1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Rosa Canina: Proprietà, utilizzi, benefici e controindicazioni

rosa canina proprieta utilizzi benefici e controindicazioni

Potente rimedio naturale è la rosa canina. Ritenuti falsi frutti sebbene si presentino di colore rosso e crescano su arbusti cespugliosi sono le bacche di rosa canina. La raccolta di tali frutti avviene durante il periodo autunnale e quello invernale.

Assumere rimedi naturali alla cui base ci sono le bacche di rosa canina è consigliato durante il periodo autunnale al fine di prevenire malanni tipici dell’inverno e soprattutto per scopo curativo proprio durante questo periodo.

Cosa importante ed interessante da sapere è che tale queste bacche sono principalmente usate non solo come rimedio naturale in cucina, ma anche per la preparazione di marmellate, tisane e liquori.

Proprietà e benefici della Rosa Canina

Fonte di vitamina C sono proprio le bacche di rosa canina. Questo perché aiutano a potenziare il sistema immunitario migliorandone il funzionamento nonché ha la funzione di beneficiare la pelle. Pertanto, per ottenere benefici da questa varietà di cibi contenenti vitamina C, è consigliare consumare bacche di rosa canina fresche.

Garcinia Cambogia

In erboristeria è possibile trovare questo alimento (e quindi bacche di rosa canina essiccate e sminuzzate) al fine di utilizzarle per tisane. Tali bacche al loro interno presentano anche vitamine appartenenti al gruppo B, in modo particolare presentano vitamina B2 e vitamina B1, nonché vitamina K e vitamina P.

Possono essere utilizzare anche per applicazioni consistenti trattamenti di dolori agli arti e per prevenire tosse e raffreddore e dunque malanni di stagione. Le bacche inoltre presentano proprietà antinfiammatorie che sono utili per mantenere l’organismo equilibrato e in salute.

Riassumendo dunque i benefici delle bacche di rosa canina:

  • sono fonte di vitamina C;
  • Rafforzano il sistema immunitario;
  • Apportano benefici alla pelle;
  • Contengono vitamine del gruppo B;
  • Alleviano i dolori articolari;
  • Prevengono tosse, raffreddore e influenza;
  • Hanno proprietà antinfiammatorie;
  • Apportano benefici alle vie urinarie;
  • Benefici alle vie respiratorie;
  • Prevengono e alleviano il mal di gola;
  • Hanno proprietà depurative e immunomodulanti;

Gli utilizzi delle bacche di rosa canina

Le bacche di rosa canina possono essere utilizzate in svariati modi, sia sotto forma di bacche fresche che sotto forma di bacche essiccate. Dunque preparare tisane che contengano tali bacche, assumendola in maniera regolare possono essere utili per curare sin da subito sintomi primari di raffreddore, influenza, tosse e/o mal di gola al fine di evitare che le condizioni salutari finiscano per aggravarsi.

Quando però le bacche di rosa canina vengono raccolte fresche, è sempre opportuno fare attenzione a come consumarle. La bacca deve essere suddivisa in due parti, dal quale vengono tolti i semi e la peluria che essa presenta, poichè ciò può risultare alquanto sgradevole. É sempre opportuno sciacquare bene le bacche di rosa canina sotto l’acqua. A tal proposito è possibile consumare il frutto anche magari preparando subito macedonie con frutta fresca e/o frullati.

Queste bacche si presentano particolarmente opportuno per preparare estratti o centrifugati. In modo particolare sono consigliate per apportare all’organismo vitamine attraverso il consumo di bacche di rosa canina fresca insieme ad una mela e/o ad una carota al fine di ottenere bevande ricche di vitamine.

É dunque un rimedio naturale alquanto antico che veniva già usato durante il Medioevo e/o in seguito alla scoperta dell’erboristeria occidentale. Tali bacche sono particolarmente consigliate per svolgere azione diuretica e per ridurre infiammazioni gastrointestinali.

