1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Depilazione Uomo: che cos’è, a cosa serve, preparazione, rischi e controindicazioni

Depilazione Uomo: che cos’è, a cosa serve, preparazione, rischi e controindicazioni

Che cos’è la depilazione uomo?

Anticamente fare riferimento alla depilazione dell’uomo stava a significare l’esemplificata funzione giornaliera del rimuovere la barba. Oggi giorno, contrariamente, l’uomo tende a rimuovere la peluria in ulteriori aree del corpo.

Codesta modificazione si deve non soltanto ad una ragione di estetica e razionalità che compromette lo sport, ma anche l’accrescimento della concentrazione dell’uomo riguardo l’ambito estetico, causa anche dell’influenza da parte dei personaggi famosi del cinema e della tv.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Contrariamente ai soggetti femminili, la cui depilazione riguarda soprattutto gli arti inferiori, l’inguine, le ascelle e spesso le braccia, i soggetti maschili vedono la depilazione di zone maggiormente ampliate del corpo, ad esempio:

  • petto, zona addominale e schiena, la quale spesso tende ad essere depilata dai soggetti praticanti sport come nuotatori oppure culturisti, modelli e chi vuole avere un fisico sprovvisto di peluria e levigato
  • gambe e cosce, le quali tendono ad essere sottoposte a depilazione specialmente se si è un modello, ciclista e nuotatore sebbene recentemente gli stessi uomini amanti della bellezza estetica fanno ricorso
  • braccia, sottoposte a depilazione da chi svolge sport come i bodybuilder  e il nuotatore, e da chi vuole essere sprovvisto di peluria in qualsiasi zona del corpo
  • parti intime e glutei, per quanto concerne la depilazione integrale, spesso scelta dai culturisti e dagli esaltati dell’effetto levigato
  • ascelle, zona sottoposta a depilazione per una questione di igiene e pulitura. Al di là di questo, spesso molti uomini non la prediligono
  • sopracciglia, sottoposte a depilazione specialmente dai soggetti modelli e che fanno ricorso alla bellezza estetica oppure che lavorano in tv, nel cinema e nello spettacolo

A cosa serve?

Peculiare causa per il quale oggi giorno molteplici soggetti fanno fede alla depilazione risulta essere il fatto estetico, un corpo levigato e sprovvisto di peluria, che dia la possibilità di mettere il accentuazione la muscolatura e dunque chi tiene particolarmente al proprio corpo e svolge sport al fine di tonificare i muscoli.

Al di là dell’estetica, la depilazione parziale oppure totale ha molteplici giovamenti, in quanto:

  • accresce i risultati per coloro che svolgono attività fisica, quali ciclisti, nuotatori, tennisti, i quali prediligono un fisico sprovvisto di peluria in quanto ciò ostecolerebbe l’adesione dei tessuti tecnici del vestiario allentando il moto e incentivando l’attrito e dunque gli eventuali rossori cutanei
  • agevola la pulizia, in quanto la rimozione della peluria abbassa la sudorazione e l’odore sgradevole
  • salvaguardia l’organismo e la pelle da eventuali infezioni, incrementando benevolmente la cicatrizzazione delle lesioni, poiché la peluria incentiva l’entrata dei batteri e dunque l’odore sgradevole nel caso di lesioni lievi sulla cute, causa del subentro di infezioni. La compresenza di quest’ultime, naturalmente non permette la giusta cicatrizzazione. Per tale motivazione, nel momento in cui bisogna svolgere operazione di chirurgia, la zona da operare tende ad essere totalmente depilata

Preparazione

Le tecniche per la depilazione dell’uomo tendono ad essere similari a quelle svolte sui soggetti femminili. Risulta sconsigliato l’uso dell’epilatore elettrico non soltanto per la grandezza delle zone da curare ma altresì ulteriormente per la peluria dell’uomo, la quale risulta essere maggiormente consistente e fitta.

Ciascuna proceduta presenta benefici e controindicazioni e causa la probabile fuoriuscita di complicazioni successive alla depilazione, che possono essere benevolmente curate. Analizziamo quelle maggiormente comunitarie.

