1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Germogli di fagioli azuki: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Germogli di fagioli azuki: che cos'è, proprietà, valori nutrizionali e utilizzi in cucina

Risultanti avere un elevato quantitativo di enzimi, aminoacidi essenziali e vitamina B risultano essere i germogli di fagiolo azuki. Quest’ultimi tendono a fortificare il flusso sanguigno e risultano essere ottimali specialmente laddove il soggetto soffra di affaticamento e disturbi connessi al climaterio.

Cosa sono i Germogli di fagioli azuki?

Rientranti nel complesso della soia verde risulta essere il fagiolo azuki, la cui sementa risulta essere rossa ed avente un foro biancastro similare al fagiolo, avente una grandezza non superiore ai 5 millimetri. Tendeva ad essere colta sin dal 400′ a.C. ed utilizzata sugli altopiani dell’Himalaya. Forse proviene dalla Corea e dalla Manciuria per poi essere coltivato sull’Himalaya.

Garcinia Cambogia

Tende ad essere utilizzato al fine di cucinare dolciumi, portando ad ebollizione congiuntamente allo zucchero al fine di produrre svariate tipologie di pasta. La sementa può essere sottoposto ad ebollizione al fine di abbeverarsi dell’acqua in esso annessa, similmente agli infusi. All’interno di tali germogli è possibile rintracciare i medesimi composti dell’arbusto maturo seppur con una percentuale ridotta. Il germoglio risulta essere ricco di enzimi ed amminoacidi essenziali, nonché vitamina B9, B1 e B5, oligoelementi come fosforo, zinco, ferro e magnesio. Inoltre i fagioli di azuki hanno un elevato quantitativo proteico, di fibre e lecitina.

Il fagiolo di azuki tende ad essere prodotto similmente alla soia verde. Basta difatti estrapolare la sementa precedentemente sottoposta ad essiccazione e porta per 24 ore in un elevato quantitativo d’acqua. Quest’ultima poi deve essere sostituita susseguentemente alle 12 ore. Nel momento in cui il germoglio rescinde l’epidermide, la sementa appositamente sgocciolata deve essere posta all’interno del germogliatore o della vaschetta.

Susseguentemente ai 4 giorni il germoglio giungerà ai 4 cm e pertanto risulterà pronto per la coltura. Opportuna è la coltura precedentemente all’emissione dell’apparato foliare. Un’ottimale metolodologia al fine di garantire la freschezza e la croccantezza prevede la germogliatura in luoghi privi di luce o all’interno del frigo affinché venga prodotto un ridotto quantitativo di cellulosa mantenendo pertanto il rifornimento d’acqua.

Caratteristiche benefiche

Il fagiolo di azuki risulta essere comparabile all’integratore naturale e pertanto ottimale per lo sviluppo degli infanti, per coloro che devono guarire da infortuni e patologie, per i soggetti praticanti sport e per coloro che hanno disturbi connessi alla stagione e al climaterio.

I germogli presentano una fibra capace di mantenere linda l’arteria, i corrispettivi metalli capaci di potenziare il flusso sanguigno e la vitamina B alquanto efficiente al fine di contrastare affaticamento e fiacchezza.

Utilizzi

Nel momento in cui i germogli di fagiolo di azuki vengono colti in maniera ottimale hanno un gusto piacevole, poiché freschi ed idratanti, nonché croccanti. Tendono ad essere adoperati in ambito culinario, all’interno di insalate miste così come per la produzione di succhi ed estratti. Alquanto utilizzati sotto forma di frullati al fine di preparare creme da mangiare su pane e crostini. Gustosi all’interno di minestre, zuppe e sotto forma di contorno.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.