1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Rosmarino: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Rosmarino: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Il Rosmarino dal latino Rosmarinus officinalis, è definibile come un parente delle Lamiaceae. Il particolare nome derivante dal termine Ramerino, per alcuni sta a significare rosa del mare (Rosae maris), per altri rugiada marina (Ros Marinus).

Che cos’è il Rosmarino?

Il Rosmarino è un arbusto che cresce libero sulla costa del Mediterraneo. Arriva ad un’altezza di 200cm con il suo fusto, dal colore chiaro, che ramifica verso l’alto. Le sue foglie, dalla lunghezza di 3cm circa, hanno una particolare forma di lancia dal colore verde scuro, mentre i suoi fiorellini prendono un particolare colore tra l’azzurro\viola e il lilla.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Una leggenda narra che  in principio questi fiori fossero di un candido colore bianco, assunsero il particolare colore azzurro\viola solo dopo che Maria, in fuga dall’Egitto, si fosse nascosta tra i rami dell’arbusto assimilando così i colori del suo bel manto. Nei laboratori erboristici, di questa pianta vengono impiegati foglie, fiori e rametti deboli.

Alcuni cenni storici sul rosmarino

Nel Medioevo era visto come una sorta di talismano, tant’è vero che veniva impiegato per farne amuleti magici, per costruire pettini che prevenissero la caduta dei capelli oppure per rimuovere le tarme.

In secondo momento si pensò bene di impiegare il Rosmarino per la depurazione delle stanze dei malati infetti da peste, e per aiutare tutti coloro che soffrivano di mal di testa o depressione. Nel 1370 un viaggiatore preparò un particolare infuso per Isabella d’Ungheria per la cura dei reumatismi; da qui nacque l’olio di Rosmarino.

Oltre ad adoperarlo per il proprio benessere, cominciò ad adoperarsi anche per la macerazione delle carni e per insaporirla.

Proprietà del Rosmarino

Del Rosmarino si possono apprezzare oltre al suo forte profumo anche le sue infinite proprietà che il nostro corpo sembra gradire molto.

Tra i principi attivi riconosciamo: Borneolo, Acido Rosmarinico, Canfene, Eucaliptolo, Vitamina C, Limonene, Tannini, Acidi Fenolici, Acido Carnosico.

Proprietà benefiche

Il Rosmarino ha tantissime proprietà benefiche e la sua assunzione si rivela essere un potente:

  • Antiossidante: poiché frena l’ossidazione delle cellule andando a bloccare così lo svilupparsi dei radicali liberi;
  • Digestivo: in quanto facilita la digestione e aiuta anche i soggetti che soffrono di reflusso gastroesofageo o digestione lenta;
  • Ricostituente: poiché corre in aiuto di tutti i soggetti che soffrono di depressione, stress o pressione bassa;
  • Aiuta il fegato a compiere le sue mansioni;
  • Costrittivo poichè funge da antidiarroico e regolatore del ciclo mestruale;
  • Antinfiammatorio ma anche Antidolorifico poichè corre in aiuto dei soggetti che soffrono di nervo sciatico, reumatismi, mal di testa e contusioni;
  • Valido alleato anche contro caduta dei capelli, forfora, alitosi, abbassa il colesterolo e la glicemia alta, migliora la memoria e cura la pelle.

Utilizzo del Rosmarino

Come abbiamo già visto, il Rosmarino trova il suo utilizzo già nei nostri antenati che grazie ai loro preparati sono riusciti a far fronte a una moltitudine di problemi. Grazie alle più avanzate scoperte e tecnologie oggi il Rosmarino viene adoperato per oli essenziali, tisane, macerati, tintura madre e cataplasmi. 

  • Oli Essenziali utilizzati per mal di testa, dolori articolari, come antiparassitari, rinvigorenti e antidepressivi.

Questi possono essere facilmente rintracciabili all’interno delle erboristerie; allungandolo con olio semplice evo viene usato per massaggi anticellulite o antidolorifico, oppure grazie ad un diffusore si può fare l’aromaterapia.

  •  Infuso di Rosmarino utilizzato per regolare il colesterolo, contro il mal di denti e come collutorio, calvizie, depurativo per il fegato, diuretico, per maschere facciali e per capelli (si utilizza un buon oleolito, anche fatto in casa, proprio per rinforzare la cute), ricostituente per il corpo, contro dolori addominali e regolatore della pressione.

L’infuso di Rosmarino può essere facilmente riprodotto a casa utilizzando due semplici ingredienti (acqua e foglie di Rosmarino essiccato).

Controindicazioni sull’utilizzo del rosmarino

Dalla moltitudine di proprietà attribuite a questo arbusto però si passa anche ad alcune controindicazioni. Infatti l’assunzione non dovrà risultare elevato poichè gli effetti possono essere anche tossici.

L’olio essenziale obbligatoriamente non può essere usato nella sua forma pura e non deve avere un lungo dosaggio, poichè può dare vita a irritazioni. Non va MAI somministrato a bambini, donne gravide e soggetti epilettici.

Per i più curiosi lasciamo una lista più accurata riguardante le controindicazioni:

  1. convulsioni
  2. irritazioni
  3. vomito
  4. difficoltà respiratorie
  5. disturbi gastrointestinali

C’è da ricordare che quantunque essi siano “naturali”, essi devono rispettare anche un dosaggio, anche se non sono farmaci. Ad ogni modo per ulteriori chiarimenti o problematiche quello che tutti siamo tenuti a fare è di rivolgerci immediatamente ad un medico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.