1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(36 voti, voto medio: 3,17)
Loading...

Dieta Rina: che cos’è, come funziona ed esempio programma di 4 giorni

dieta-rina-che-cose-come-funziona-ed-esempio-programma-di-4-giorni

Una dieta quotidiana disgiunta è la Dieta Rina. Quest’ultima permette di assumere giornalmente un specifica tipologia di alimenti, ripetendo gli agglomerati di 4 giorni e seguendoli per circa 90 giorni. É una dieta specifica per il dimagrimento. In tale dieta, conosciuta anche come dieta Rina 90, prevede una volta al mese un giorno di digiuno.

Risultato di ricerche studiate su di un sistema nutrizionale funzionale diffuso da 15 anni ormai, è la dieta Rina. Essa si è diffusa mediante la rivista Rina che nasce dalla passione in tale ambito di due autrici slovene, Breda Hrobat e Mojca Poljansek con il coordinamento del Dr. Stefan Celan. É nel 2004 che viene pubblicata la prima esposizione del libro dedicato alla dieta Rina, che da allora ha ottenuto un grande successo da portarlo ad essere tradotto in ben 10 lingue pubblicate in Croazia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Lituania, Russia, Bosnia-Erzegovina, Romania, Serbia, Bulgaria e Germania. Ad oggi non è stata ancora pubblicata la traduzione in lingua italiana, contrariamente invece a quella inglese che è in fase di pubblicazione.

Nel corso degli anni sono stati aperti forum al cui interno presenti sono sostenitori e sostenitrici della dieta Rina. Forum aperto per consigli, informazioni, nuove ricette e scambio di idea legate a tale dieta rivoluzionaria.

Pubblicità
Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Tale dieta è stata però anche molto copiata sia per quanto concerne il nome, che le idee e le ricette che ad oggi vengono presentate da fonti differenti. Ciò testano quindi che le diete Rina rappresentano un fulcro importante data anche la sua originalità.

I punti di forza della dieta Rina ci sono poi successivamente fornite, mediante un intervista, realizzata da una delle autrici di questa dieta rivoluzionaria, ossia Mojca Poljansek.

Che cos’è la Dieta Rina?

Questa dieta si dissocia dalle solite diete in quanto non si concentra sulle calorie e sul loro fabbisogno, ma sulla tipologia di alimenti adoperati in essa che prevedono il consumo giornaliero da associare ad una fondamentale e regolare attività fisica.

É identificata come dieta efficace e sana, capace di migliorare e ridurre il peso in maniera positiva e veloce (in soli 90 giorni) mantenerlo nel tempo la perdita di peso ottenuto. Viene consigliata pertanto alle persone obese o in un forte stato di sovrappeso, portando a combattere il problema di obesità (ossia una delle malattie più importanti) e favorendo una perdita di peso pari a 25 Kg.

Numeri importanti, che indicano l’importante di provare tale dieta rivoluzionaria.

La progettazione di tale libro stimola l’ndividuo portando a non pensare alla necessità di ciò che si deve mangiare giorno per giorno. Infatti non è importante seguire il programma bensì la decisione legata agli alimenti da scegliere e che sono previsti nello specifico giorno.

Tale dieta è rivolta anche a chi non ha abbastanza tempo per dedicarsi alla cucina. Questo perchè prevede ricette molto semplici ma al tempo stesso gustose che vedono la combinazione di prodotti disponibili in ogni negozio. Alcuni prodotti possono essere cucinati altri invece consumati giornalmente altri ancora vedono la possibilità di congelarli. Inoltre è possibile cucinare e mangiare anche il piatto tanto amato, con l’unica accortenza che nel programma presente sia la combinazione di prodotti accordati.

Tale dieta assicura successi senza effetti yo-yo. Questo perchè si presenta come un programma che ha permesso alle persone di ascoltare le proprie esigenze, le esigenze del proprio metabolismo favorendo il cambinamento della propria vita portando questa ad essere anche più movimentata ed attiva. Inoltre è possibile scoprire anche che tale dieta non è una vera e propria dieta, ma bensì una diversa tipologia di mangiare sano. Questo perchè vede l’inserimento di pasti equilibrati che non portano l’individuo a patire la fame. Pertanto aiuta a regolare il proprio metabolismo e ad aumentare la propria salute apportando benefici e benessere.

Si è energici, salutari e di buon umore già dopo le prime settimane.

