Ribes Rosso: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Ribes Rosso: proprietà, benefici, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Il Ribes Rosso è un arbusto parente del noto Ribes NeroRibes nigrum e dell’uva spina, e appartiene alle Grossulariacee. La pianta nasce in Europa Occidentale e si è mano a mano sviluppata anche in Italia.

Il ribes rosso raggiunge il suo picco di maturazione in estate, cresce anche spontaneo in zone luminose e non richiede particolari cure; raggiunge altezze di 2 metri.
Dai fiorellini bianchi o leggermente verdi, nasce un frutto dal colore rosso e lucido (a volte tende al rosa), dalla forma tondeggiante e di circa un centimetro di grandezza. Il suo sapore è dolce-acidulo e vi è la presenza di piccoli semi. Le foglie schiacciate raggiungono una misura media e si presentano di colore verde e leggermente “pelose”.

Il ribes rosso trova vari utilizzi; è apprezzato sia se mangiato in purezza o in ricette più elaborate, o in cosmetica utilizzato per combattere le macchie cutanee. Ricco di proprietà e benefici, il ribes rosso vanta di un limitato indice glicemico; utilizzato nella cura dei capelli e della pelle, si dimostra un valido alleato nel difendere collagene e proteine in essi contenuti.

Proprietà e Benefici del Ribes Rosso

Il ribes rosso oltre al suo sapore, presenta al suo interno anche particolari proprietà terapeutiche.

Con la sua azione medicinale e fitoterapica, può andare ad agire come antipiretico, in quanto aiuta i soggetti che soffrono di calcoli renali o di gotta andando a rimuovere l’acido urico. Per alcuni funge da lassativo, ma questo solo in minima parte, perché funge prima di tutto da stimolante del metabolismo. 

All’interno del ribes rosso vi sono grandi quantitativi di vitamina C e di acido folico, è per questo che risulta molto indicato nel curare anemia e radicali liberi andando ad eliminare tutte le tossine. Contiene anche manganese, rame, ferro, vitamina K importante per la cure delle ossa, fibre per normalizzare l’intestino, e vitamina A e vitamina E per prevenire l’invecchiamento.

Al suo interno possiamo inoltre trovare la cumarina che risulta essere un ottimo anticoagulante; è per questo che viene utilizzato spesso e volentieri nella preparazione di farmaci che fungano per l’appunto da anticoagulanti.
Viene adoperato per usi esterni come calmante delle irritazioni cutanee.

Valori Nutrizionali del Ribes Rosso

Nelle sue 48 calorie per ogni 100 g di prodotto possiamo trovare:

Come usare il Ribes Rosso in cucina

Come già detto, il ribes rosso è ottimo da mangiare in purezza, ma perfetto anche in decorazioni per gelati, dessert, cocktail, macedonie e così via. Ottimo in piatti più elaborati e creativi come insalate e contorni, e lo si può aggiungere senza alcun timore visto l’alto grado vitaminico e il basso tasso glicemico.

Il ribes rosso trova il suo maggiore utilizzo in bevande, viene estratto il suo succo ricco di antiossidanti e in grado di fornire vigore ed energia. Anche le marmellate di ribes rosso risultano molto gustose spalmate sul pane o usate per farcire qualche dolce, così come risultano molto apprezzate confetture, caramelle gelee, succhi di frutta e conserve. Sono facilmente rintracciabili nei negozi, ma anche semplici da fare nelle proprie case.

LASCIA UN COMMENTO