1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Pepe lungo: proprietà, benefici e utilizzi

Pepe lungo: proprietà, benefici e utilizzi

Il pepe lungo si presenta come una pianta/liana dell’altezza pari a 1/2 metri, avente rami sottili. Le sue foglie si presentano verdi sulla parte superiore e lanceolate. Tale pianta produce annualmente fiori dalla posizione eretta, messi insieme in strutture oblunghe e affusolate, che favoriscono la produzione di frutti dall’aspetto lungo e stretto.

Quest’ultimi vengono raccolti precedentemente alla maturazione totale e successivamente essiccati al sole (sotto forma di spezia). Passati i cinque anni, tale pianta tende ad invecchiare e dunque deve essere surrogata.

Proprietà del pepe lungo

Aloe Ferox Bioness

Il pepe lungo è una pianta originaria dei paesi dell’Himalaya la cui nascita avviene allo stato agreste. Tale frutto essiccato è anche conosciuto col nominativo di pepe balinese, pepe del bengala e pipali. Tale pianta è maggiormente nota per utilizzi nel campo della medicina ma anche come spezia. Quest’ultima però è altrettanto sconosciuta in Europa. Della pianta, che ha una crescita annuale viene utilizzato maggiormente il frutto.

Componenti di tale pianta sono:

  • alto contenuto di Piperina pari al 6% maggiore dunque al Pepe Nero.
  • Presenza di oli essenziali di solo l’1%.

Il pepe Lungo viene maggiormente venduto sotto forma di frutti essiccati e dunque spezie, e/o macinati. Si presenta ,avente una forma somigliante ad una pannocchia, di piccole dimensioni di 2-3 cm di lunghezza e 1 cm di diametro contenente piccoli frutti agglomerati di color marrone. Molto leggero similmente alla liquirizia e al pepe nero.

Si presenta meno piccante del pepe nero perché avente sapori dolci e fruttati, con un leggero sapore di cannella, liquirizia e anice.

Benefici sull’utilizzo del pepe lungo

Numerose sono le proprietà benefiche, tra le quali presenti sono gli effetti vasodilatatori che tendono a stimolare produzione di sperma e ovociti. Nello stato indiano è maggiormente utilizzato per combattere l’asma causa bronchite e dolori muscolari.

Nella stessa medicina ayurvedica, viene consigliato in aggiunta ad altri cibi al fine di curare problemi di acidità gastrica. Contrariamente, in Cina è ottimo per combattere problemi di insonnia.

Utilizzi del pepe lungo in cucina

È una tipologia di spezia maggiormente utilizzata nelle cucine asiatiche e nordafricane, seppur meno frequente nelle cucine europee. Somigliante al pepe nero, presenta un sapore maggiormente caldo ed aromatico.

È perfetto accanto a carni dal sapore delicato (quali agnello, pollo e pesce), nonché accompagnato da verdure (quali pomodori, zucchine, cavolfiore, melanzane e cetrioli). Tale spezia può inoltre accompagnare anche riso e cereali che in aggiunta del pepe nero possono essere aromatizzati conferendo un maggior sapore.

Inoltre, si sposa perfettamente accanto a dessert (a base di cioccolato, latte, o frutta). Adatto accanto ad ogni tipologia di frutta (dalle classiche macedonie, al crumble, sino ad arrivare alle gelatine ed alle marmellate). Ottimo se posto sul formaggio o insieme a legumi vellutati.

In competizione con l’ulteriore spezia al curry e con spezie differenti presenti in India e Indonesia. Accanto al cucube, si presenta come una spezia di alta qualità rientrante nel ras-el-hanout. Perfetto insieme alla citronella, alla vaniglia, ai rizomi (quali zenzero, galanga e curcuma) nonchè in aggiunta a miscele contenenti quattro spezie.

 

Utilizzi utili del pepe lungo

Il pepe lungo essere utilizzato macinato mediante l’utilizzo di un macinacaffè specifico e/o a spezzettato con le mani. Può inoltre essere utilizzato pestato. Pertanto, come ogni tipologia di pepe, non deve essere posto accanto a fonti calorifere troppo alte, e dunque è sempre meglio utilizzarlo a cottura conclusa al fine di proteggere le molteplici proprietà dell’aroma.

Storia del pepe lungo

Testi antichi in lingua sanscrita descrivono tale spezia e il corrispettivo utilizzo nella medicina ayurvedica. Essa toccò anche la Grecia (tra il V ed il VI secolo a.C.). Il medico Ippocrate nei suoi numerosi testi parla di ciò come un rimedio efficiente. Nel primo testo sulla botanica, Teofrasto contrariamente descriveva tale spezia il maniera totalmente differente dal pepe nero.

Gli stessi Romani la consideravano importantissima e la ritenevano alquanto costosa. Durante il Medioevo il suo utilizzo era alquanto diffuso, ma successivamente, con la scoperta dell’America e dunque del peperoncino, fu sostituito da quest’ultimo scomparendo totalmente dalle tavole.

Curiosità sul pepe lungo

Tribù presenti in Malesia tendevano ad utilizzare la spezia del Pepe lungo come ingrediente al fine di creare veleni per le frecce.

Dove acquistare il pepe lugno

È molto difficile trovarlo e dunque è sempre opportuno rivolgersi a venditori aventi prodotti etnici e/o rivenditori maggiormente conosciuti su internet.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.