1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Crackers: cosa sono, proprietà, valori nutrizionali e tipologie

Crackers: cosa sono, proprietà, valori nutrizionali e tipologie

I crackers sono uno spuntino a base di farina di frumento, acqua e grassi. Vengono cotti al forno e generalmente viene aggiunto del sale (o altri aromi) sullo strato superficiale.

Il termine crackers è di origine anglo-sassone e inizialmente veniva utilizzato per distinguere alcuni biscotti secchi dai cookies.
Negli anni il loro consumo si è sempre più diffuso perché vengono considerati la versione economica, sana e nutriente del pane.

Tipologie di crackers

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Esistono davvero molte tipologie di crackers, con impasti e sapori diversi: grassi, all’acqua, di riso, soia, frumento, senza glutine.

Esistono i crackers già pronti con patè o mousse, o in forma di crostini per le zuppe.
Esistono anche i crackers integrali.

I crackers possono essere consumati da soli o accompagnati da:

  • Prodotti caseari: formaggi, ricotte
  • Salumi: insaccati, carni salate
  • Salse: maionese, ketchup salsa tartara, giardiniera
  • Creme: marmellata, burro, miele, burro di arachidi

I crackers possono essere di forma quadrata, rotonda, triangolare, e sulla superficie hanno dei fori, chiamati docking holes, fatti per evitare che si facciano bolle d’aria.

Esiste una particolare tipologia di crackers, chiamati “mild crackers”, che vengono utilizzati nei test gustativi tra un assaggio ed un altro per “pulire” il palato.

Imparentati con i crackers sono: le cialde, le gallette di riso, le ostie, le focacce, la pita, il pane azzimo, il pane carasau.

Proprietà e valori nutrizionali dei crackers

I crackers appartengono al terzo gruppo fondamentale degli alimenti, tra cui rientrano anche cereali, patate e derivati.

Hanno un alto apporto energetico, di carboidrati, grassi e proteine a medio valore biologico. Tra i glucidi ci sono quelli complessi come amido, acidi grassi monoinsaturi. Sono privi di colesterolo ma hanno un alto contenuto di fibre. Non contengono vitamine o sali minerali, fatta eccezione per il sodio contenuto nel sale sopra, e alcune tracce di ferro, calcio e fosforo.

Inoltre, i crackers sono privi di grassi animali e ricchi di oli vegetali.
Non dovrebbero contenere lattosio, ma è sempre opportuno controllare la lista di ingredienti sulla confezione per averne conferma.

Qui di seguito riportiamo i valori per 100 grammi di crackers:

L’assunzione di crackers è sconsigliata a:

  • Anziani e sportivi, in quanto contengono poca acqua e questi soggetti sono quelli maggiormente soggetti a disidratazione
  • Soggetti in sovrappeso, perchè contengono molti grassi e calorie (contengono il 40% di calorie in più rispetto al pane ed al frumento magro)
  • Soggetti che soffrono di iperglicemia/diabete mellito di tipo 2/ipertrigliceridemia perchè hanno un indice glicemico elevato
  • Soggetti che soffrono di ipertensione arteriosa/gastrite perchè contengono molto sale che potrebbe irritare la mucosa arteriosa
  • Soggetti che soffrono di celiachia

In generale, per soggetti in condizioni di salute normale, la razione giornaliera di crackers non deve superare l’equivalente calorico del pane.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.