1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Forfora grassa e secca nei capelli: che cos’è, cause, sintomi e possibili cure

Forfora grassa e secca nei capelli: che cos'è, cause, sintomi e possibili cure

Risultante essere un fastidio che compromette il cuoio capelluto e che presenta chiazze bianche ed essiccate causa dell’abbondante procedimento di perdita delle superficie esterne della pelle è la forfora.

Solitamente risulta essere connessa al regolare mutamento delle cellule mentre laddove questa dovesse abbondare il denominativo è forfora. Il movente non risulta essere noto sebbene sia connessa a diversificati moventi non soltanto fisiologici ma anche esterni.

Non risulta essere infettiva e non risulta essere connessa agli inconvenienti sebbene possa suscitare nel soggetto forte imbarazzo intaccando il più delle volte lo stato psichico e dunque comportando il gravoso imbarazzo sino alla totale perdita di autostima.

Cause della Forfora grassa e secca

Spesso la scarsa pulizia del capello comporta l’abbondanza di cellule morte con la fuoriuscita e l’aggravamento del fastidio sebbene tale patologia non risulta essere sinonimo di scorretta pulizia. Spesso la pelle subisce la modificazione delle cellule causando l’abbondanza di forfora.

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

Vi è un triplice movente connesso a tale disturbo:

  • Abbondanza di sebo;
  • Abbondante formazione di flora batterica;
  • Allergie;

La formazione di chiazze spesso è poi connessa a differenti malattie cutanee, come:

  • Dermatite seborroica, causa della formazione di chiazze su varie parti del viso e del corpo causando congiuntamente prurigine e arrossamenti;
  • Tinea Capitis, una contaminazione di funghi;
  • Eczema, causa di secrezione della pelle, rossori e prurigine;
  • Dermatite allergica da contatto, connessa a prodotti adoperati sul capello, ad esempio: tinture coloranti, lacca, gel;
  • Psoriasi, con conseguente fuoriuscita di squame rossastre;

Per tale motivazione, molteplici risultano essere i soggetti affetti da tale disturbo sebbene vi siano differenti moventi causa dell’accrescimento del fastidio, come:

  • L’età;
  • Il sesso, difatti si manifesta maggiormente negli soggetti maschili causa della formazione degli ormoni e dunque di ghiandole sebacee;
  • Fisiologia;
  • Capello e cuoio oleoso;
  • Malattie, ad esempio morbo di Parkinson, infarto, ictus causa dello sbilanciamento delle difese immunitarie;
  • Esaurimento;
  • Stagione invernale;
  • Elevate ore esposti ai raggi solari;
  • Difese immunitarie deboli;

Contrariamente invece vi sono percentuali che vedono tale disturbo essere connesso ad un regime alimentare scorretto.

Sintomi della Forfora grassa e secca

Tale disturbo causa la comparsa di chiazze di tonalità biancastra che spesso comporta la caduta e dunque la presenza delle stesse sul collo e sulle spalle. Solitamente causa prurigine e rossori, sintomatologie che si aggravano nel corso dell’autunno e dell’inverno e dunque nel momento in cui l’eccessivo calore nei luoghi causando la pelle secca scomparendo del tutto durante l’estate.

Negli infanti spesso si presenta tale disturbo causa dell’alimentazione difatti tende ad essere definito col denominativo di crosta lattea con una durata che non supera i 30 giorni.

Nei casi in cui il disturbo si dovesse presentare complesso risulta opportuno chiedere consulto dermatologico al fine di ovviare eventuali patologie come la dermatite seborroica oppure ulteriori fastidi.

Possibili cure della Forfora grassa e secca

Per quanto concerne la diagnosi, risulta solitamente bastevole chiedere consulto dermatologico al fine di evidenziare il problema alla base e dunque scegliere il trattamento migliore.

Alquanto vantaggioso risulta essere l’utilizzo di prodotti shampoo determinati al fine di ovviare il fastidio.

Laddove invece il problema subentra su di una cute grassa risulta bastevole usare un tipo di shampoo delicato oppure uno shampoo anti-forfora che opera su un duplice criterio:

Antifungini

  • Ketoconazolo, ottimale al fine di ovviare l’utilizzo di shampoo che comportano scarsi risultati. Risulta acquistabile presso le farmacie senza prescrizione medica e risulta funzionare maggiormente sulla cute maschile dato il ridotto quantitativo di capelli;
  • Ciclopirox, antimicotico similare al Ketoconazolo;
  • Zinco piritione, operante funzione antibatterica ed antifungina, abbassando il quantitativo di microrganismi;
  • Solfuro di selenio, avente la capacità di abbassare la modificazione cellulare svolgendo funzione contrastante dei funghi;

Funzione cutanea

  • Catrame, avente la capacità di allentare il decadimento e dunque la separazione cellulare del cuoio, causa di psoriasi e dermatite seborroica;
  • Acido salicilico, aventi funzione scrub al fine di rimuovere le chiazze e dunque la secrezione;

Inoltre, spesso si ricorre a prodotti farmacologici a base di cortisone aventi la capacità di abbassare l’infiammazione al cuoio, ottimale nel caso in cui vi siano allergie e dermatiti.

Trattamenti naturali

Sul mercato presenti sono differenti trattamenti operanti funzione contrastante la forfora, tra cui:

Sebbene non vi siano risultati ottimali a riguardo.

Abitudini e trattamenti

  • Sciacquare continuamente i capelli, seppur essi siano grassi, utilizzando prodotti specifici;
  • Ovviare l’elevato esporsi ai raggi solari, in quanto si rischia di irritare il cuoio;
  • Abbassare i moventi di esaurimento;
  • Abbassare l’utilizzo di prodotti tra cui gel, mousse, lozioni;
  • Cibarsi di abbondante frutta e verdura;

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.