1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Dieta del Cioccolato: che cos’è, come funziona, cosa mangiare e menù di esempio

Dieta del Cioccolato: che cos'è, come funziona, cosa mangiare e menù di esempio

Il regime alimentare a base di cioccolato consiste nella salvaguarda delle predilezioni singolari per quanto concerne il sapore e l’attrazione dei singoli cibi. Questo perché tale alimento risulta essere un godimento che spesso tende ad essere abbandonato a con rammarico nel momento in cui si segue un determinato programma alimentare.

In effetti, usando con moderazione tale alimento, risulta ammissibile assimilare senza alcuna privazione eccessiva tale cibo pur accostandolo ad ulteriori alimenti presenti all’interno di un regime alimentare periodico.

Proprietà benefiche della dieta al cioccolato

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Gli svariati elementi presenti all’interno del cacao, nonostante si differenzino per quanto concerne l’organizzazione chimica e la funzione biologica, conferiscono a tale cibo peculiari proprietà.

Patologie Cardiovascolari

Rilevanti indagini, danno rilievo alle caratteristiche benefiche cardioprotettive fornite dal cioccolato fondente. Codeste peculiarità sono connesse alla presenza di antiossidanti.

Tali composti, non soltanto allentano il procedimento di deterioramento ma sono capaci anche di ridurre il tasso di colesterolo e di pressione arteriosa. Ciò tende ad essere però attribuzione del cioccolato fondente in quanto il cioccolato a latte non presenta alquanto beneficio.

Cioccolato e cambio d’umore

L’azione psicoattiva, svolta da qualunque tipologia di cioccolato, risulta contrariamente connesso al’intervento di ridotte impronte di alcaloidi (ossia caffeina, teobromina, feniletilammina) e serotonina un significante neurotrasmettitore cerebrale. Il complesso di tali composti non soltanto agevola i cambi d’umore e la concentrazione ma è in aggiunta capace di fornire una sicura attinenza conosciuta come cioccolismo, capace difatti di comportare il fallimento del programma dietetico.

Altre proprietà

Tale alimenti inoltre presenta un modesto quantitativo di fibre, vitamine e sali minerali. Svariati soggetti conferiscono a tale alimento una rilevante attitudine afrodisiaca.

Lacune

Fra le molteplici caratteristiche nutritive c’è un ulteriore ampia lacuna connesse al sovrabbondante dominio delle caloriche.

CIOCCOLATO FONDENTE CIOCCOLATO AL LATTE
CARBOIDRATI 54 48.4
PROTEINE 5.8 8.9
GRASSI 34 37.6
ACQUA 1.1 1.7
COLESTEROLO 0 16
SODIO 11 120
FIBRE 8.0 8.0
CALORIE 545 568

Questo perché 100 gr. di cacao conferiscono al corpo all’incirca 500 Kcal e dunque per un soggetto pantofolaio risulta circa mezza parte dell’apporto energetico giornaliero. Pertanto, risulta essere un concetto alquanto riduttivo, specialmente se il soggetto non è solito svolgere esercizio fisico e per tale motivazione ha bisogno di un ridotto apporto calorico.

Tipologie di cioccolato

Sul mercato vi sono molteplici tipi di cacao, come fondente, al latte, spalmabile, cioccolato bianco, con aggiunta di frutti, con aggiunga di frutta essiccata, ecc… Per quanto concerne l’apporto nutritivo risulta possibile dire che i maggiori benefici di tale alimento sono ricavabili dal cacao e dal burro di cacao, contrariamente agli zuccheri semplici e agli oli tropicali, i quali risultano essere composti sgraditi.

Per quanto concerne il cioccolato spalmabile, il quantitativo di nocciole risulta essere un costituente di qualitativo nutritivo.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI PER 100 gr.
Lindt Excellence 90% Cacao, Tavoletta Extra-Fondente Nutella, Crema spalmabile al Cioccolato
Energia 2483 kJ / 592 Kcal 2273 kJ / 544 Kcal
Grassi 55 gr. 31,6 gr.
di cui acidi grassi saturi 30 gr. 10,9 gr.
Carboidrati 14 gr. 57,3 gr.
di cui zuccheri 7,0 gr. 56,7 gr.
Proteine 10 gr. 6 gr.
Ingredienti Pasta di cacao, burro di cacao, cacao magro in polvere, zucchero, vaniglia. Zucchero, olio di palma, 13% nocciole, 7,4% cacao magro, 6,6% latte scremato in polvere, siero di latte in polvere, emulsionanti e vanillina.

