1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta della frutta: come funziona, quanti chili si perdono e menu di esempio

Dieta della frutta: come funziona, quanti chili si perdono e menu di esempio

La dieta della frutta può essere considerata come una dieta sia depurativa che dimagrante, aiuta a sgonfiarci e a perdere qualche chilo in poco tempo.

Si tratta di una vera e propria dieta che considera l’assunzione esclusiva di frutti per un periodo di tempo ristretto, quindi se non si hanno specifici problemi di salute procura dei benefici e può essere seguita periodicamente.

Come funziona la dieta della frutta?

Aloe Ferox Bioness

Oltre a perdere grasso, si perdono anche i liquidi in eccesso, dunque il risultato sarà visibile oltre che sulla bilancia, anche su altri piani, come per esempio la pelle che apparirà più elastica, luminosa e tonica, mentre i capelli si presentano con un aspetto più forte e sano.

Mangiando soltanto frutta, godiamo della sua caratteristica depurativa, e anche delle vitamine, minerali e fibre in essa contenute, che ci sostengono ad eliminare le tossine vigenti nel nostro organismo.

Dieta della frutta: quanti chili si perdono?

Questo tipo di dieta è stata strutturata solamente per 3 giorni al mese, favorendo un notevole dimagrimento: difatti, si può arrivare a perdere sino a 1 chilo e mezzo al giorno. È principalmente una tipologia di nutrimento ipocalorico, che si basa sulla presenza degli zuccheri semplici e dell’apporto vitaminico della frutta. È un regime alimentare, che si basa nel solo consumo di frutta, ed è particolarmente ipocalorico garantendo successi in pochissimo tempo.

Avvertenze: si sconsiglia di proseguire oltre quei 3 giorni, per non incorrere in smisurati e pericolosi cali energetici. Un fattore da tenere in considerazione è la scelta degli alimenti: la frutta e la verdura devono essere fresche e biologiche.

Ogni frutto possiede delle virtù benefiche. I benefici di questa dieta sono veramente tanti:

  • Innanzitutto è un regime alimentare depurativo, favorisce al corpo a disfarsi delle tossine immagazzinate con un nutrimento spesso sbagliato.
  • con questa tipologia di dieta vi è l’apporto di antiossidanti e di sostanze nutrienti che la frutta consegna all’organismo.
  • altro vantaggio è la buona quantità di sali minerali, vitamine e fibre che aiutano a depurare e a perdere peso.

Esempio di menù della dieta della frutta

La dieta della frutta si può eseguire in due procedimenti:

  • La dieta della frutta della durata di circa un mese, in cui si sostituisce pienamente la prima colazione con una grande quantità di frutta selezionata di un solo tipo. Qui la frutta va consumata cruda, senza zucchero e senza extra di alcun tipo.
  • La dieta della frutta della durata di 3 giorni ( e non oltre), in cui tutti i pasti del giorno sono composti solamente dalla tipologia di frutta prescelta. Esempio di menù:
  1. Al risveglio: un bicchiere di centrifugato fresco
  2. Colazione: 1/2 kg di frutta fresca
  3. Spuntino: un bicchiere di centrifugato fresco
  4. Pranzo: 1/2 kg di frutta fresca
  5. Merenda: macedonia con un unico tipo di frutta spezzettata e insaporita con un poco di vaniglia e di miele a piacere.
  6. Cena: 1/2 kg di frutta fresca.

Menù giornaliero d’esempio  a base esclusivamente di frutta

  • Colazione: spremitura d’arancia oppure un spremuta d’anguria e un pasto contenente frutti di bosco.
  • Pranzo: Frutta mista a basso indice glicemico ( ad esempio: kiwi, pere, pesche noci, mele e albicocche). Includere anche frutti di bosco come mirtilli, fragole o lamponi per la loro azione antiossidante.
  • Merenda: una banana per acquisire velocemente energia e agrumi (arancia o mandarini).
  • Cena: un mix tropicale costituito da cocco (o avocado), papaya, ananas e mango per assicurarsi di essere pieni sino alla mattinata successiva.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.