1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Mapo: che cos’è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi

Mapo: che cos'è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi

Risultante essere un frutteto avente molteplici caratteristiche benefiche pur essendo un agrume non molto noto specialmente nello stato Italiano è il Mapo. Tende ad essere conosciuto anche col denominativo di citrus tangelo, il Mapo fa parte del complesso delle rutacee e tende ad essere ricavato dalla coesione fra pompelmo Duncan e mandarino Avana.

Presenta una corteggia alquanto lieve ed una tonalità verdognola contrariamente al succo che risulta essere giallognolo-aranciato ed omogeneo. Il gusto risulta essere acidognolo e similare al pompelmo.

Che cos’è il Mapo?

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Risulta essere noto sin dal 1800 laddove fu conosciuto e rintracciato nei USA. Ad oggi, invece, tende ad essere colto nella California ed in Florida contrariamente allo Stato Italiano laddove risulta possibile trovarlo in Sicilia ed in Calabria.

L’arbusto di tale frutteto tende a giungere ai 12 m. di altura allargando le fronde sino ai 9 m. diametralmente parlando. L’ampliamento risulta alquanto velocizzato e la radica si presenta sprofondata e posta all’interno del terreno. Il fogliame invece si presenta sempreverde e di tonalità verdognola bruna. La germogliatura si ha a fine stagione invernale ed inizio stagione primaverile mentre il bocciolo si presenta di tonalità biancastra. Il frutteto presenta una corteggia verdognola e snella mentre internamente vi è un elevato quantitativo di succo.

La sapidità risulta essere aspra come il pompelmo e dolciastra come il mandarino. Si propaga nelle zone aventi temperature climatiche elevate e subtropicali data anche l’esigenza di stagioni estive fresche e stagioni invernali miti. Privilegia i terreni aventi un elevato quantitativo di sostanze organiche e drenanti ed ha bisogno di luoghi illuminati e coperti dal vento.

Proprietà del Mapo

Per tale motivazione, tale agrume risulta fondamentale per salvaguardare lo stato salutare di ciascun soggetto, in quanto al suo interno presenta:

  • lipidi, dunque composto ipocalorico ed ottimale per coloro che sono soliti seguire un regime alimentare per la perdita del peso;
  • vitamine, data l’elevata quantità vitaminica (specialmente vitamina C ed A nonché B);
  • sali minerali, data l’elevata quantità di potassio, ferro, iodio, magnesio ed acido folico nonché iodio, ottimali al fine di contrastare i disturbi legati alla tiroide;
  • Zuccheri, seppur ridotti e dunque ottimale da essere somministrato per i soggetti affetti da diabete;
  • flavonoidi;

Benefici del Mapo

Per quanto concerne le caratteristiche benefiche del mapo, esso vanta di:

  • caratteristiche benefiche antiossidanti, data la compresenza di flavonoidi, aventi la capacità di contrastare il deterioramento delle cellule e salvaguardare il soggetto dalla formazione di radicali liberi;
  • caratteristiche benefiche antinfiammatorie, aventi la capacità di contrastare le infiammazioni rafforzando pertanto le difese immunitarie;
  • caratteristica anticellulite, data la compresenza di vitamina C avente la capacità di agevolare il prosciugamento dei liquidi ed agevolando la formazione di collagene conferendo alla pelle elasticità e tonicità e contrastando i disturbi connessi alla ritenzione idrica;
  • caratteristiche distensive, contrastando i fastidi connessi al sonno e dunque agevolando il qualitativo e combattendo l’insonnia;
  • avente la capacità di ridurre il colesterolo, abbassando il quantitativo di trigliceridi e della compressione sanguigna rafforzando dai disturbi cardio-vascolari;

Valori nutrizionali del Mapo

Per ogni porzione di 100 grammi di Mapo, i suoi valori nutrizionali sono:
  • Energia 32 kcal
  • Grassi0,15g
    Grassi Saturi 0,02g
    Grassi Monoinsaturi 0,028g
    Grassi Polinsaturi 0,034g
  • Carboidrati 8,08g
  • Zuccheri 6,63g
  • Fibra 1,1g
  • Proteine 0,54g
  • Sodio 1mg
  • Colesterolo 0mg
  • Potassio 115mg

Utilizzi del Mapo

Poiché si presenta come un ibrido, il gusto è alquanto aspro e dolciastro al tempo stesso. Tale frutteto tende ad essere adoperato nel campo culinario al fine di produrre liquori, vinaigrette e condimenti per insalata. Inoltre, spesso tende ad essere congiunto ad ulteriori ingredienti al fine di preparare un dolciume conosciuto col denominativo di Mapopan e dunque una tipologia di panettone bagnato con liquore al mapo.