Se quindi per i 90 giorni previsti si seguono in maniera dettagliata le istruzioni della dieta Rina, in poco tempo ci si guarderà allo specchio in maniera contenta, con maggiore fiducia in se stessi migliorando anche la qualità della propria vita.

Come funziona la Dieta Rina?

Alla base della dieta Rina vi è un concetto alquanto semplice: ossia la facilità di mescolare una tipologia di cibo con altri e digerirlo facilmente. Analizzando la composizione degli alimenti (composti da proteine, grassi e carboidrati), la filosofia di tante altre diete cosi come di quest’ultima è che non conviene abbinare cibi quali pasta, pane e patate(che vengono digeriti in ambienti basici), con carne, pesce ed uova (che contrariamente vengono digeriti in ambienti acidi).

Questo perchè combinare determinati alimenti in un pasto giornaliero permette di decomporre e assimilare nutrienti simili che secondo la dieta Rina sono favorevoli per il corpo in quando richiedono meno energia per digerirli, migliorando il funzionamento del metabolismo, rafforzando le difese immunitarie e migliorando la propria condizione psicofisica.

Il regolamento della Dieta Rina da seguire prevede:

  • Inserire giornalmente alimenti concessi dal programma nutrizionale, non rinunciando e non saltando nessun pasto;
  • Seguendo correttamente la combinazione di alimenti, non vi è un limite di assunzione calorie nè tantomeno di quantità da mangiare;
  • seguire correttamente gli intervalli stabiliti e la corretta distribuzione;
  • idratarsi correttamente e associare attività fisica;

Tale dieta non è una dieta che porta a rinunce, anzi permette di mangiare ogni tipologia di cibi sebbene insegni anche il miglior modo per conbinarli all’interno della dieta.

Esempio di programma di quattro giorni

Nel corso dei 90 giorni vengono ripetute diverse diete durante i quattro giorni. Il programma vede il primo giorno l’assunzione di proteine, per poi essere seguito nei due giorni successivi da carboidrati (che devono essere differenziati in semplici e complessi) e vengono divisi in due gruppi: da un lato i carboidrati, dall’altro gli amidi. Durante il secondo giorno devono essere assunti gli amidi, mentre il terzo giorno i carboidrati. L’assunzione delle vitamine è prevista nel quarto giorno. Viene poi ripetuto il ciclo con l’assunzione di proteine. Successivamente ai 4 giorni, il 29° giorno prevede la pulizia del corpo con acqua e digiuno.

Giorno delle proteine: 1° Giorno

Il 1° giorno prevede una colazione a base di frutta. Durante il giorno, sia a pranzo che a cena, è prevista solo l’assunzione di proteine senza alcun limite di quantità. Quindi carne, pesce, ed uova. Pertanto si prevedono solo cibi ricchi di proteine accompagnando il pasto principale serale con una fettina di pane.

Giorno degli amidi: 2° Giorno

Il 2° giorno prevede una colazione a base di frutta. Per poi dedicare il programma giornaliero con l’assunzione di amidi.

Con assunzione di amidi intendiamo quei cibi che possono essere assunti insieme in quanto prodotti e coltivati nello stesso modo (quali patate, riso, fagioli, piselli, chicchi di mais…). Per quanto concerne invece i carboidrati veri e propri, quest’ultimi consistono in quei cibi lavorati prima di giungere in negozio cambiando poi forma ed aspetto. Durante il secondo giorno è possibile mangiare riso, in quanto questi presentano la stessa forma col quale sono stati coltivati, ma non gnocchi, tortellini o pasta, perchè cibi lavorati e prodotti con alimenti quali farina ed uova.

Durante il secondo giorno, quindi sono previsti, sia a pranzo che a cena, la consumazione di amidi presenti nel riso, orzo, avena, quinoa, farro e legumi (quali piselli, fagioli, patate, lenticchie..)

Contrariamente, durante la cena è possibile associare al piatto principale una fettina di pane.

Giorno dei carboidrati: 3° Giorno

Il 3° giorno inizia con una colazione che prevede frutta. Durante la giornata, ossia la giornata della dieta Rina, è possibile assumere carboidrati senza sentirsi in colpa. Ampio spazio a pizza, pasta, dolci, pane e anche un pezzettino di cioccolato fondente da mangiare durante il pasto serale, o anche una fettina di torta o gelato.

Giorno delle vitamine: 4° Giorno

Il 4° giorno vede l’assunzione di vitamine. Giorno quindi nel quale è possibile la consumazione di qualsiasi tipologia di frutta.

