1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Miele di melata: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni

Miele di melata: che cos'è, proprietà, valori nutrizionali, utilizzi e controindicazioni

La melata risulta essere un composto alquanto caratteristico e pregiato colto dal fogliame degli arbusti. Vanta di caratteristiche benefiche antibiotiche in quanto avente un elevato quantitativo di ferro. Per tale motivazione risulta essere un ottimale integratore alimentare biologico ricco di sali minerali ed oligominerali.

Ricavabile dal fogliame degli arbusti, vede il lavoro degli insetti, i quali tendono ad estrapolare la linfa del fogliame ricadendo sul fogliame ed i gambi laddove viene estratto il liquido zuccheroso avente un ridotto apporto di proteine. Al fine di ricevere l’apporto proteico opportuno, i medesimi insetti hanno il compito di deglutire elevati quantitativi di liquido e filtrare le elevate quantità di liquido zuccheroso, il quale viene colto dalle formiche e dalle api che a loro volta lo modulano e lo mutano sotto forma di miele di melata.

Tali arbusti hanno bisogno di temperature miti, difatti il noto miele della foresta nera tedesca risulta essere a tutti gli effetti la melata. Presenta una tonalità bruna ed uno spessore alquanto addensato. La sapidità risulta essere agra contrariamente alle altre tipologie di miele ed un gusto similare al tegumento pertanto dolciastro ed amarognolo. Tende ad essere venduto presso le erboristerie oppure nei negozi apistici o venditori di alimenti biologici.

Caratteristiche benefiche

La mielata vanta di caratteristiche benefiche antibatteriche capaci pertanto di sconfiggere i batteri patogeni tra cui il Staphylococcus aureus, solitamente durevole ai prodotti antibiotici. Risulta essere un prodotto del tutto naturale avente caratteristiche terapeutiche che lo vedono una favorevole fonte di ferro, ottimale per i vegetariani e vegani.

Garcinia Cambogia

Tende ad essere adoperato sotto forma di dolcificante delicato dato il ridotto quantitativo di zuccheri che lo vede poter essere somministrati dagli stessi soggetti affetti da diabete o glicemia. Pertanto, onde ovviare il contagio di sostanze chimiche ed antibiotici adoperati nelle consuete colture, si consiglia di comperare la melata biologica dop.

Poiché la melata viene ricavata dal fogliame degli alberi mediante lavoro delle api, risulta alquanto importante conoscere l’area di coltura, in quanto risulta possibile evidenziare quantitativi elevati di ingredienti chimici e metalli pesanti contrariamente ad ulteriori tipologie di miele provenienti dalla contaminazione delle industrie, delle strade e delle città.

Risulta essere un fondamentale sostenitore del cervello in quanto avente la capacità di ammendarlo ed alimentarlo conservando ciascuna attività. Coopera per la coordinazione del flusso neurologico accrescendo le capacità mnemoniche ed incitando l’appetenza. Inoltre, dato l’elevato quantitativo di polifenoli, risulta essere un efficiente rinforzante biologico e di vigore. Opera in aggiunta la funzione disinfettante ed antisettica che lo vede ottimale al fine di sostenere l’apparato respiratorio e pertanto contrastare catarro, bronchite e faringite.

Inoltre, l’alto quantitativo di oligosaccaridi conferisce al miele di melata la funzione disciplinare della flora intestinale. Noto ulteriormente per essere il miele degli sportivi, risulta essere un eccellente integratore biologico ricco di sali minerali ed oligominerali. Per tale motivazione tende ad essere consigliato a ciascun soggetto operante sport poiché, l’elevato quantitativo di manganese, potassio e magnesio, ottimale laddove ci si trovi in momenti di disidratazione data l’elevata espulsione di sudore o causa rigurgito e dissenteria.

Apporto calorico e valori nutrizionali

Il consumo di 100 grammi di melata conferisce a ciascun soggetto l’apporto di 300 Kcal. Lo si vede composto da un complesso di zuccheri ed un basso quantitativo d’acqua.

È possibile difatti trovare al suo interno: glucosio, fruttosio, maltosio, saccarosio, minerali, acidi organici, vitamine, calcio, magnesio, sodio, potassio, ferro, rame, cromo, nonché polline, aromi, enzimi e pigmenti.

Utilizzi e controindicazioni

Il miele di melata tende ad essere utilizzato per la preparazione di composti fai da te. Basta difatti porre 1/2 cucchiai di tale miele e mescolarli all’interno di ½ litro di acqua con aggiunta di metà limone.

Al fine di beneficiare dell’azione tonificante e digestiva si consiglia di somministrare tale tipologia di miele all’interno di uno yogurt biologico o spalmato su del pane tostato. Ottimale è l’uso all’interno di bibite oppure all’interno dei cereali a colazione.

Dunque risulta essere un prodotto del tutto naturale e consumabile da chiunque soggetto a chiunque età.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.