Per tale motivazione, il mapo risulta essere ottimale non soltanto per soggetti affetti da allergie ma anche per coloro che sono intolleranti oppure per soggetti vegetariani e vegani.

Nei soggetti solitamente affetti da stanchezza, risulta consigliabile provare una ricetta che vede il mapo essere utilizzato come fosse un contorno. Basta difatti utilizzare:

  • 300 gr. di topinambur;
  • 80 gr. di yogurt vegetale;
  • 1 mapo;
  • 20 gr. di olio extra-vergine d’oliva;

Per quanto concerne la preparazione, basta sciacquare i topinambur e tritarli. Dopo di che all’interno di una pentola precedentemente salata e portata ad ebollizione, bisogna far bollire il topinambur per all’incirca 1 minuti e poi lasciar cadere tutta l’acqua. Adesso bisogna privare della buccia il mapo e spezzarlo a spicchi. All’interno di una ciotola bisogna agglomerare yogurt, olio, sale, topinambur e mapo. Successivamente all’aver amalgamato tutto risulta possibile servire il contorno.

Ulteriore pietanza vede il mapo essere utilizzato come fosse uno spuntino. Basta difatti prendere:

  • 100 gr. di farina 00;
  • 120 gr. di farina di cocco;
  • 80 gr. di zucchero di canna;
  • 2 mapo;
  • ½ busta di lievito;

Per quanto concerne la preparazione, bisogna grattare la buccia del mapo e spremere la polpa. Dopo di che bisogna perlustrare le farine ed agglomerarle al lievito mettere lo zucchero e versare il succo e la scorza precedentemente grattata del mapo. Porre l’olio ed amalgamare sino a che non si ottiene un composto molle. Successivamente, bisogna con l’impasto formare delle palle, distenderle sulla teglia e portare a cozione all’interno di un forno posto a 180° C per all’incirca 15 minuti.

Ulteriore pietanza vede il mapo somministrato a colazione oppure per uno spuntino a metà giornata oppure per la preparazione di dolci. Basta difatti prendere:

  • 125 gr. di yogurt vegetale;
  • 2 mapo;
  • 1 cucchiaio di muesli;
  • 2 quadrati di cioccolato fondente;

Per quanto concerne la preparazione, bisogna privare della buccia il mapo e frullarlo. Contemporaneamente bisogna far diventare liquefatto il cioccolato fondente e successivamente al raffreddamento bisogna porlo all’interno di una coppa gelato. Bisogna poi porre lo yogurt vegetale, il muesli, ancora yogurt e superficialmente porre il composto del mapo frullato.

Ulteriore ricetta vede il mapo essere utilizzato al fine di produrre un liquore a base di tale agrume. Basta difatti prendere:

  • 7 mapo;
  • 800 gr. di zucchero;
  • 1 lt. di alcool alimentare;
  • 1 lt. di acqua;

Per quanto concerne la preparazione, bisogna privare della buccia il mapo eliminando anche l’area bianca poiché amarostica e porla nell’alcool al fine di ottenere un infuso. Bisogna poi setacciare con l’aiuto di un colino. Contemporaneamente bisogna agglomerare acqua e zucchero e portare ad ebollizione per circa 45 minuti al fine di ottenere uno sciroppo.

Nel momento in cui lo sciroppo diventa fredda bisogna agglomerare il composto ottenuto dall’agglomerazione di alcool e mapo. Porre il tutto all’interno di una bottiglia di vetro e lasciar rilassare per circa 30 giorni precedentemente alla degustazione a freddo del liquore.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.