1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Sale Rosa: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Sale Rosa: che cos'è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Il Sale Rosa è un’ulteriore tipologia di sale, prettamente puro, ed estratto nell’Himalaya. È considerato il sale per eccellenza, visti i grandi quantitativi di oligo-elementi, grandi alleati per il nostro organismo.

Che cos’è il Sale Rosa?

Il sale rosa dell’Himalaya è un salgemma prettamente naturale, che viene estratto per l’appunto dalle pendici della catena dell’Himalaya, dove 200 milioni di anni fa circa era presente un vasto oceano. È un sale non trattato e in alcuna maniera raffinato.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Visti i precedenti primordiali che hanno condotto alla formazione della catena montuosa himalayana, è possibile affermare che il sale rosa è un sale fossile, ricavato dagli oceani in passato privi di inquinamento: questa caratteristica gli ha permesso la denominazione di sale più pregiato, più completo e puro di sali.

Il caratteristico colore rosa di questo sale è conferito dall’alto quantitativo di sali minerali ed oligo-elementi, ed in particolare ferro e rame. Ad oggi, sul mercato, è possibile trovare altre tipologie di sale rosa, e tra le più vendute abbiamo:

  • Sale rosa peruviano;
  • Sale rosa australiano.

Proprietà e Benefici del Sale Rosa

Viste le antiche origini, il sale rosa contiene al suo interno molte più sostanze benefiche che non è possibile trovare nelle altre tipologie. Volendo fare un confronto con il comune sale marinoè essenziale dire che questo deve fare dapprima i conti con l’inquinamento che attanaglia i nostri mari, e successivamente alla sua estrazione, subisce trattamenti con antiagglomerati chimici che evitano l’assorbimento dell’umidità che causa poi indurimento.

Il sale rosa dell’Himalaya, invece, risulta essere di gran lunga più puro, visto che viene semplicemente estratto, lavato e poi messo in commercio, senza essere sottoposto ad alcuna forma di raffinazione.

Possiamo definire perciò il sale rosa una preziosità naturale, sotto forma di cristalli dalle diverse sfumature e ricca di sali minerali ed oligo-elementi, ed in particolare:

È considerato l’alleato numero uno del nostro organismo, visto che viene facilmente assimilato dall’intestino, e favorisce il ripristino dell’equilibrio nonché l’espulsione di tutte le scorie.

Utilizzi del Sale Rosa

In cucina si consiglia di prediligere il sale rosa a quello comune, visto il suo sapore più delicato e meglio appropriato per esaltare i sapori dei piatti e accompagnarli.
E’ assolutamente da provare su piatti come zuppe, insalate verdi o miste e verdure lesse o saltate in padella.

Le industrie alimentari lo favoriscono per la sua forte azione conservante, e quindi per meglio tenere i piatti più pregiati dalla medio o lunga scadenza. Viene molto utilizzato, oltre che in cucina, anche in campo cosmetico e nella cura del corpo.

Vista la forte azione disinfettante, il sale rosa viene adoperato anche nelle preparazioni idrosaline usate per curare raffreddore, dermatite, congiuntivite e verruche.
Può essere usato anche per curare la pelle, infatti strofinando i granelli di sale rosa direttamente sulla pelle, questi fungono da potente peeling naturale, andando a rimuovere ogni cellula morta.
Disciolto in acqua calda, il sale rosa permette di rassodare, tonificare, migliorare la circolazione ed eliminare la cellulite.

Ponendo i granelli di sale rosa all’interno di cuscini di spugna soffice, scaldati un pò e poi adagianti sulla zona dove si avverte il dolore, si avvertirà un istantaneo beneficio che durerà anche un bel pò.

Con il sale rosa è possible fare anche delle lampade. Queste, una volta accese e poi riscaldate dal calore della lampadina adagiata al loro interno, andranno ad emanare degli ioni negativi che compenseranno con l’elettrostaticità presente nell’aria. Il colore particolare di questo sale, regala infine una piacevole luce ambrata, che avvolge e rilassa.

Lo Sapevi?

Come precedentemente detto, oltre al sale rosa dell’Himalaya, è possibile trovare il:

  1. Sale rosa Australiano Murray River;
  2. Sale Rosa del Perù.

Il Sale rosa Australiano Murray River viene estratto per l’appunto nel bacino del fiume Murray. Ebbene sì, da un FIUME! Questo perchè il fiume Murray, che è quello più importante dell’Australia, durante la sua ascesa verso la foce, raccoglie grandi quantitativi di sali minerali. Una volta giunto a destinazione, con l’aiuto dei bacini di evaporazione e del clima arido, si creano dei “fragranti” chicchi di sale rosa. Il colore rosa gli viene invece conferito dalla folta presenza delle alghe rosse, contenenti grandi quantitativi di carotene. Questo sale può essere consumato su tutti i piatti.

Rispetto al precedente, invece, il Sale Rosa del Perù è molto più antico, la sua nascita risale infatti ai tempi del popolo degli Inca. Questo sale viene estratto a Maras, posizionata a 3000 metri d’altezza, ma oltre ciò, resta pur sempre un sale marino. 
Sotto questo villaggio è posizionato un bacino di acqua salata, dove, la gente del posto, scava delle piccole pozze, da cui esce quest’acqua salata da cui si estrae poi l’antico sale.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.