Riassumendo dunque gli utilizzi delle bacche di rosa canina:

  • É possibile preparare tisane, infusi e decotti;
  • Preparare marmellate fatte in casa a base di rosa canina;
  • Preparare estratti e centrifugati;
  • Preparare rimedi naturali diuretici;
  • Preparare rimedi naturali per ridurre infiammazioni gastrointestinali;
  • Preparare macedonie di frutta fresca;
  • Frullati fatti in casa;
  • Gelatine e composti a base di rosa canina;
  • Sciroppi alla rosa canina;

Tisane a base di rosa canina

rosa canina tisane

Per preparare tisane a base di bacche di rosa canina, il procedimento risulta essere alquanto semplice. Si devono far essiccare le bacche di rosa canina fresche o acquistare queste già essiccate in un’erboristeria. Dopodichè se le bacche essiccate sono intere, è opportuno sminuzzarle precedentemente alla preparazione della tisana.

  • 250 ml d’acqua
  • 2 cucchiaini di bacche di rosa canina essiccate

Prendere un pentolino e riscaldare 250 ml d’acqua portandola in ebollizione. Aspettare che la temperatura dell’acqua si riabbassi e versale il tutto in una tazza alla quale si devono aggiungere 2 cucchiaini di bacche di rosa canina precedentemente essiccate e sminuzzate. Lasciare il composto in infusione per circa 5-10 minuti.

Dopodichè è possibile filtrare la tisana e berla. Solitamente è opportuno assumere tale tisana circa 1 o 2 volte al giorno sebbene sia sempre opportuno consigliare un medico o un erborista che, conoscendo il prodotto, saprà dare maggiori istruzioni anche per quanto concerne il risolvere determinati problemi.

Marmellate a base di rosa canina

  • 500 gr di bacche di rosa canina fresche
  • 250 gr di zucchero di canna integrale

Se si ha l’opportunità di raccogliere bacche di rosa canina in quantità smisurate, è sicuramente consigliabile preparare marmellate. Le marmellate a base di bacche di rosa canina vedono l’utilizzo di zucchero bianco sebbene sia possibile sostituire tale alimento con lo zucchero di canna integrale. Basta dunque aggiungere a 250 gr. di zucchero di canna integrale a 500 gr. di bacche di rosa canina fresche. Inoltre si può aggiungere alla marmellata prodotta anche un cucchiaio di bacca di vaniglia in polvere.

Dove è possibile trovare le bacche di rosa canina

É importante sapere che se non si ha a disposizione bacche di rosa canina fresche, è possibile acquistare nelle erboristerie bacche essiccate. Se si ha a disposizione un essiccatore, si può sempre provare ad essiccare le bacche al fine di averle sempre a disposizione durante l’anno. Inoltre è possibile trovare le bacche nelle campagne posizionate distanti dallo smog del traffico.

Le controndicazioni della rosa canina

Assumere bacche di rosa canina pertanto ha delle controindicazioni. É sempre opportuno non eccedere con le dosi consigliate durante l’assunzione di integratori che vedono l’uso di questo alimento al fine di evitare il sovradosaggio.

  • Non si deve superare la dose consigliata dal medico e/o dall’erborista;
  • Evitare il sovradosaggio;
  • Non sottovalutare eventuali allergie alla pianta;
  • Ipersensibilità alla rosa canina;
  • Precauzioni durante il periodo di gravidanza e/o allattamento;

Persone che soffrono di allergie alla rosa canina o sono particolarmente sensibili a questo alimento dovrebbero evitare l’assunzione di questo rimedio naturale. Soprattutto chi si trova durante i mesi di gravidanza e/o di allattamento, è sempre opportuno chiedere al medico di fiducia maggiori informazioni prima che questo rimedio venga assunto, compreso gli integratori, le bacche, le tinture, e le tisane che vedono protagonista tale alimento. Pertanto è sempre opprtuno consultare un medico o un erborista di fiducia che fornisca maggiori chiarimenti sui benefici e le controindicazioni delle bacche di rosa canina.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.