1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Orticaria da Stress: che cos’è, sintomi, cause, come diagnosticarla e rimedi naturali

Orticaria da Stress: che cos'è, sintomi, cause, come diagnosticarla e rimedi naturali

L’Orticaria da Stress, non è altro che una risposta vascolare effettuata dall’epidermide; rappresenta una decisa forma psicosomatica che va a manifestarsi in particolare nei periodi di alta tensione.

In particolare si intendono quelle situazioni dove si è maggiormente sottoposti a tensione o sommersi da preoccupazioni, inducendo a forte stress e quindi a micro-cambiamenti nell’organismo stesso.

Cos’è l’Orticaria da Stress?

Garcinia Cambogia

Al giorno d’oggi la vita è diventata sempre più frenetica, e si è sommersi da preoccupazioni o da impegni, al punto che non ci si bada nemmeno più. Ad influire pesantemente sul benessere psico-fisico sono fattori come tensione, ansia o nervosismo.

A risentirne particolarmente è l’organo ad estremo contatto con il mondo esterno; si parla cioè dell’epidermide.È a questo punto che cominciano a comparire dei piccoli puntini pruriginosi sulla pelle, o ponfi. Ad oggi si è stimato che l’orticaria da stress, insieme alla dermatite psicosomatica, vada a colpire il 20% della popolazione mondiale, compresi uomini, donne e bambini.

Nel momento in cui si capisce che la causa portante dell’orticaria non è lo stress, andiamo a parlare di qualcosa di diverso, ovvero di reazioni allergiche a cibi o ad altre sostanze. La prevenzioni in questi casi è più semplice, in quanto si riesce a capire la causa scatenante e arrivare ad un trattamento specifico. Intervenire in caso di stress risulta invece più difficile, in quanto le reazioni scatenanti sono molteplici.

Sintomi legati all’Orticaria da Stress

I sintomi legati all’orticaria da stress sono facilmente riconoscibili e ci fanno capire da subito che si parla della suddetta reazione. Questi sono:

  • Puntini pruriginosi, o ponfi, dal colore rosso e/o rosa;
  • Bruciore e prurito acuto.

Nel caso in cui l’orticaria da stress si presenti di maniera più grave si potrebbero avere:

  • Angioedemi (gonfiore della cute, della mucosa e dei tessuti sottomucosi);
  • Gonfiori a mani, piedi o viso.

I sintomi e la comparsa dei puntini avviene in maniera improvvisa, e possono comparire in qualsiasi parte del corpo. E’ importante in questi casi monitorare la durata della persistenza; le reazioni più rilevanti durano dalle 6 settimane in su e i sintomi si manifestano per un massimo di 12 ore.

Nel momento in cui i sintomi dovessero durare di più, vuol dire che siamo in presenza di orticaria cronica e recidivante.

Cause dell’Orticaria da Stress

Come precedentemente detto, l’orticaria da stress o psicosomatica, si ha in periodi di forte stress e che si presentano difficoltosi da gestire. Vengono così rilasciati cortisolo ed adrenalina, ormoni principali impegnati nella gestione dello stress. Se le quantità rilasciate dovessero dimostrarsi eccessive, entra in campo anche il sistema immunitario, che reagisce tramite produzione di istamina, che non è altro che una particolare sostanza il quale scopo è quello di intervenire in caso di allergia o infiammazione.

Nel momento in cui l’orticaria da stress si manifesta più spesso e periodicamente, si va incontro a rischio per salute fisica ed emotiva. La problematica richiede in questi casi un intervento necessario e repentino; risulta sempre conveniente rivolgersi ad un buon psicologo, al fine di carpire la causa alla radice.

Diagnosi dell’Orticaria da Stress

La diagnosi dell’orticaria acuta avviene tramite anamnesi, ovvero un’accurata raccolta di informazioni su quello che si ingerisce, sui farmaci e così via, e tramite esame dei segni e dei sintomi legati alla comparsa dei sintomi.

È possibile inoltre fare dei precisi test su pelle sangue, al fine di capire da cosa possano essere generati i ponfi. In genere l’individuazione non risulta difficile, poiché si estende per un periodo pari alle 6 settimane; se il fastidio persiste, vuol dire che siamo in presenza di allergia. 

Si possono tuttavia eseguire delle indagini più approfondite, al fine di capire se si parla di orticaria o di qualche altra patologia; tra le più rilevanti abbiamo:

  • Esame emocromocitometrico completo;
  • Velocità di sedimentazione degli eritrociti o VES, PCR o altri parametri di infiammazione;
  • Esame delle feci;
  • Test di funzionalità tiroidea e/o dosaggi di anticorpi antitiroidei;
  • Test di funzionalità epatica e renale;
  • Biopsia cutanea.

Alcuni rimedi naturali contro l’Orticaria da Stress

Combattere l’orticaria da stress è possibile, e molte volte bastano anche alcuni rimedi naturali e casalinghi, al fine di attenuate i sintomi; è importante farsi accompagnare da un buon sostegno psicologico. Tra i principali rimedi abbiamo:

IMPACCHI DI ACQUA FREDDA

Un antico rimedio risalente ai tempi della nonna, utile ad alleviare prurito e bruciore per qualche minuti. Basterà fare una doccia fredda o dei semplici impacchi con panni di cotone applicati sulla zona interessata.

OLIO ESSENZIALE

In commercio vi sono molteplici oli essenziali come tea tree oil, calendula, sandalo, melissa, lavanda e camomilla, che se usati come impacchi alleviano il prurito. Per un utilizzo ancora più efficace, si possono diluire gli stessi in olio vettore come l’olio di iperico, d’oliva o di mandorle.

TISANE VARIE

In erboristeria sono facilmente rintracciabili tisane di passiflora, camomilla o melissa, in grado di donare maggiore relax al proprio organismo.

ALOE VERA

L’aloe vera serve ad alleviare le infiammazioni, ed è utilizzabile sia come pomata, sia come gel naturale, da applicare periodicamente sulla zona interessata.

FARINA D’AVENA, AMIDO DI RISO E/O BICARBONATO DI SODIO

Combinati, questi vari ingredienti, possono generare una valida crema da utilizzare sui puntini pruriginosi. Consigliati da persone competenti, possono utilizzarsi anche in bagni rilassanti con acqua tiepida.

CORRETTA ALIMENTAZIONE

Consumando cibi ad azione antistaminica, è possibile agire contro l’infezione soltanto mangiando. Curcuma, liquirizia e zenzero possono alleviare i sintomi, e sono ottimi in piatti elaborati, ma anche in semplici tisane.

RELAX

Prediligere periodi di relax, staccando di tanto in tanto con il lavoro. È possibile imparare anche degli esercizi appositamente studiati per relax, respirazione e immaginazione guidata. Sono in molti gli psicologi che ad oggi praticano questi corsi appositi; è utile anche lo yoga.

STOP CON GLI ECCESSI

Stile di vita altamente frenetico, è il fattore di rischio principale per lo stress. Abituare gradualmente il proprio corpo a ritmi più pacati non potrà fare altro che giovare alla vostra salute e al vostro corpo.

RIPRISTINO DELLE CORRETTE ABITUDINI

Le corrette abitudini sono alla base di tutto, quindi andare a dormire in orario, fare sport, stare all’aria aperta evitando fumo, alcool, cibi poco sani rappresenteranno l’alleato numero uno. Se non si riesce a farlo da soli, ci si può sempre affidare ad un terapeuta che vi aiuterà nella ripresa.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.