1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Olio essenziale Ravintsara: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Olio essenziale Ravintsara: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Risultante essere non molto noto in Occidente sebbene venga adoperato nel campo naturale per le caratteristiche benefiche, è l’olio essenziale ravintsara.

Codesto olio risulta essere un preponderante antivirale, antibatterico e immunostimolante da adoperare nel corso dell’inverno al fine di salvaguardare e calmare fastidi dovuti al gelo (quali raffreddore, bronchite, influenza e tipologie infiammatorie alle vie aeree).

L’olio risulta essere, in aggiunta, adoperato sotto forma di efficiente tonico avente la capacità di conferire un elevato vigore al fine di ovviare la spossatezza. Codesto olio tende ad essere estratto dalla Ravensara aromatica, una pianta di dimensioni comuni e dal tegumento di tonalità rossa proveniente dal Madagascar.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

Codesta pianta similmente all’alloro, alla canfora e alla cannella fa parte del complesso familiare delle Lauracee e al fine di ricavare l’olio tendono ad essere sgocciolate il fogliame. L’odore dell’olio essenziale risulta essere floreale e speziato, similmente all’eucalipto.

Proprietà e benefici dell’Olio essenziale Ravintsara

L’olio essenziale Ravintsara risulta essere non molto nota e adoperata sebbene le varie caratteristiche benefiche curative. Codesto olio tende ad essere adoperato sotto forma di preponderante:

  • antivirale, avente la capacità di combattere differenti varietà di virus, quali l’herpes labiale e la mononucleosi
  • antibatterico, ottimale da adoperare al fine di salvaguardare l’eventuale subentro di infezioni alle vie respiratorie ed ovviare le infezioni presenti
  • espettorante, alquanto ottimale al fine di lubrificare il catarro ed incentivare l’eliminazione di bronchiti e raffreddori
  • immunostimolante, avente la capacità di agevolare il riassunto di globuli bianchi
  • antinfiammatorio, ottimale al fine di affievolire infezioni e irritazioni alle mucose
  • tonificante, da adoperare nei soggetti affetti da astenia causa di operazioni di chirurgia, lassi temporali di patologia e preponderante esaurimento

L’olio di Ravintsara vanta di preponderanti caratteristiche benefiche favorenti il drenaggio e la disintossicazione e tende ad essere adoperato al fine di combattere la ritenzione idrica e lo sviluppo di cellulite, specialmente nelle aree maggiormente soggette (quali addome, fianchi e cosce).

Codesto olio risulta essere, in aggiunta, adoperato nel campo estetico al fine di agevolare la pulitura della pelle e combattere acne e brufoli sottostanti la pelle.

Utilizzi dell’Olio essenziale Ravintsara

L’olio essenziale di Ravintsara risulta consigliato soltanto all’utilizzo esterno e tende ad essere adoperato in differenti metodologie a seconda dell’efficienza voluta.

Massaggi e tensione

Codesto olio non risulta essere adoperato sulla pelle poiché necessita di diluizione con olio di mandorle dolci oppure olio di jojoba. Risulta possibile tenderlo superficialmente al petto al fine di ovviare raffreddore, tosse e infezioni respiratorie o attraverso stimolazione manuale superficialmente alla muscolatura dolente al fine di agevolare la distensione.

Inalazione

L’inspirazione dell’olio essenziale conferisce efficienza in relazione all’allontanamento di raffreddori, rinite allergica e infezioni respiratorie. Codesto olio risulta inspirato dalla bottiglia oppure ponendo delle gocce superficialmente ad un tovagliolo di cotone.

Suffumigi

Risulta probabile ottenere esiti vantaggiosi dalle caratteristiche benefiche dell’olio essenziale di Ravintsara svolgendo suffumigi. Bisogna difatti portare ad ebollizione all’interno di una pentola 1 litro di acqua con aggiunta di bicarbonato e 4/5 gocce di olio essenziale. Nel momento in cui l’acqua raggiunge il bollore, si consiglia di chiudere il fuoco e posare la pentola superficialmente ad un sottopentola. Susseguentemente, bisogna porre sulla testa un asciugamano in maniera tale da ovviare da dispersione dei vapori e portarli sul volto.

Bagno

Eccellente metodica al fine di contrastare la spossatezza psico-fisica e beneficiare di un bagno rovente contenente olio di Ravintsara. Bisogna difatti porre all’interno dell’acqua poche gocce di olio e 1/2 cucchiai di bicarbonato oppure sale di Epsom.

Profumatori per ambiente

Risulta possibile beneficiare dell’azione purificante di codesto olio abbrustolendo poche gocce poste all’interno dell’acqua nel diffusore ambientale.

Codesto procedimento risulta efficiente al fine di purificare l’aria della stanza e della casa, nel momento in cui vi è presente una persona affetta da malattia oppure vi sono molte persone. La proliferazione nell’ambiente agevola, in aggiunta, il contrasto di esaurimento e spossatezza dovuti all’affaticamento del giorno.

Codesto olio risulta comperabile presso farmacie, erboristerie o su siti internet. Su siti come Amazon, risulta possibile rintracciare differenti promozioni di olio essenziale, di differenti brand e con fasce di prezzo variabili.

Controindicazioni dell’Olio essenziale Ravintsara

L’uso dell’olio essenziale di Ravintsara non presenta avvertenze sebbene si sconsiglia l’adoperamento nei bambini di età inferiore ai 7 anni.

Lo stesso vale per i soggetti femminili in fase di gestazione e nutrimento del neonato così come a soggetti affetti da asma. Antecedentemente alla somministrazione, si raccomanda di leggere il foglio illustrativo al fine di ovviare allergie al prodotto.

Bisogna porlo superficialmente, difatti, ad una zona del corpo e pazientare pochi minuti affinché risulti possibile comprendere l’eventuale subentro di sintomatologie (quali rossori e prurigine).

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.