1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Sinusite: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Sinusite: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

La Sinusite risulta essere un’infiammazione dei seni paranasali delegati a sorvegliare il sistema nervoso da ipotetici traumi, purificare l’atmosfera inalata e salvaguardare, mediante l’assorbimento nel muco, da germi, batteri o polveroni seccanti. Nel caso in cui il prosciugamento del muco è intralciato, i microrganismi giacciano internamente ai seni.

Sintomi della sinusite

Tale sinusite acuta tende a provocare dolenza e rigonfiamento in attinenza ai seni coinvolti, più abitualmente i seni frontali e mascellari. La dolenza, il più delle volte localizzata in attinenza delle arcate sopraciliari o degli zigomi tende ad essere accostato da cefalea, febbre e uscita di adenoma alquanto consistente dall’olfatto. La sinusite cronica generalmente tende a presentarsi con impedimento, iperemia e gocciolatura olfattiva.

Garcinia Cambogia

La sinusite è poi soggetta a complicazioni come rinite acuta (o per meglio dire raffreddore) o rinite cronica (o meglio nota come allergia).

Causa della Sinusite

Tale patologia può presentare diversificati moventi. Quelli maggiormente noti risultano essere:

  • Infezione batterica;
  • Infezione virale (ossia raffreddore o indisposizione);
  • Allergia;
  • Infezione fungine (causa infrequente);

Vi sono inoltre taluni fattori che tendono ad accrescere l’eventualità di essere affetti da sinusite tra cui il setto nasale deviato o il mal andamento delle difese immunitarie.

Diagnosi della sinusite

La prognosi per quanto concerne la sinusite deve essere adoperata da uno specialista otorinolaringoiatra mediante l’analisi clinica.

Primario passaggio dunque risulta essere la rinoscopia che comporterà la possibilità di esaminare la condizione degli osti del seno paradossale mediante l’uso di endoscopio a fibre ottiche. Spesso però è fondamentale valersi di una TAC al fine di controbattere eventuali indecisioni.

Possibili cure della sinusite

Programma alimentare

Accrescere l’assimilazione di Vitamina C, presente all’interno di agrumi, kiwi, broccoli, mango, patate, pomodori, ribes nero, spinaci. Contrariamente Latticini, burro e grassi animali tendono a determinare tale malessere, e per tale motivazione sarebbe opportuno declinare la consumazione di latte intero, formaggi, mascarpone, gelati alla crema e panna, e qualsiasi prodotto alimentare che accresce la formazione di muco, artefice peggiore della sinusite.

È dunque opportuno sostituire latte e latticini con la somministrazione di cibi a base di latte di soia, a base di riso o di avena (tra cui dessert, yogurt di soia e tofu).

Cura fitoterapica

Nel caso in cui subentri un’infezione virale, è opportuno assimilare l’estratto essiccato di Andrographis panicolata (6 gr al dì, in dosaggi smezzati per soggetti di età inferiore ai 14 anni, da non assimilare durante la fase di gestazione) a stomaco vuoto di mattina, 30 m precedentemente alla colazione.

Colei che accresce il sistema immunitario, svolgendo una funzione antinfettiva e antibatterica, immunostimolante e antiflogistica è l’Echinacea Augustifolia (come tintura madre, 30 gocce da assimilare 3 volte al dì). La cura deve essere svolta in sequenza per 60 giorni con 30 giorni di riposo. Non raccomandata nel caso in cui si è affetti da asma, leucemia e patologie autoimmuni.

Risultano essere efficienti sotto forma di cure naturali durante la terapia curativa della sinusite lo stesso Ribes Nero (1 DH Gemme, in dosaggi di 50 gocce, in una sola assimilazione di mattina prima dei pasti) accostato ad una tisana di Rosa Canina.

Fiori di Bach e australiani

Risultante essere un fiore di Bach valido in caso di sinusite è il Crab Apple. Risulta essere un elevato disintossicante del corpo, il quale svolge funzione costrittiva e peculiarità sterilizzanti.

Ulteriore cura sono i fiori australiani (noti anche come Tall Mulla Mulla) validi al fine di trattare la sinusite, le allergie e patologie connesse alla respirazione e alla circolazione, poichè capaci di favorire una superiore camera iperbarica dei tessuti e delle cellule dell’organismo.

Campo medico cinese

In ambito medico cinese tale patologie tende ad essere accostata a Aria fredda o calda all’interno dell’apparato respiratorio, temperatura alta della vescica biliare, umidezza-temperatura alta della milza, carenza di Qi negli organi (e dunque sia sistema respiratorio che milza). L’impianto di aghetti ha la capacità di disseminare codesti agenti esterni e armonizzare il funzionamento degli organi. Fattori adoperabili risultano essere:

ZU SAN LI (inferiormente al bordo sottostante della rotula, al fianco della cresta tibiale antecedente), andando a tonificare Milza e Stomaco;

HE GU (sul fianco radiale del secondo dito della mano, all’altitudine del punto centrale del II metacarpo) che va a rassorare il qi;
FENG CHI (nella abbassamento fra i muscoli sternocleidomastoideo e il trapezio), che abolisce il Vento e depura il Calore;
TAI CHONG (sulla groppa del piede, nella abbassamento basale all’articolazione fra il I e il II metatarso), andando a rassodare e regolarizzare il Fegato, regolarizzando e raffreddando la circolazione sanguigna;

Sinusite ed oli

Basta agglomerare acqua deumidificante e alcune gocce di oli essenziali di eucalipto al fine di rigenerare il sistema respiratorio. All’interno di una catinella d’acqua calda bisogna aggiungere 10 gocce di olio essenziale di menta. É opportuno coprire la testa con l’utilizzo di un asciugamano e immettere aria per circa 3 minuti consecutivamente, intervallando e andando avanti con l’aspirazione sino a che l’acqua non diffonde vapore.

Cura omeopatica per la Sinusite

Il più delle volte la terapia omeopatica al fine di trattare la sinusite acuta tende ad avvalersi di codesti composti: Hepar Sulfur e Pyrogenium, assimilabili in rotazione.

La terapia omeopatica risulta essere individuale, in base alla secrezione o a sintomi dolorosi. Pertanto, tali secrezioni non prevedono arresto ma bensì è opportuno estromettere il muco, per tale motivazione non si raccomanda l’utilizzo di diluiti omeopatici alti all’inizio della sinusite.

Attività

La funzione peculiare non risulta essere estremamente pertinente all’esercizio fisico, bensì all’esercizio della menta: è opportuno restare attenti ed essere disciplinati al fine di evidenziare ipotetiche essenze (tra cui grassi animali o burro) capaci di comportare problemi respiratori leggeri o cronici in persone geneticamente soggette a tale patologia.

Nel caso in cui si è soggetti a sinusite o raffreddore è opportuno diminuire l’esercizio fisico il quale tende a reclamare un elevato carico muscolare: è opportuno concentrarsi sull’estensione e respirazione e prediligere alla sala da ginnastica terapia curative in terme.

Bisogna archiviare il consumo di nicotina per del tempo (seppur migliore risulterebbe l’opzione dell’abbandonare a tutti gli effetti la cattiva abitudine), andando pertanto a declinare il passaggio da aree gelide ad aree eccessivamente torride instantaneamente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.