Stevia: che cos’è, proprietà, benefici e controindicazioni

stevia che cose proprieta benefici e controindicazioni

Indicato come sostituto dello zucchero, la stevia si presenta come una pianta la quale permette di ricavare una sostanza edulcorante di natura ipoenergetica, che nonostante ciò vede avvertenze.

Che cos’è la Stevia

Essendo una sostanza edulcorante di natura ipoenergetica ricavata dalla pianta stevia rebaudiana situata in Brasile e Paraguay, la stevia presenta proprietà importanti quali la mancanza di calorie, data l’azione edulcorante elevata rispetto a quella contenuta nello zucchero e nei diversificati dolcificanti (come l’aspartame).

Chocolate Slim

Nella stevia presenti sono principi attivi quali lo stevioside e il rebaudioside A, presenti in ogni zona della pianta seppur la loro presenza risulta essere più elevata nel fogliame. Infatti, è proprio da quest’ultime che viene ricavato l’edulcorante, apportante un valore energetico maggiore rispetto a diversificati zuccheri come saccarosio o sostanze chimiche.

Questo perchè si presenta circa 300 volte più mieloso del normale zucchero, basta infatti porne un po in qualsiasi tipo di bevanda (ad esempio tè o caffè). Contrariamente allo zucchero e diversificati dolcificanti, non presenta nessuna proprietà nutriente (infatti non ha alcuna caloria) permettendo dunque all’edulcorante di poter essere assunto anche da chi segue una dieta con un basso contenuto di calorie.

Caratteristiche e proprietà benefiche

Contenente diversificate proprietà, la stevia ha un elevato contenuto di minerali (quali ferro e manganese) nonchè vitamine, carboidrati e proteine. Già anticamente e tutt’oggi abitanti del Sud America usano tale dolcificante date le funzioni antiossidanti ed antinfiammatorie. In aggiunta presenta proprietà benefiche per quanto concerne la pressione sanguigna, data l’elevata capacità ipotensiva capace di salvaguardare problemi di pressione elevata.

Ottima come sostituto del normale zucchero al fine di contrastare formazione di carie data l’intervento dei flavonoidi che contrastano i radicali liberi portatori del deterioramento dei tessuti della pelle, mantenendola giovanile. Per quanto concerne le calorie, viene consigliato il suo apporto nelle diete al fine di tenere a bada gli zuccheri nel sangue, specie soggetti che hanno problemi di glicemia e diabete. Infatti è stato testato che la stevia tende a regolarizzare la funzione delle iperglicemie (in collaborazione con l’ipertensione), equilibrando gli zuccheri presenti nel sangue.

Avvertenze e Controindicazioni

Successivamente ad un esaltato inizio, specialmente per quanto concerne l’eventuale sostituzione di zuucchero, non consigliato in diversificate diete alimentari, si è evidenziato un equivoco inerente alla stevia e ai suoi benefici o non. In alcune aree sono stati evidenziati timori inerenti al fatto che la stevia può essere cancerogena. Questo perchè un quantitativo elevato di un principio (come ad esempio lo steviolo) può apportare cancro.

Il problema però potremmo dire risulti essere contrastato e non del tutto delucidato, dato il fatto che si sta parlando delle dosi della stevia e dunque non della pianta. Pertanto, i pro e i contro della stevia hanno aperto un dibattito inerente all’equivoco di voler solcare tale elemento naturale per quanto concerne i dolcificanti non naturali alle cui spalle vi sono scopi commerciali. Infatti si potrebbe dire che la stevia presenti fattori collaterali e avvertenze inerenti ad un ulteriore dolcificante non naturale (come l’aspartame).

Ogni Stato o potere sovranazionale è pertanto strutturato in differenti modi. Nello stato giapponese tale composto è utilizzato al fine di edulcorare bevande come coca cola light, contrariamente all’Unione Europea (e dunque lo stato italiano e quello statunitense) che precedentemente hanno accettato tale composto solo negli integratori e dunque non come prodotto per alimenti, e in seguito privatizzare l’utilizzo nella gastronomia nell’anno 2010. In tutti i casi, data la mancanza di ricerche specifiche in laboratorio, è sempre opportuno utilizzare in maniera consona la stevia.

Dove acquistare la stevia e quanto pagarla

Dato la sua derivazione naturale, la stevia non rischia di deteriorare a contatto con temperature elevate, e pertanto può essere utilizzata come sostituto dello zucchero al fine di edulcorare nonché come ingrediente per cucinare dolci di ogni varietà. Inoltre, date l’azione principale, e dunque la mancanza di calorie, molti la utilizzano nella dieta dei più piccoli. É possibile trovarla sfarinata, in pasticche, solidificata in cubetti, e sotto forma liquefatta. É possibile acquistarla nei market e dai venditori di erbe medicinali, con un importo che va dai 10 ai 30€ in base alla dimensione e al quantitativo. Questo perchè all’incirca 1000 pasticche a base di stevia non oltrepassano il prezzo di 15€.

Velocizzare il metabolismo

Tra i programmi dimagranti più diffusi vi è la dieta del supermetabolismo, capace di porre sotto accusa e smaltire velocemente pranzi selezionando cibi adatti. Numerosi sono cibi contenenti un minor quantitativo di zuccheri e calorie (ad esempio la stevia).

LASCIA UN COMMENTO