1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 2,00)
Loading...

Scarola: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Scarola: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La Scarola Cichorium endivia latifolium, della famiglia delle Asteraceaeè una particolare tipologia di indivia come l’insalata Belga, proveniente direttamente dall’Asia Minore, anche se ad oggi è tantissimo coltivata in tutto il mondo, Italia inclusa.

Che cos’è la Scarola?

La scarola ha un cespo aperto, tipo insalata, dal colore giallo chiaro, nella parte centrale, fino a diventare via via sempre più verde all’estremità delle foglie. Le foglie possono essere lisce o leggermente ondulate.
All’interno della scarola, vi sono delle foglie molto più piccole dette “cuore del cespo“, e molte volte vi è una “forzatura” affinché diventino ancora più chiare, andando a legare le foglie che si trovano nella parte esterna, al fine di difendere il centro dai raggi del sole.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Quando cresce, la scarola genera delle infiorescenze che diventano poi frutti (o acheni), definiti anche semi di scarola, che si presentano piccoli, lunghi e dal colore grigio.
La scarola viene seminata prevalentemente tra luglio e agosto, e viene colta verso l’autunno, quando le temperature non sono ancora troppo rigide, anche se la coltura può essere effettuata anche in inverno.

Da ciò si evince che la scarola risulta l’alimento dominante nel periodo in cui (inverno) non vi sono più abbastanza prodotti che possano apportare vitamine e minerali.

Proprietà della Scarola

La scarola rappresenta un alimento ipocalorico, dove è possibile trovare solo glucidi semplici o fruttosio, grassi insaturi, e proteine.

Appartenente al gruppo VI e VII degli alimenti, la scarola risulta grande apportatore in vitamine A e vitamine C, nonché alimento altamente idratante grazie al suo contenuto di acqua, ma anche di potassio e fibre alimentari. Nella scarola si possono trovare inoltre grandi quantitativi tra ferro, calcio e riboflavina.
La scarola aiuta nella variazione della peristalsi intestinale e nella difesa dalla stipsi.

Grazie all’acqua e ai minerali in essa contenuti, risulta l’alimento ideale per chi fa sport, nonchè per tutti coloro che sostengono una dieta ipocalorica, in quanto ha grandi capacità sazianti. La fibra alimentare, infine, rende la scarola l’alimento ideale per chi soffre di malattie metaboliche o per chi ha alti rischi cardiovascolari.

Valori Nutrizionali della scarola

Nelle sue 11 calorie per ogni 100 grammi di prodotto, è possibile trovare:

Utilizzi della Scarola

La scarola trova un largo utilizzo soprattutto in cucina. Si consiglia di mangiarla sempre cruda, cosicchè possa mantenere inalterati i suoi contenuti vitaminici e salini.
Ottima saltata in padella, bollita o brasata, la scarola può essere un ottimo piatto principale o contorno di golosi arrosti. Viene spesso anche utilizzata come ripieno di involtini, polpette, torte salate, paste ripiene o paste al forno.

Controindicazioni della Scarola

L’assunzione della scarola non presenta particolari controindicazioni, in quanto rappresenta uno degli alimenti più ipocalorici, con grande contenuto di sali minerali e vitamine.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.