1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Spremuta d’Arancia: che cos’è, proprietà, benefici e valori nutrizionali

Spremuta d'Arancia: che cos'è, proprietà, benefici e valori nutrizionali

La spremuta d’arancia è quanto di più buono possa esserci, senza considerare il fatto che fa bene a tutti, grandi e piccini.

Conta al suo interno pochissime calorie, ma al contrario è davvero ricca di vitamine e sali minerali, nonché proprietà benefiche per l’intero organismo. Scopriamola insieme!

Che cos’è la spremuta d’arancia?

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

La spremuta d’arancia altro non è che il succo che si ottiene andando a spremere la polpa delle arance, e piace quasi sempre a tutti, anche ai più piccoli. La preparazione è tra le più semplici, ed all’interno di questa semplicità troviamo un grandissimo contenuto di vitamina C insieme ad altri nutrienti. È l’ideale sia per la colazione che per la merenda.

Il suo sapore è leggermente acidulo, motivo per cui la si suole in qualche caso diluire con acqua, oppure aggiungere dello zucchero. La preparazione, come detto, è tra le più semplici, e ciò che si deve prima di tutto fare, è munirsi di una bella arancia ricca di succo.

Quando il succo viene rilasciato dall’arancia, e quindi entrando in contatto con l’ossigeno, va a perdere molti nutrienti. Le vitamine si ossidano più il tempo di conservazione è lungo, per cui la si deve bere immediatamente, evitando di spremere le arance magari per il giorno prima.

Ulteriore motivo per cui la spremuta d’arancia non va conservata, è che gli zuccheri in essa contenuta possono essere attaccati da microrganismi tipo muffe e lieviti. Se la si vuole conservare per qualche oretta, si consiglia di inserirvi del succo di limoneil quale va ad immettere ulteriore vitamina C antiossidante, e di porla poi in frigo, ad una temperatura non troppo elevata.

Proprietà e benefici della spremuta d’arancia

Visti gli alti quantitativi di sali minerali vitamine, la spremuta d’arancia vanta numerose proprietà, tra cui:

  • Proprietà diuretiche, dategli da acqua e sali minerali
  • Proprietà remineralizzanti, in quanto ricca di sali minerali
  • Proprietà antiossidanti ed antiinfiammatorie, vista la Vitamina C, i carotenoidi ed antocianine presenti.

Da ciò si evince che i benefici anche per l’organismo sono molteplici. I nutrienti possono quindi apportare grandi giovamenti per:

  • Fegato, in quanto va a stimolare la minzione al fine di espellere le sostanze di scarto. L’acidità del prodotto consente anche alle vie urinarie di disinfettarsi.
  • Pressione patologie cardiocircolatorie, visto che l’incremento della diuresi va a ridurre la pressione eliminando l’acqua ed incrementando il volume sanguigno. La spremuta d’arancia difende anche il cuore vista l’esperidina, quale flavonoide.
  • Cellulitegrazie all’azione diuretica che consente il drenaggio dei liquidi, combattendo per l’appunto la cellulite alla quale causa c’è la ritenzione idrica.
  • Sportivi, visto l’alto quantitativo di sali minerali davvero importanti in seguito ad un allenamento, i quali vanno a regolare il bilancio idro-salino venuto a mancare attraverso la sudorazione.
  • Intestino, visto che è astringente e fa da lassativo. Disinfetta il lume intestinale combattendo diarrea, dissenteria e flatulenza che provocano sovente mal di pancia. L’acqua e la fibra solubile vanno inoltre a generare una specie di gel all’interno dell’intestino che facilità il transito intestinale.
  • Sistema immunitario, grazie alla vitamina C, che consente di contrastare raffreddore e febbre.
  • Pelle, in quanto la vitamina C finisce anche nella cute. vitamina A e C agiscono come anti-invecchiamento, grazie all’azione antiossidante che combatte i radicali liberi, quali molecole che generano le macchie cutanee e le rughe. Ad uso topico, la spremuta d’arancia permette anche di combattere l’acne nonché disinfettare la pelle.
  • Bambini, vista l’importante fonte di vitamina C, che la rende una valida sostituta ai comuni succhi di frutta industriali. I neonati possono assumerne a partire dal nono mese, facendo però attenzione a non eccedere vista l’acidità che potrebbe generare irritazione alle pareti gastriche degli infanti.
  • Gravidanza, vista la fonte di acido folico altamente consigliato alle donne in gravidanza, il quale permette al feto di meglio svilupparsi e prevenire malformazioni tipo la spina bifida. Vi sono maggiori possibilità di contrastare la toxoplasmosi, visto che le arance non vanno in diretto contatto con il terreno; nonostante ciò, è sempre bene lavarle bene prima di ogni utilizzo.

Valori nutrizionali della spremuta d’arancia

Le arance, dunque, possono essere consumate sia così come nascono, oppure spremendone la polpa e quindi ricavandone il succo.
All’interno di 100 g di spremuta d’arancia troviamo ben 33 calorie e:

Come si nota dunque, la Vitamina C è davvero elevata, al contrario delle Vitamine B in quantitativi davvero modesti. I sali minerali di maggiore rappresentanza sono calcio fosforoE’ bene sapere che i valori tendono a variare si si tratta invece di spremuta d’arancia industriale. In questi prodotti infatti le calorie sono in più, visto che si suole aggiungere gli zuccheri.

Qui anche le vitamine sono di meno, viste che per conservare il prodotto vengono pastorizzare. Da ciò si evince che il meglio che vi possa essere è sempre una spremuta d’arancia fatta al momento e subito ingerita. C’è da dire però che il succo di qualità superiore è sicuramente quello ricavato dalle arance rossele quali posseggono maggiori vitamina A e C.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.