Durante tutti i quattro giorni, alla consumazione degli alimenti giornalieri è possibile associare qualsiasi varietà di vegetali (quali verdure come lattuga, broccoli, cavolfiori, carote, pomodori, cetrioli ed insalata). Verdure quindi che possono essere consumate crude, possono essere cucinate e/o preparate come si vuole.

Al termine di ogni pasto inoltre è possibile aggiungere una semplice zucca, una tazza di thè o anche un bicchiere d’acqua rigorosamente caldo.

Ciò che è importante nella dieta Rina non è tanto il modo in cui gli alimenti da consumare vengono cucinati e preparati, ma bensì la combinazione corretta degli alimenti. É importante associare gli alimenti giusti senza avere alcun limite inerente alla quantità. Inizialmente la dieta prevede pasti più grandi, sebbene nel corso del tempo si scopra che non è possibile mangiare piatti in quantità così grandi, cosicché le porzioni divengano sempre più piccole. Questo perchè è durante un solo mese che lo stomaco subisce una trasformazione finendo per non avere poi così tanto bisogno di assumere una così grande quantità di cibo.

Si consiglia nel libro della dieta Rina che anche lo stesso uso di un corretto programma alimentare che possa aiutare al conseguimento della dieta.

Pro e Contro della dieta Rina

Tale dieta vede il seguire tale programma in soli tre mesi, un periodo alquanto lungo per quanto concerne i regimi alimentari pubblicizzati che permettono dimagrimenti ad alto pericolo in sole due settimane. Questo perchè 25 Kg in tre mesi stanno a significare perdita di 2 Kg a settimana. Un dimagrimento fin troppo veloce che non si consiglia di fare, sebbene importante sia il fatto che si proponga come una dieta che può essere seguita durante tutta la nostra vita.

É interessante come tale tipologia di dieta si interessi particolarmente alla frutta e alla verdura nonchè allo scoprire cereali non noti e poco utilizzati (come farro, orzo, avena, miglio e segale).

Sebbene non sosteniamo le diete dissociate data la complessità nutrizionale degli alimenti, siamo anche consapevoli che non è possibile suddividere i carboidrati e le proteine. Basta pertanto controllare le proteine presenti nella pasta e nel pane al fine di rendersi conto delle proprietà apportare al nostro organismo e al suo benessere.

Interessante nella dieta Rina è il concetto legato al giorno interamente dedicato al digiuno, in modo particolare in un secolo nel quale la nostra alimentazione si presenta particolarmente abbondante, sebbene 24h di restrizione totale risultino essere troppe e difficili da sopportare. Questo perchè è maggiormente favorevole approcciarsi a programmi più elastici, quali il digiuno della durata di 16 ore che vedono studi affermarne l’efficacia.

Il piacere nel seguire tale dieta è dato dal fatto che non bisogna necessariamente pesare le calorie dei cibi. Questo perchè non è possibile fare il conteggio delle calorie contenute nei cibi per tutta la vita, pertanto qualsiasi tipologia di dieta che prevede questa particolarità porta ad annoiarsi e ad un eventuale inefficacia.

Sostenitori di diete varie ed equilibrate, con l’associazione di attività fisica ed uno stile di vita sano e dinamico, hanno testato che la dieta Rina serva specialmente alle persone che cercano una dieta restrittiva, che possa aiutarli a conoscere le differenti proprietà nutrizionali dei cibi assunti fornendo anche la stimolazione del sistema psicologico.

Segreti della Dieta Rina

Mojca Poljansek, una delle autrici del libro, ci ha affermato che:

Il segreto della dieta Rina sta nella combinazione degli alimenti e specialmente nel fatto che si può mangiare di tutto, ma basta che sia nella giusta combinazione. E’ una dieta salutare che funziona e si può mangiare in questo modo per tutta la vita. La nostra dieta non è estrema, non lascia affamati e non costringe a privazioni, basta aspettare uno o due giorni e si può mangiare quello che si desidera. E’ un gioco piacevole. Nello stesso tempo bisogna trovare la forma di attività fisica che si può fare per tutta la vita. Questo significa che invece di seguire un corso di fitness per 5 giorni alla settimana, conviene camminare due o tre volte la settimana, dapprima lentamente e poi sempre più in fretta, perché questa è un’attività fisica che si può fare per tutta la vita. Più qualche esercizio alla mattina che aiuta ad attivare il metabolismo…

 

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.