1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Zucchero Integrale di Canna: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Zucchero Integrale di Canna: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Lo zucchero conosciuto anche come saccarosio, è un disaccaride dalla forte incidenza sul metabolismo. All’interno dello zucchero di canna integrale è possibile trovare meno saccarosio a differenza del comune zucchero, e risulta essere molto più ricco in nutrienti.

Che cos’è lo zucchero integrale di canna?

Lo zucchero di canna integrale si ricava dalla canna da zucchero ( termine botanico Saccharum officinarum), pianta tropicale che fa parte della famiglia delle Poaceae. Questa presenta un midollo dolce e succoso.

Aloe Ferox Bioness

La pianta viene prevalentemente coltivata in America centrale e meridionale ed isole come Mauritius e Barbados. I popoli di queste zone vengono spesso posti alle dure leggi di mercato per produrre lo zucchero. E’ questo il motivo per cui lo zucchero di canna integrale fa sovente parte dei prodotti del commercio equo e solidale e, a differenza dello zucchero comune, costa anche un po in più.

Lo zucchero di canna integrale presenta un colore scuro, mentre i granelli sono minuti ed irregolari, dalla consistenza morbida e dall’odore intenso. Vanta proprietà decisamente migliori a dispetto del comune zucchero bianco di barbabietola.

Estrazione dello zucchero di canna

Come già detto, lo zucchero viene estratto dalla canna da zucchero. Prima di tutto questa viene tagliata, vengono eliminate le foglie servendosi di un machete, dopodiché si procederà alla spremitura, e il succo, particolare sciroppo detto melassa, dal contenuto del 15% di saccarosio, si concentra attraverso l’ebollizione.

Il succo verrà poi messo ad essiccare in panetti, da qui panela, tipologia di zucchero integrale di canna, e o grattugiato od essiccato e poi mescolato (questo è il caso della tipologia di zucchero mascavo), ed infine frantumato in granelli.

A differenza del comune zucchero bianco estratto spesso dalla barbabietola, lo zucchero subisce, forse solo in parte, il processo di raffinazione chimica. 
Da 12 tonnellate di canna da zucchero viene estratta circa 1 tonnellata di zucchero integrale; i residui vegetali non vengono buttati, ma anzi, vengono adoperati o nell’industria cartiera o come combustibili.

Proprietà e benefici dello zucchero integrale di canna

Dal lato nutrizionale, lo zucchero integrale di canna possiede ottimi valori energetici, nonché importanti apporti in sali minerali, a dispetto del comune zucchero bianco.

Lo zucchero di canna integrale possiede un indice glicemico ed un indice di insulina più basso dello zucchero bianco, in quanto, come visto, è meno raffinato. Privo quindi di raffinazione chimica, è definito più sano degli altri zuccheri, possiede più nutrienti ed il sapore è molto più intenso e particolare.

E’ importante non confondere lo zucchero di canna integrale con lo zucchero di canna o grezzo. I granelli del secondo risultano infatti più grandi e regolari, questo perché vengono raffinati e poi colorati in maniera artificiale adoperando il colorante artificiale caramello E150c oppure la melassa.

Ad ogni modo tutte le tipologie di zucchero devono essere consumate in maniera limitata e con criterio, sostituendoli, laddove possibile con i dolcificanti naturali.
In cucina è possibile utilizzare 2 tipologie di zucchero, ovvero il muscovado e il panela:

  1. Il muscovado viene utilizzato per addolcire tisane o tè, sta benissimo con frutta e torte, ma anche per cucinare piatti in agrodolce. Chi predilige i sapori e i profumi forti non potrà più farne a meno.
  2. Il panela possiede sentori meno intensi e una consistenza farinosa. Viene adoperato in molteplici modi, anche se prevalentemente in cibi o bevande delicate, visto che non va a coprire i sapori.

Valori nutrizionali dello zucchero di canna integrale

In ogni 100 g di zucchero di canna integrale è possibile trovare dalle 275 calorie alle 350 calorie, e:

Il saccarosio conta invece ben 395 calorie!

Utilizzi dello zucchero di canna integrale

Lo zucchero di canna integrale può essere adoperato in molteplici modi, e prevalentemente in cucina e nel settore bellezzaVediamo in che modo!

In cucina

Lo zucchero di canna integrale viene sovente adoperato in sostituzione allo zucchero, anche se, per raggiungere la stessa dolcezza, si dovranno aumentare i quantitativi.

Se il proprio scopo è quello di perdere peso o comunque intraprendere un’alimentazione più sana, il consiglio è quello di lasciare inalterate le ricette così come indicato, cosicché da riabituarsi ai sapori non troppo dolci. Si deve comunque prendere in considerazione il fatto che il sapore risulterà alterato, e quindi decisamente più forte e deciso.

Nel settore bellezza

In campo cosmetico, lo zucchero viene adoperato in quanto rimedio naturale economico e fai-da-te.
Vista la forma irregolare dei granelli, lo zucchero di canna integrale viene sovente adoperato come scrub esfoliante; l’acido glicolico è inoltre molto utile per regolare il sebo della pelle.

→ Scrub per il corpo. Questo può essere realizzato miscelando il succo di un limone a dello zucchero in una ciotola. Una volta ottenuto il composto, potrà essere applicato sul viso attraverso dei massaggi circolari. Si noterà una maggiore pulizia dalle impurità, ottenendo una pelle più asciutta e pulita. Una volta terminato lo scrub, si dovrà lavare la pelle con acqua tiepida e tamponata delicatamente. Stendere infine uno strato di crema viso naturale. 

→ Cowash. Lo zucchero può essere utilizzato anche per lavare i capelli, attraverso il sistema del cowash. Questo si ottiene unendo 2 cucchiai di zucchero di canna al balsamo per capelli. Dovrà essere poi posto sulla cute e massaggiato delicatamente. Attraverso ciò si eviterà l’utilizzo dello shampoo e trattare poi forfora e capelli grassi, visto che i granelli di zucchero fungono da scrub. Una volta terminato il processo, il tutto dovrà essere risciacquato con abbondante acqua tiepida.

Controindicazioni dello zucchero di canna integrale

Anche se a differenza degli altri zuccheri, lo zucchero di canna integrale possiede meno saccarosio ed indice glicemico più basso, deve essere comunque adoperato con massima cautela dai soggetti che soffrono di diabete o affetti da recidive di candidosi

Non tutti sanno infatti che il fungo di candida fa dello zucchero il suo nutrimento, e quindi risulta un bene assumerlo con moderazione e in bassi quantitativi.

Lo sapevi?

→ Passeggiando in India è possibile sentire in strada un dolce profumo, ciò vuol dire che nelle vicinanze si trova uno spremitore di canna da zucchero che vende per l’appunto il dolce succo a chi lo desidera.

→ In Europa la canna da zucchero viene coltivata in zone come la Spagna, e prevalentemente Malaga e Motril in Andalusia, la Sicilia, ma anche Cipro Malta.

→ Visto che all’interno dello zucchero di canna c’è l’acido glicolico, può essere utilizzato per la pelle, e quindi, come precedentemente visto, come esfoliante antisettico naturale. 
Lo zucchero di canna integrale non è causa di carie, basti pensare ai bambini sudamericani o ai bambini indiani che hanno denti sanissimi nonostante vadano ghiotti del suo succo.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.