1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Pedaliera: che cos’è, tipologie, benefici, quante calorie si perdono e controindicazioni

Pedaliera: che cos’è, tipologie, benefici, quante calorie si perdono e controindicazioni

Che cos’è la pedaliera?

Risultante essere un attrezzo di ginnastica maggiormente esemplificata della cyclette, poiché avente soltanto pedali, congiunti ad un supporto coeso oppure flessibile, è la pedaliera.

Codesta, conosciuta ulteriormente quale mini cyclette, risulta essere alquanto vantaggiosa, non invadente e adoperabile nell’ambito medico, estetico e dello sport.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

La pedaliera risulta essere l’attrezzo che permette di svolgere attività motoria a coloro che sono soliti avere una vita sedentaria, difatti, permette di:

  • svolgere attività degli arti inferiori, posizionando l’attrezzo sulla pavimentazione e pedalare, pur rimanendo sulla poltrona dinanzi alla televisione oppure in ufficio
  • svolgere attività degli arti superiori, ponendo la pedaliera superficialmente al tavolo ed utilizzando rimanendo seduti sulla poltrona
  • svolgere attività addominale, utilizzandola pur restando distesi
  • agevolare i soggetti in età avanzata a svolgere attività fisica
  • svolgere riabilitazione successivamente a eventi sgradevoli e agevolando la tonicità muscolare
  • abbassare i grassi in eccedenza e tonificando la silhouette

Tipologie

Sul mercato ci sono differenti tipi, che fanno parte di due modelli peculiari: magnetica e elettrica.

Pedaliera magnetica

La pedaliera magnetica risulta essere la cyclette classica e similare alla cyclette tradizionale in quanto avente riluttante magnetiche (cosiddetti freni), dal quale ha la denominazione, che permettono di regolamentare la complessità della pedalata, ricreando la compresenza di salite e discese peculiari del tragitto.

Inoltre, le pedaliere magnetiche risultano divisibili in ulteriori due tipi:

  • a supporto flessibile, leggero e non invadente, dunque adeguato per l’attività fuori casa
  • a supporto omogeneo, maggiormente arduo e invadente a differenza del supporto flessibile, dunque maggiormente idoneo ad un utilizzo a casa

Ambo le due hanno uno schermo, che presenta le informazioni sull’attività fisica che si sta eseguendo.

Pedaliera elettrica

Contrariamente alla cyclette classica, la pedaliera elettrica presenta un motore elettrico che permette la funzionalità. La stessa, in aggiunta, risulta avere supporto compatto, uno schermo al fine di controllare la velocità, impugnature ergonomiche che ne agevolano il mutamento, pedali oppure pomelli in base all’attività che si vuole fare, che siano gambe oppure braccia.

Benefici

Le proprietà benefiche di codesto attrezzo pertanto risultano essere:

Produzione della riluttanza muscolare

La cyclette, specialmente il tipo magnetico, svolge attività sui muscoli degli arti inferiori, superiori e dell’addome, conferendone definizione e riluttanza all’affaticamento. L’attività rotatoria con le braccia oppure le gambe conserva la muscolatura in addestramento e riluttanza.

Agevola il dimagrimento e modella il corpo

La cyclette, adoperata seppur per un ridotto lasso temporale, esemplifica l’uso di grassi di accatastamento e agevola pertanto la perdita del peso corporeo. Accrescendo, difatti, potenza e velocità, l’attività cardio permette di eliminare grassi e chilo calorie.

Istigare il microcircolo sanguigno venoso e della linfa

La cyclette, attraverso la flessione del gastrocnemio, e dunque del muscolo del polpaccio, incrementa il drenaggio sanguigno e linfatico. Difatti, al di là del circolo del sangue, c’è un circolo linfatico, che permette il drenaggio del liquido interstiziale che passa all’interno del circolo venoso.

La circolazione linfatica accade specialmente attraverso l’esercizio muscolare, che con l’uso della cyclette tende ad essere rinforzato.

Incrementa la tonicità e massa muscolare

La cyclette elettrica risulta ottimale per la riabilitazione  in quanto permette, a seconda della programmazione scelta, di mettere in azione arti superiori ed inferiori ovviando affaticamento.

La stessa dà la possibilità di svolgere ginnastica passiva che istiga le gambe e le braccia nel momento in cui le stesse rimangono bloccate per lunghi lassi temporali a seguito di infortuni.

Il medesimo pensiero riguarda i soggetti in età avanzata, i quali presentano attività motoria degli arti inferiori e superiori maggiormente ridotta e che attraverso la pedalata elettrica hanno la possibilità di istigare la muscolatura delle braccia e delle gambe.

Quante calorie si perdono?

Nel caso in cui si voglia seguire un programma per perdere peso sulla cyclette è bene prendere in riguardo le calorie che è possibile eliminare utilizzandola. Anzitutto la cyclette risulta essere un attrezzo alquanto vantaggioso per la perdita del peso corporeo in quanto permette di svolgere operosità dell’organismo svolgendo aerobica.

Ciò sta a significare con non si affaticano i muscoli e il muscolo cardiaco annesso, il quale opera a battiti continui e uguali e dunque l’affaticamento è continuo e uguale. In ciò vengono rimossi specialmente i grassi.

Le chilo calorie che vengono rimosse in 40 minuti di cyclette sono pari a 30 minuti di passeggiata rapida e risultano essere compresi fra le 300 Kcal e le 400 Kcal. Nel caso in cui si voglia avviare un procedimento di perdita del peso corporeo sulla cyclette bisogna fare fede a delle raccomandazioni essenziali:

  • non utilizzare il freno della cyclette al fine di solidificare la pedalata, utilizzandola al fine di rassodare i muscoli e non perdere peso
  • non svolgere pedalata in piedi in quanto ciò astringe gli arti e innalza il battito cardiaco
  • accostare l’attività fisica con il prolungamento e l’attività per gli arti superiori
  • regolamentare il regime alimentare

Controindicazioni

La pedaliera risulta essere un attrezzo vantaggioso per i soggetti che hanno bisogno di svolgere attività fisica, soprattutto a seguito di un infortunio, pur non avendo il vigore per utilizzare una cyclette comune.

Per tale motivazione, la pedaliera risulta denominata col nome di mini cylette e risulta essere vantaggiosa per i soggetti di età avanzata che vogliono svolgere attività fisica per gli arti inferiori ovviando scivolamenti.

Nonostante i molteplici vantaggi, è bene tenere in considerazione gli svantaggi che bisogna tenere a mente e che necessitano pertanto di consulto specialistico. Non dà la possibilità di svolgere attività fisica alle braccia e alle gambe laddove non dovesse esserci un alta forza. Dunque, nel caso in cui non dovesse esserci consulto specialistico antecedentemente all’acquisto, risulta possibile incorrere in:

  • aggravamenti cardio circolatori
  • dispnea
  • aggravamenti dei fastidi articolari e annesso mal di schiena
  • cicatrizzazione ossea scorretta
  • aggravamento del sottopeso
  • defaticamento alquanto alto (soprattutto all’inizio) che causa complessità di utilizzo all’interno dei neofiti e nei soggetti obesi
  • monotonia e mancanza di socializzazione
  • ridotto risultato di attività sui sostenitori avanzati
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.