Benefici e controindicazioni del rasoio

Metodica maggiormente comoda, indolore ed economica da usare per la depilazione, risulta essere il rasoio. Tende ad essere adoperato non soltanto per l’eliminazione dei peli nelle zone grosse, ma anche al fine di eliminare peluria da aree maggiormente ridotte come le parti intime oppure gli arti inferiori. Il rasoio tende ad essere di due tipi:

  • classico, ossia la lametta oppure il rasoio a lame adoperato per la barba. Consiste nell’uso di una schiuma specifica per la depilazione oppure il bagnoschiuma al fine di conferire alla pelle morbidezza
  • elettrico, ottimale per quanto concerne la depilazione di grosse zone. Codesti risultano differenti dai rasoio specifici per la depilazione del volto, in quanto hanno una quantità di lame che ne conferiscono adattabilità alla rimozione di grossi quantitativi. Non risulta opportuno l’uso di bagnoschiuma oppure pomate

Il rasoio risulta essere la metodica maggiormente esemplificata seppur non molto durevole, difatti, la peluria cresce dopo soltanto 2 giorni e non conferisce levigazione, in quanto se adoperato contropelo dà la possibilità di percepire i peli rasati.

In aggiunta, soprattutto per quanto concerne il rasoio classico a lama, risulta probabile la fuoriuscita superficialmente alla cute di lesioni, irritazioni, rossori e brufoli. Si raccomanda dunque l’utilizzo di dettagliate creme da utilizzare successivamente alla depilazione, come quelle a base di aloe vera, camomilla oppure olio di riso/oliva.

Creme depilatorie causa di reazioni allergiche

Le creme depilatorie risultano essere una metodica alquanto efficiente nell’attimo in cui si prende la decisione di sottoporsi a depilazione per la prima volta e dunque i peli risultano doppi e in grosse quantità.

Ci sono differenti tipi e odori, sebbene solitamente risultino avere tutti sostanze capaci di deteriorare la cheratina, rimuovendo la peluria ma non la radica.

Ci sono sul mercato creme depilatorie peculiari per i soggetti maschili che si diversificano dalle creme della donna in quanto presentano un maggior quantitativo di sostanze che danno la possibilità di rimuovere la peluria dell’uomo seppur sia maggiormente tosta e grossa.

La procedura consiste in:

  • utilizzare uno strato di crema sull’area da sottoporre a procedura depilatoria
  • aspettare dai 4 agli 8 minuti, a seconda del quantitativo e della riluttanza della peluria
  • eliminare la crema con un mestichino spesso presente nell’involucro della crema
  • sciacquare l’area sottoposta a depilazione con acqua e porre una crema specifica per la depilazione

Il procedimento presenta tempistica maggiore rispetto al rasoio in quanto solitamente le creme presentano sostanze che allentano la crescita della peluria, sebbene il risultato risulta uguale ad 1 settimana.

Risulta possibile evidenziare arrossamenti e reazioni allergiche, ragione per il quale si raccomanda di porre un ridotto quantitativo nella zona del gomito ed evidenziare il subentro eventuale di allergie.

Ceretta

Risultante essere una metodica di depilazione maggiormente durevole a differenza di ulteriori metodiche, è la ceretta, la quale ciò nonostante si presenta maggiormente dolorante.

Risulta adoperabile al fine di rimuovere la peluria in qualunque zona del corpo e si raccomanda di praticarla presso centri estetici ovviando pertanto metodiche fai-da-te, al fine di ovviare imprevisti fastidiosi. Ci sono differenti tipi di ceretta:

  • ceretta a freddo, ossia strisce depilatorie aventi all’interno una sostanza appiccicaticcia che si pone superficialmente all’area da curare e si eliminano con uno strappo determinato contropelo
  • ceretta a caldo, che consiste nell’usare la cera calda, da porre superficialmente alla zona da trattare, adoperando strisce di tessuto. Codeste, successivamente all’adesione corretta allo strato di cera, devono essere staccate con una movenza vigorosa e contropelo
  • ceretta naturale, similare alla ceretta a caldo, all’interno del quale si utilizza il miele oppure un composto a base di sale, acqua, zucchero, acqua e limone da riscaldare in acqua e porre sulla zona da sottoporre a depilazione. Sui prodotti vengono poste delle strisce similari a quelle adoperate per la ceretta a caldo e si inizia nella medesima maniera per l’eliminazione della peluria

Successivamente alla ceretta risulta possibile evidenziare rossori, follicolite, fuoriuscita di foruncoli e irritazioni della cute, da combattere attraverso l’utilizzo di creme contenenti camomilla oppure aloe vera o oli come il tea tree oil, operante funzione cicatrizzante e calmante.

