1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Ribes Nero: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Ribes Nero: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Il Ribes Nero conosciuto in botanica come Ribes Nigrum risulta essere un frutice, il quale tende a privilegiare i boschi Asiatici ed Europei poiché maggiormente inumiditi ed ombreggiati. Il frutteto tende ad essere adoperato nel campo culinario sotto forma di composto per produrre alimenti da integrare e vivande; lo stesso frutto del ribes spesso tende ad essere filtrato laddove vi è esigenza di una tintura bluastra-violacea.

La sementa invece è adoperata al fine di produrre una tipologia di olio avente proprietà nutritive alquanto favorevoli; tale olio ciò nonostante non risulta utilizzato per le peculiarità aromatiche e ciò ne spiega la motivazione dell’utilizzo nell’ambito industriale della cosmesi.

Il fogliame invece tende ad essere adoperato sotto forma di terapia curativa naturale poichè le peculiarità, di cui esso ne vanta, rappresentano l’elemento primario per quanto concerne la filtrazione dal quale si ottiene la tintura giallastra.

Che cos’è il Ribes Nero?

Il frutteto risulta essere a tutti gli effetti un antiossidante, fondamentale per quanto concerne:

  • l’allentare il procedimento di deterioramento;
  • Salvaguardare le malattie del metabolismo;
  • Contrastare le patologie da sovraffaticamento (prevenire i tumori);
  • Agevolare l’orinazione al fine di contrastare il mantenimento urinario, l’adipe e così via;
  • Contrastare la dissenteria;
  • Diminuire l’iperpercettibilità allergenica;

Per tale motivazione tale frutto tende ad essere inserito come cibo nutraceutico coadiuvante per quanto concerne la terapia curativa di Alzheimer.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Dal Ribes Nero è possibile ricavare una tipologia d’olio alquanto adoperato dalle donne, poichè capace di ridurre le sintomatologie:

  • di climaterio;
  • che precedono le mestruazioni e la dolenza alle mammelle;

Generalmente, risulta essere un composto immuno-modulatore e un difensore del metabolismo. Pertanto, tende ad essere scelto specialmente per:

  • Malattie infiammatorie (tra cui artrite reumatoide e così via);
  • Patologie del metabolismo (tra cui elevato colesterolo, pressione e trigliceridi) e così via;

Nel campo terapeutico invece, tende ad essere adoperato il fogliame di Ribes Nero poiché capace di:

  • agevolare esiti positivi in caso di sovraffaticamento mentale e fisiologico;
  • combattere gotta, reuma e malesseri alle articolazioni;
  • contrastare infiammazioni alla concavità e all’apparato respiratorio;
  • diminuire problemi di dissenteria;
  • agevolare fegato nel decorso di infiammazioni o intossicazioni;
  • diminuire problemi di cistite;
  • sotto forma di consolatore successivamente ad eventuali punzecchiature di animali;

Caratteristiche del Ribes Nero

Molteplici sono le caratteristiche di cui il ribes è noto specialmente per quanto concerne i fitocomponenti. Tutto ciò risulta essere di rilevante importanza in quanto permette di evidenziare quella che è l’efficienza effettiva e studiata del Ribes e del corrispettivo uso.

Le caratteristiche note e di cui ne fanno vantaggio qualsiasi frutto di bosco (ossia lamponi, mirtilli, more, ribes e uvetta), riguardano specialmente l’elevato quantitativo di Vitamina C e di antocianosidi.

Il rapporto fra vitamina C e antocianosidi comporta lo svolgimento di azioni alquanto fondamentali, come:

  • il ribes sotto forma di antiossidante, salvaguardando il corpo da molecole;
  • contrastante di deterioramento;
  • contrastante di tumore, sotto forma di preventivato;
  • contrastante di infiammazioni;
  • contrastante di aggregazioni piastriniche;
  • Agevolazione di acutezza ottica;
  • rianimante della microcircolazione, contrastando malesseri connessi all’eccessiva scarsa resistenza e penetrabilità dei capillari.
    • Adiposità;
    • Vene varicose;
    • Arti inferiori eccessivamente soggetti a rigonfiamenti;
    • Contenimento delle urine eccessivo;
    • Scarsezza venosa;
    • Emorroidi;

Generalmente, il frutteto tende ad essere alquanto adoperato al fine di produrre vivande, poichè aventi caratteristiche connesse:

  • alla diuresi;
  • alla depurazione organica;
  • contrastante di allergie;
  • alla costrizione;

Attraverso la sementa è possibile produrre una tipologia di olio avente un alto quantitativo vitaminico (vitamina E) e un alto quantitativo di acidi grassi (10-15%), apportando perdipiù un esemplare rapporto fra acido Omega 6 e acido Omega 3. Tutto ciò dunque lo presenta con un ottimo alimento avente caratteristiche:

  • come contrastante di infiammazioni;
  • Ipotrigliceridemiche;
  • Ipotensive;
  • Ipocolesterolemiche (abbassando il livello di colesterolo cattivo ed agevolando il quantitativo di colesterolo buono);

Ribes Nero: dosaggi ed utilizzi

Il dosaggio opportuno per quanto concerne l’utilizzo del ribes come cura terapeutica varia a seconda di svariati elementi, quali:

  • a seconda della fascia d’età;
  • a seconda della condizione fisica;
  • e in base alle patologie e fisiologie di cui il soggetto è affetto;

Ciò nonostante, ad oggi, non vi sono studi tali da consigliare il dosaggio opportuno. Pertanto, è opportuno consultare uno specialista di fiducia o ancora l’addetto alla produzione vera e propria.

Effetti collaterali

Il frutteto così come l’olio a base di sementa di ribes non comporta alcun problema se utilizzato in un programma alimentare quotidiano.

Ciò nonostante, non vi sono ricerche opportune al fine di sottolineare l’effettiva certezza per quanto concerne il dosaggio universale connesso alla filtrazione (per quanto concerne l’olio di sementa) e le cure terapeutiche (per quanto concerne il fogliame).

Avvertenze

Ribes Nero: quando non utilizzarlo?

  • Non sono presenti studi opportuni che accertino la massima fiducia per quanto concerne l’utilizzo di composti aventi al loro interno tale alimento, specialmente se il soggetto è una donna o una neo-mamma. Dunque, in ogni modo, è opportuno non assimilare alcun composto ricavato da tale alimento, eccetto il frutteto vero e proprio;
  • il ribes è capace di allentare il coagulamento accrescendo problemi di perdita sanguigna e lividori nei soggetti affetti da problemi di emorragia, i quali, è consigliabile, non ne ingeriscano eccessivi quantitativi;
  • è assolutamente vietata l’assimilazione di prodotti a base di ribes 14 giorni prima di un’operazione chirurgica;
  • è capace, inoltre, di diminuire la compressione del sangue, aggravando l’ipotensione. Dunque, per persone affette da tali patologie, risulta assolutamente vietata l’assunzione.

Interconnessioni farmacologiche

Sul mercato non vi sono prodotti farmacologici capaci di interconnettersi in maniera chimica con tale composto o coi corrispettivi derivati.

Controindicazioni

I composti a base naturale NON è assolutamente “indubitabile”. Difatti, è opportuno seguire in qualsiasi momento le informazioni poste e chiedere ad uno specialista o medico sanitario precedentemente all’assimilazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.