca è un ottimo alimento, ricco di zuccheri, sostanze grasse e fibre, che può essere assunto fin dalla prima colazione. Sebbene ad oggi sia sottovalutata, essa è ricca di sostanze nutritive e per questo ottima da gustare di mattina durante la colazione e/o come spuntino pomeridiano. Nella nostra dieta mediterranea ha sempre avuto un ruolo fondamentale. Era infatti già presente sulle tavole dei nostri familiari sotto forma, spesso, anche di sughi.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Di frutta secca ce n’è davvero in abbondanza; andiamo dalle prugne, i fichi, le castagne, sino alle albicocche, l’uva ed i datteri. Dovremmo considerarla come fonte benefica del nostro organismo e rivalutarla. Per quanto sia ritenuta anche frutta oleaginosa, mangiarla nelle sue molteplici varietà ogni giorno non fa ingrassare.  Non fa male e per godere di tutte le sue proprietà è opportuno mangiarla cruda. Ma vediamola nello specifico.

Prugne secche, le loro proprietà e benefici

Spesso si sente dire “più snelle grazie alle prugne secche”, questo perché ricche di zuccheri, fibre e caroteni. Presentano la maggior quantità di antiossidanti infatti sono ottime per gestire il peso, la sazietà e l’intestino. Sono consigliate per contrastare la stitichezza e sono ritenute toniche del sistema nervoso se abbinate al pane integrale. Ritenute alleate della salute delle donne, le prugne secche(soprattutto grazie all’essiccazione), riducono la percentuale d’acqua favorendo l’assimilazione di zuccheri e di sostanze nutritive(quali potassio, magnesio, zinco e fibre).

Fichi secchi, le loro proprietà e benefici

Altra varietà di frutta secca, sono i fichi secchi. Le loro qualità nutrizionali e caratteristiche nutritive, sono molteplici. Sono un vero e proprio piacere per il palato in quanto dolci ma piacevolmente morbide e croccanti al tempo stesso. Ricchi di calcio e potassio, contengono anche vitamina B1, mineralizzanti e digestivi. Sono ottimi per uno spuntino delicato e ricco di energia questo perché ci permettono di creare gustose marmellate. Ma piacciono anche ai bambini in quanto si può preparate un ottimo sciroppo per la tosse. Basta infatti bollire 7 fichi in 3 tazze d’acqua per 1 ora, per poi filtrarle.

Albicocche secche, le loro proprietà e benefici

È un alimento, che contrariamente agli altri, nonostante venga essiccato conserva le caratteristiche del frutto fresco. Ricche di vitamina A, potassio, un alto livello di fibra alimentare (infatti 24g per 100 g di parte mangiabile), caroteni (che stimola la produzione di melanina, che a sua volta contribuisce a rafforzare i denti e le ossa) e proteine, si presentano come un frutto ricco di energia piacevole da mangiare in quanto non pesante.

Regolarizzano la funzionalità dell’intestino, riducono il tasso di colesterolo e di zuccheri presenti nel sangue e contrastano l’assorbimento delle sostanze cancerogene. Agiscono come antitumorali contrastando il cancro al colon e impedendo la formazione e l’assimilazione di sostanze cancerogene. La vitamina A inoltre confluisce proprietà antiossidanti rafforzando a sua volta le difese immunitarie. Inoltre il loro indice glicemico è di medio valore.

Per consentire pertanto all’organismo di continuare a smaltire lo scarto accumulato, attraverso l’ingestione di fibre, mangiare questa variante di frutta con una spremuta o uno yogurt, permette al nostro organismo di continuare la sua depurazione che si è avviata durante la notte.

Frutta secca a colazione

Ci sono colazioni per bambini, per sportivi, per golosi, ma questa è una colazione tipo adatta a tutti. Per chi predilige i gusti salati e chi invece quelli dolci, la media di 2/3 albicocche, con un cucchiaio di miele (anche di castagno), della ricotta fresca abbinata con pane integrale, è una colazione che vede l’inserimento di frutta secca ma al tempo stesso garantisce gusto e assimilazione di energia. Può essere accompagnata da una tazza di tè, un caffè con vaniglia e cereali oppure una centrifuga di mele e carote.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.