La ceretta, in aggiunta, causa il subentro di peli incarniti i quali fuoriescono inferiormente alla pelle, causa per il quale si raccomanda di svolgere uno scrub antecedentemente all’esecuzione dell’epilazione.

Luce pulsata per epilazione semipermanente

Similmente alla ceretta, la stessa luce pulsata risulta essere una metodica di epilazione, poiché rimuove il pelo iniziando dalla radica sebbene, anziché lacerarsi, ustiona la radica pilifera causando la perdita della peluria. Lo svolgimento consiste nell’utilizzo di una luce laser pulsata, ossia ad intermittenza, sulla zona da curare, che ustiona la radica.

La luce pulsata risulta essere una metodica di epilazione semipermanente poiché, a seconda delle peculiarità della peluria, comporta esiti durevoli. Presenta tuttavia il discapito di causare leggere ustioni cutanee, e dunque non può essere adoperata per qualsiasi tipo di pelle. Ha inoltre un alto costo e tende ad essere svolto all’interno di centri estetici con un quantitativo di trattamenti differenziabili a seconda dell’area da curare.

Laser a diodo per epilazione permanente

Risultante essere la metodica maggiormente vantaggiosa al fine di abbassare e rimuovere i peli in maniera definitiva è l’epilazione laser. Le onde emesse dal laser intaccano la melanina e scaldano il bulbo pilifero deteriorandolo completamente.

Ci sono differenti tipologie di laser con differenti tassi di efficienza, sebbene solitamente gli strumenti adoperati usano i diodi dei semiconduttori che sprigionano una lunghezza d’onda differenziabile.

Risultano essere idonei all’epilazione di aree all’interno del quale la peluria è molteplici, quali arti inferiori, ascelle, inguine, barba, arti superiori e schiena maschile e permettono un’epilazione permanente. L’epilazione laser a diodo risulta essere quella maggiormente efficiente.

Elettrolisi ed elettrocoagulazione

L’elettrolisi e l’elettrocoagulazione risultano essere tecniche depilatorie permanenti che adoperano la corrente elettrica. Mediante gli aghi ispessiti, i dispositivi adoperati passano all’interno del bulbo di ciascun pelo una corrente elettrica ad una specifica presenza che ustiona il follicolo.

L’elettrocoagulazione non soltanto devasta il bulbo quale l’elettrolisi, seppur coaguli immediatamente.

Le tecniche tendono ad essere adoperate in qualsiasi parte del corpo e permettono esiti durevoli.

Rischi e controindicazioni

Svantaggi della depilazione uomo risultano essere:

  • dolenza, in quanto inizialmente la ceretta risulta essere alquanto dolente specialmente nella zona del petto, dell’addome e delle gambe. Il tutto varia a seconda della persona e del suo stato di rilassamento durante la procedura di strappamento. Ulteriore fattore è legato a coloro che svolgono la procedura
  • rossori, in quanto poiché la pelle subisce lesione, presenta rossori, irritazioni e foruncoli. In verità, risulta essere soltanto una possibilità. Ovvio che, maggiormente è sensibile la pelle e maggiormente si corre il pericolo di avere irritazioni. Tuttavia, con specifici accorgimenti da svolgere successivamente allo strappamento e alle ore susseguenti, non dovrebbe accadere questo

Sin da subito la specializzata della depilazione pone una lozione calmante. Nel caso di esecuzione presso la propria abitazione, si raccomanda di utilizzare un gel all’aloe vera. Inoltre, la pasta bianca all’ossido di zinco per infanti fermerà qualsiasi arrossamento sin da subito.

Contrariamente, è favorevole l’utilizzo di una crema a base di pantenolo al fine di affievolire i rossori dovuti ai tatuaggi oppure all’utilizzo di abiti sintetici.

    • metodica prolungata, poiché fra la procedura di iniziazione della cute, il fissare un appuntamento con il centro estetico e i trattamenti da eseguire successivamente all’epilazione, la ceretta può comportare noia. Risulta non raccomandato, in aggiunta, di sottoporsi a docce autoabbronzanti oppure ai raggi solari così come non svolgere attività fisica in palestra.
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.