1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Melassa: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Melassa: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La melassa è un liquido molto viscoso di colore bruno\bruciato, che si ottiene mediante centrifugazione e\o separazione dello zucchero. Non è facilmente reperibile, ma risulta comunque l’alternativa ideale, e soprattutto con meno calorie, di saccarosio, dolcificante e miele.

Melassa bianca e melassa nera

E’ possibile ad oggi trovare molteplici varietà di melassa, le quali vengono distinte tra di loro dal loro pregio, si parla in questo caso di melassa bianca melassa nera, e dalla loro matrice d’inizio, si parla invece di melassa di barbabietola melassa di canna.

  • Melassa bianca. A livello commerciale non possiede un ingente valore, e questa si ha da una prima estrazione dallo zucchero; presenta un sapore gradevole.
  • Melassa nera. Molto più pregiata della prima, questa viene invece ricavata da una seconda estrazione dallo zucchero; il sapore è meno gradevole ed amaro rispetto alla prima tipologia.
  • Melassa di barbabietola. Questa viene adoperata soprattutto per produrre mangimi destinati agli animali o per produrre il lievito di birra.
  • Melassa di canna. Questa si ottiene mediante fermentazione della canna da zucchero, e viene per lo più adoperata per produrre vodka e rum.

Proprietà e caratteristiche nutrizionali della melassa

Aloe Ferox Bioness

La melassa viene sovente definita benzina per la mente, in quanto, in 100 grammi di prodotto conta ben 290 calorie. In quanto la melassa nera è di gran lunga la più pregiata, è di certo fatto accertato valutare quelle che sono le sue principali qualità.

Come appena osservato, la melassa viene estratta dallo zucchero, per cui i principi nutritivi del succo vanno concentrati, fino a formare un liquido molto viscoso ed appiccicaticcio. Questo fluido, da tutti conosciuto come melassa, vanta proprietà rimineralizzanti, visti gli importanti quantitativi di magnesio, calcio e vitamine del gruppo Bsali minerali ivi contenuti favoriscono l’alcalinizzazione del corpo con diminuzione degli acidi presenti nell’organismo.

Tabella dei valori nutrizionali della melassa (per ogni 100 g di prodotto):

Utilizzi della melassa

La melassa trova un largo utilizzo soprattutto nella pasticceria americana, in quanto impiegata per produrre torte tipo l’old fashioned molasses cookies, fatta di zenzero e cannella, ed altre tipologie di torte farcite.

Nel continente europeo questa viene impiegata in quanto dolcificante per bevande calde e fredde, ma anche in sostituzione dello zucchero bianco. Quando lo si sostituisce allo zucchero impiegato nelle torte, si deve valutare che 100 g di zucchero corrispondono ad 80 g di melassa, tenendo conto di dover diminuire i liquidi del 15% e di ridurre la temperatura del forno di 25°.

Controindicazioni della melassa

Consumare dosi eccessive di melassa, può provocare effetti lassativi. 
In quanto dolcificante, i soggetti che soffrono di diabete devono farne un uso moderato, nonostante vanti importanti proprietà.

Nonostante le numerose ricerche non abbiano riportato particolari controindicazioni nei confronti di donne gravide o in allattamento, è comunque buon uso quello di chiedere un parere medico prima di assumere la melassa.

“La melassa assassina”

Quella della “melassa assassina” è una storia molto importante, in quanto ha causato la morte di un gran numero di persone!
Nel 1919 a Boston esplose, durante un incidente dovuto a difetti termici e strutturali, un grande serbatoio il quale contenuto era melassa in quantitativi tra gli 87.000 e i 95.000 ettolitri. La melassa con la sua consistenza appiccicosa, si mescolò ai pezzi di metallo appartenuti al serbatoio. Da qui cominciò ad estendersi velocemente, raggiungendo la velocità di 56 km\h: nell’impatto persero la vita 21 persone, e ne rimasero ferite ben 150.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.