1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Riso: proprietà, valori nutrizionali, tipologie e utilizzi

riso-proprieta-valori-nutrizionali-tipologie-e-utilizzi

Il riso può essere utilizzato per purificare e rigenerare nuovamente l’intestino. Si presenta di varie tipologie: classico, nero, rosso, riso basmati, parboiled ed integrale. Proprietà, valori nutrizionali, tipologie e utilizzi.

Il riso e la sua storia

Il termine “Oryza sativa” e cioè riso consiste in un cereale rientrante nel gruppo delle graminacee e viene spesso inserito da molti popoli all’interno delle loro diete. In Italia vengono coltivate all’incirca 50 tipologie di riso, che si differenziano in base alla dimensione (piccola o grande), alla forma (chicchi di riso corti o lunghi) e contenuti (con glutine, integrale, brillato o parboiled). Il riso nasce in Asia sebbene le sue origini, risalenti al 5000 a.C. posizionano tali resti nello Yang Tze. Ciò nonostante, Wang Zaude (docente all’Università di Pechino) ha ritrovato tracce di riso vecchio (aventi all’incirca 10000 anni) durante l’ultima fase di lavorazione (cosiddetto paddy).

Utilizzi e benefici del riso

Garcinia Cambogia

Sin dai primi anni del Novecento, frequente era l’utilizzo del riso o meglio dell’acqua di riso per guarire convalescenti e/o ammalati. Essa (acqua di riso) prevedeva una preparazione che vedeva marinare per quasi tre ore un pugnetto di chicchi di riso in 1/2 litro di acqua, per poi portare ad ebollizione l’acqua 1 ora prima di essere depurata e bevuta. Il riso si presenta come un cibo fresco, purificante e con la capacità di tonificare (nel caso del riso brillato) o anche incentivare l’evacuamento intestinale (se è integrale perchè avente un’elevata quantità di fibre). Elimina adipe e gonfiori. Presenta, al suo interno, le cosiddette proteine verdi (ossia proteine senza nè tossine nè glutine) che portano alla consumazione di questo alimento senza alcuna pericolosità, in modo particolare per chi è intollerante al glutine (celiachia) o presenta malattie renali. Inoltre ha il beneficio di abbassare la pressione arteriosa, favorire la diuresi ed è spesso consigliato anche per quanto concerne le malattie del cuore, l’ ipertensione, in caso di edemi e di cirrosi epatiche. Facilita la digestione, in quanto non affatica l’apparato digerente (lo stomaco) ed è quindi indicato per chi soffre di assopimento successivamente all’assimilazione dei pasti. Ottimo per chi deve spostarsi e fare viaggi riiniziare una giornata lavorativa

Ricette con l’utilizzo di riso

  • in caso di sovrappeso – è importante sostituire e consumare 1 volta al giorno la pasta col riso integrale. Arricchire il piatto (che deve essere unico) aggiungendo verdure a piacimento insieme a circa 4 cucchiai di legumi (come lenticchie, fagioli, ecc..);
  • in caso di stitichezza – si propone di mangiare una volta al giorno (anche in questo caso) riso integrale;
  • Diarrea – è raccomandabile mangiare riso raffinato e bere (quando lo si rende opportuno) acqua di cottura del riso;
  • ipercolesterolemia/ipertensione – consumare almeno 3 volte a settimana riso rosso e 2 volte a settimana riso nero;

Utilizzo riso in cucina

In cucina viene spesso adoperato questo alimento per sperimentare piatti come risottizuppe e/o minestre ma anche all’interno delle verdure, per piatti dolci o salati come torte, sformati, arricchire insalate e così via..; si presenta spesso anche sotto forma di farina da inserire all’interno delle minestrine dei bimbi nel periodo dello divezzamento. 

É ideale per creare risotti vari, antipasti, per accompagnare secondi piatti o anche inventare dolci. In questo caso bastano 80 gr a pax mentre per quanto concerne le minestre asciutte ne bastano 70 gr e 30 gr per quelle in brodo.

Caratteristiche del riso integrale

  • 375 Kcal ogni 100 gr;
  • 2,8g – grassi;
  • 6,7g – proteine;
  • 81,3g – glucidi;
  • 3,8 g – Fibre;
  • privo di colestrerolo;
  • ricco di vitamine – tiamina (vitamina B1) 0,59 mg, riboflavina (vitamina B2) 0,07 mg, niacina (vitamina B3) 5,30 mg, acido folico (vitamina B9) 49,00 mcg, betacarotene 0 mcg, vitamina C 0 mg;
  • sali minerali – sodio 3 mg, potassio 250 mg, ferro 1,4 mg, calcio 10 mg, fosforo 310 mg, zinco 1,8 mg;
  • il riso integrale è ideale per chi adopera diete dimagranti e fa bene perchè tende a ridurre la fame favorendo la sazietà rispetto ad altri alimenti contenenti cereali. Può essere adottato in caso di affaticamento fisico-mentale, uricemia, fastidi renali, malattie del cuore, epatiche e/o all’apparato intestinale;

Le varietà e proprietà del riso

Riso basmati

Tale tipologia di riso contiene un minimo contenuto di grassi. Fra le molteplici tipologie quest’ultima contiene un inferiore quantitativo di lipidi e per questo ritenuto favorevole per la digestione, ottimo come accompagnamento ai secondi piatti o anche come sostituto della pagnotta.

Riso nero selvatico

Questa varietà di riso è presente nel Nordamerica e vede la coltivazione di un seme ricavato dalla Zizania Aquatica (o meglio pianta acquatica). Presenta un elevato contenuto di proteine ed è consigliabile per risolvere problemi di infiammazione al colon e/o all’apparato gastrico.

Riso bianco

É privo di vitamine e minerali seppur ricco di carboidrati (quali amido) favorevoli per chi ha spesso problemi di costipazione e di bollore intestinale. Questo perchè ha la capacità di fungere da rivitalizzante.

Riso rosso

Si presenta avente forma allungata o spesso anche corta. É una tipologia capace di ridurre il colesterolo cattivo depurando i vasi sanguigni.

Riso Integrale

Consigliato per chi decide di adoperare una dieta dimagrante perchè avente la proprietà di bruciare i grassi e di conseguenza far perdere peso favorendo a sua volta la sazietà ed eliminando la sensazione di fame. Ideale per chi ha problemi di costipazione.

Riso Parboiled

Tale varietà di riso, contrariamente a quello che viene inteso come riso brillato, presenta un elevato contenuto di vitamine facenti parte della famiglia B nonchè ferro spesso 4 volte superiore a quello base. Ha inoltre la proprietà benefica di incitare con lo stimolo il funzionamento corretto del metabolismo.

Ottimo per ricostituire la pelle: lo SCRUB

  • Ingredienti per la preparazione: olio di mandorle dolci (q.b.), 100 gr di riso;
  • procedimento: roteare nel frullatore il riso ed ricavare una variante di farina rugosa di media dimensione. A tale composto inserire l’olio di mandorle dolci e mescolare sino ad avere la compattezza ambita.
  • è opportuno applicarla massaggiando sul corpo o la parte desiderata sotto la doccia avendo preferibilmente ancora la pelle inumidita. Continuare con insistenza,in modo particolare, sulle parti colpite da maggiore secchezza: quali gomiti e ginocchia.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.