 

Dunque è possibile evincere l’enorme distinzione fra il cioccolato Lindt ed il cioccolato spalmabile:

  • In media, la cioccolata spalmabile rispetto al cioccolato acquistabile sul mercato risulta essere un alimento ad elevato indicatore e livello glicemico, con elevate percentuali di grassi saturi causa dell’olio di palma. Il più delle volte vi sono ulteriori derivati del latte e dunque la sapidità dolciastra ed allettante ne conferisce un maggior consumo.
    Codesti alimenti il cui qualitativo risulta scarso conferisce al corpo qualsiasi apporto nutritivo negativo;
  • Tavolette di cioccolato extra-fondente ad elevata percentuale di cacao (70% ed oltre), il quantitativo di zuccheri semplici risulta essere alquanto ridotto data la mancanza di oli tropicali. I grassi saturi, nonostante si presenti in quantitativi elevati, risulta in media in minor grado aterogeni, così come il sapore amarognolo, in aggiunta, ne conferisce una ridotta consumazione;

Date le peculiarità vantaggiose, il cacao fondente non comporta carie bensì le salvaguarda. Inoltre non causa fuoriuscita di brufoli ed acne in quanto conferisce all’organismo un considerevole contributo antiossidante flavonoidico.

Programma alimentare a base di cioccolato

PRIMO GIORNO

  • Colazione:cioccolata calda con aggiunta di 6 mandorle macinate e 2 cucchiai piccoli di zucchero con aggiunta di 3 biscotti;
  • Spuntino: yogurt naturale parzialmente scremato;
  • Pranzo: pasta 80 gr. più porzione di legumi (circa 150 gr.) con aggiunta di un cucchiaio di olio di oliva;
  • Spuntino: barretta proteica (massimo 50 gr.) al gusto di cioccolato;
  • Cena: 1 cucchiaio di olio di oliva con verdure a piacere ed aggiunta di 150 gr. di petto di pollo;

SECONDO GIORNO

  • Colazione: latte parzialmente scremato (400ml), con aggiunta di cereali integrali ricchi in fibra al gusto di cacao (massimo 50 gr.);
  • Spuntino: un kiwi con 3 noci;
  • Pranzo: pasta 80 gr. con aggiunta di passata di pomodori e di salmone 100 gr. ed un cucchiaio di olio di oliva;
  • Spuntino: tavoletta da 50 gr. di cacao extrafondente;
  • Cena: 1 cucchiaio di olio di oliva con aggiunta di verdure a piacere e 2 uova;

TERZO GIORNO

  • Colazione: 2 yogurt gusto vaniglia e stracciatella (massimo 250 gr. ) con aggiunta di 6 mandorle macinate;
  • Spuntino: una mela grande
  • Pranzo: riso 80 gr., con aggiunta di verdure alla griglia, 150 gr. di petto di pollo e un goccio di olio;
  • Spuntino: un caffè e 2 cioccolatini alle nocciole;
  • Cena: pesce spada cotto alla griglia (250 gr.) con aggiunta di verdure a piacere e di 1 cucchiaio di olio di oliva;

QUARTO GIORNO

  • Colazione: 4 fette biscottate con cioccolata da spalmare ed 1 bicchiere di latte (250 ml);
  • Spuntino: una mela grande;
  • Pranzo: bruschettone (80-100 gr.) con pomodori a piacere, un goccio di olio e tonno (una scatoletta grande 112 gr.);
  • Spuntino: barretta proteica gusto cioccolato 50 gr.;
  • Cena: 1 cucchiaio di olio di oliva con aggiunta di verdure a piacere e di 1 arista di maiale (150 gr.);

QUINTO GIORNO

  • Colazione: 6 mandorle + 8 nocciole + 3 fichi secchi ed 1 cucchiaio di uva passa;
  • Spuntino: yogurt naturale parzialmente scremato;
  • Pranzo: macedonia di frutta, bistecca di vitello (150 gr.) con 50 gr. di pane;
  • Spuntino: tavoletta da 50 gr. di cacao extrafondente;
  • Cena: patate lessate (250 gr.) con aggiunta di 1 goccio di olio, un hamburger di manzo magro (100 gr.).

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.