1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Brovada: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali e utilizzi

Brovada: che cos'è, proprietà, valori nutrizionali e utilizzi

Risultante essere una ricetta peculiare del Friuli Venezia Giulia, è la brovada. Sin dal 2011 vanta del marchio DOP. Si presenta come un cibo contenente rape, le quali vengono marinate per 1-2 mesi all’interno di grappe acide di uva nera.

Che cos’è la brovada?

Il corrispettivo uso nel campo della gastronomia necessita di cozione all’interno della padella al fine di accompagnare come contorno carni di maiale oppure costine. Risulta pertanto essere una pietanza fredda, in quanto:

  • La grappa risulta presente soltanto durante il periodo della formazione del mosto, dunque nella stagione autunnale.
  • La rapa, durante il processo di triturazione, non dura sino alla stagione primaverile.
Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

La brovada risulta avere origini romane. Fra il I e il II secolo a.C. la metodologia di conserva delle rape in vasi di gradenzza maggiore grandezza delle vinacce risulta legato a Marco Gavio Apicio. Dopo 4 secoli la ricetta tende ad essere ricopiata all’interno della sezione De Re Coquinaria.

Difatti, codesta pietanza tradizionalmente parlando, si è propagata soltanto nel Fruili Venezia Giulia e nel Carso, laddove prende il denominativo di brovada.

Proprietà della Brovada

Risultante essere un cibo rientrante nel VI complesso essenziale dei cibi, è la brovada. Risulta essere una verdura avente un elevato quantitativo di antiossidanti (quali la vitamina C).

La ricetta conferisce un ridotto quantitativo di chilo calorie, data la presenza dei glucidi. I quantitativi proteici risultano ridotti mentre i grassi del tutto mancanti. Elevati risultano contrariamente i quantitativi di fibre. Non vi sono livelli alti di minerali e vitamine.

Risulta bastevole tenere a mente che, i nutrienti maggiormente presenti sono il potassio e l’acido ascorbico. Non vi è alcuna presenza di lattosio, glutine, istamina e molecole allerginizzanti. Risulta pertanto adatta a qualsiasi alimentazione, così come per i regimi prescritti per le patologie anaboliche e per l’obesità.

Ciò lo porta ad essere utilizzato anche nei regimi alimentari vegetariani e vegani. Opera funzione vantaggiosa per quanto concerne la funzione dell’intestino, difatti il quantitativo medio non supera i 200 g. e apporta all’incirca 35 Kcal.

Valori nutrizionali Brovada

Per quanto concerne i valori nutrizionali delle rape non sottoposte a cozione, risultano essere:

Utilizzi della Brovada

La bravoda risulta alquanto esemplificata da cucinare, pur necessitando di un elevata laboriosità. Bisogna anzitutto marinare le rape all’interno della grappa, seguendo questi semplici step:

  • Far bollire all’interno dell’aceto per 24-48 ore le vinacce, preferendo l’utilizzo del torchio.
  • Rafforzare le vinacce acide con rimanenze di produzione del vino, il deposito dell’olio d’oliva ed acqua.
  • Prendere le rape, rimuovere il fogliame e fare un taglietto al fine di far entrare l’aceto delle vinacce.
  • Mettere in maniera alterna rape e vinacce, ponendo il taglietto delle rape in alto e porre del sale sulle vinacce.
  • Riempire, sino a che non sono completamente coperte.
  • Portare a marinatura e, se opportuno, riempire con acqua oppure aceto di vino. Passati 2 mesi, risulta opportuno marinare e dunque consumare la brovada.
  • Precedentemente l’uso, rimuovere le rape dalla marinatura, privarle della buccia e tagliare a listarelle.

La brovada tende ad essere utilizzata con varie tipologie. Il contorno prevede la bravada servita bollita con aggiunta di olio. Eliminando le ricette laddove la cozione si ha insieme alla carne, ulteriori varietà risultano essere:

  • Brovada con cipolle.
  • Brovada con prosciutto crudo
  • Brovada con verza
  • Brovada con montasio e formaggio di malga.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.