1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Latte di Curcuma: che cos’è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e controindicazioni

Latte di Curcuma: che cos'è, proprietà, benefici, valori nutrizionali e controindicazioni

Il latte di curcumadefinito anche latte d’oro, è una ricetta di origini orientali, ed è molto ricco di antiossidanti nonché proprietà benefiche per tutto il corpo. Oltre queste è importante specificare il fatto che possiede anche delle controindicazioni, per cui, prima di assumerlo, è importante conoscerlo bene.

Che cos’è il latte di curcuma?

Il latte di curcuma, chiamato anche latte d’oro visto il suo colore, viene preparato sovente nelle cucine orientali, ed ha per base del latte vegetale curcuma, quale spezia dal forte sapore somigliante allo zenzero, e molto nota per le sue proprietà.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

E’ un latte non in vendita, ma bensì richiede una preparazione momentanea, al contrario della curcuma generalmente venduta all’interno di negozi bio ed erboristerie. E’ invece possibile l’acquisto del latte di riso ed avena all’interno dei migliori supermercati.

Ricetta

Preparare prima la pasta di curcuma andando a scaldare 120 ml di acqua con 50 g di curcuma in polvere sciolti. Mescolare fino ad ottenere un composto denso e compatto. Una volta pronta, porre in frigo e conservare anche per più di un mese, utilizzandola ogni qual volta si vuole fare del latte di curcuma.

Per questo si dovrà invece scalare una tazza di latte vegetale con mezzo cucchiaino di pasta di curcuma, avendo l’accortezza di spegnere prima del bollore. Al termine è possibile aggiungere un cucchiaino di miele, un cucchiaino di olio di mandorle ed un po di cannella.

Proprietà del latte di curcuma

Tutte le proprietà annesse al latte di curcuma sono strettamente legate alla presenza proprio della curcuma al suo interno, la quale viene estratta da una radice di una pianta molto nota in territorio indiano.

Il principio attivo deriva proprio dalla curcumina, il quale è un pigmento giallo oro con molteplici proprietà. In unione a miele, cannella ed olio di mandorle, il latte di curcuma regala:

  • Proprietà antiinfiammatorie
  • Proprietà antibatteriche, grazie a curcumina e cannella.
  • Proprietà immunostimolanti, grazie alla curcumina che consente la sintesi di alcune cellule del sistema immunitario, ovvero le microfagi, che hanno il compito di rinchiudere i batteri e tutte le sostanze estranee che entrano nell’organismo.

Benefici del latte di curcuma

Viste queste proprietà appena enunciate, il latte di curcuma viene largamente adoperato nella medicina popolare, in quanto reputata portatrice di benefici, tra cui:

  • Difende le articolazioni, grazie alle proprietà antiinfiammatorie benefiche per le articolazioni, in particolar modo per chi pratica sport; i maestri di yoga sogliono infatti consigliarlo sempre ai loro allievi.
  • Contro le affezioni respiratorie, in quanto curcumina e la cannella consentono di bloccare la proliferazione dei batteri. In associazione alle proprietà antiinfiammatorie, si riesce anche a prevenire tosse e raffreddore.
  • Contro la diarrea, grazie ai tannini contenuti in cannella e curcumina, i quali combattono la disiosi intestinale. Vista l’aggiunta di latte vegetale al posto di quello vaccino, il latte di curcuma viene anche tollerato in maniera positiva da chi soffre di colon irritabile e da chi soffre di intolleranza al lattosio.
  • Consente la digestione, grazie ai tannini di cannella e curcumina. L’aumento della peristalsi consente lo sviluppo della bile ad opera del fegato, e quindi la secrezione all’interno dell’intestino grazie alla cistifellea.
  • Previene il cancro, visto il gran numero di antiossidanti come fenoli del miele, curcumina, tannini e vitamina D ed E contenute nell’olio di mandorla. La proprietà antiossidante è dovuta dall’inattivazione delle molecole reattive, o radicali liberi, che vanno a provocare danni a cellule e DNA generando lo sviluppo dei tumori.
  • Fa perdere peso, grazie all’aggiunta del latte di riso od avena, contenenti poche calorie. Grazie alla curcumina si va poi a mobilizzare i grassi che vengono usati per produrre energia. Il latte di curcuma dona anche senso di inappetenza grazie alla leptina, ormone che va a regolare il senso di sazietà.

Valori nutrizionali del latte di curcuma

Abbiamo visto che il latte di curcuma è molto indicato nelle diete ipocaloriche, in quanto contenente poche calorie, e quelle che vi sono, derivano dai carboidrati.

In ben 100 g di prodotto contiamo ben 70 calorie, e:

Controindicazioni del latte di curcuma

Così come le proprietà, anche le controindicazioni del latte di curcuma sono annesse proprio alla curcumina, perciò sovente sconsigliata per:

  • Calcoli biliari, vista l’azione stimolante per la secrezione biliare annessa alla curcumina, per cui inadatto a chi soffre di calcoli alla colecisti provocando blocco e dolore.
  • Ulcere gastrite, in quanto va a stimolare la secrezione gastrica che va a peggiorare proprio queste problematiche.
  • Gravidanza ed allattamento, a causa della curcumina e tannini, anche se non in maniera certa, che possono andare ad agire in maniera tossica sul fegato; in ogni modo è meglio evitarne l’assunzione.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.