1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Bardana: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Bardana: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

La bardana (nome botanico Arctium lappa) è una pianta appartenente alla famiglia delle Composite Tubulifere/Asteraceae. È una pianta erbacea perenne, si riconosce subito per la sua forma, che è simile ad un cespuglio, dai robusti rami e dalle foglie verdi/grigi cuoriformi.

I fiori sono di un color rosso violaceo e fioriscono in estate. Germoglia molto bene nei campi incolti, nei prati e nei posti umidi. È molto estesa in tutta la Penisola, e per la sua rapida riproduzione è valutata come una pianta infestante. La bardana è ricca di sali minerali, lignina, arctiina, inulina, mucillagini, derivati di acidi di caffeina e di acido tarassinico.

Proprietà e usi della Bardana

Garcinia Cambogia

La bardana è conosciuta come rimedio versatile per il corpo, infatti trova il suo utilizzo come diuretico, antireumatico e nella cura della pelle in caso di acne o dermatiti. Questa pianta contiene lappina, acido tannico, inulina e sostanze mucillaginose ed è considerata rilevante per la cura depurativa del fegato,  non soltanto per la nostra tradizione bensì anche per quella cinese.

Un ottimo impiego della bardana riguarda sopratutto i disturbi della pelle,  grazie al suo elevato contenuto di olio essenziale e sali minerali, che la rendono particolarmente indicata per depurare la pelle e liberarla dalle impurità. Per questo, da tempo è anche conosciuta come una pianta dermopatica, riscontrando un ampio uso ( sia interno che esterno) nella cura delle dermatosi, acne, eczemi e dermatite seborroica.

Studi compiuti a fronte degli utilizzi della medicina popolare, hanno confermato gli effetti benefici della bardana come: diuretico, antisettico, antibatterico, coleretico, antireumatico, cicatrizzante e leggero lassativo. È ritenuta anche adeguata per tenere sotto controllo i picchi glicemici nel sangue. Alla specie sono identificate proprietà analgesiche e antinfiammatorie, per questo motivo le foglie sono adoperate contro le punture di insetti. È apprezzata anche per stimolare la digestione.

Utilizzi della bardana per ottenere benefici

È possibile consumare la bardana lessata come le classiche verdure. Le radici della pianta sono utilizzate per preparare il decotto di bardana. Sia essiccate che fresche, sono entrambe utili per questo rimedio naturale da prendere per via orale. Inoltre le foglie vengono suggeriti per uso esterno, per un’azione cicatrizzante in circostanze di ferite lievi, oppure come rimedio anti-foruncoli.

Il decotto di bardana per uso esterno è idoneo contro i reumatismi, ed è un buon rimedio contro i capelli grassi. La normale assunzione e non eccessiva, potenzia la salute delle ossa e dei denti, grazie alla rilevante presenza di sali minerali.

La medicina naturale sostiene che è un rimedio utile per facilitare la purificazione del sangue. Mentre le proprietà antibiotiche della bardana sono concentrare nella tintura madre.

Controindicazioni della bardana

Questa pianta non ha particolari controindicazioni, ma è da evitare  in gravidanza per una sua possibile azione sulla muscolatura uterina, e anche durante l’allattamento. Naturalmente in circostanze di allergia, l’assunzione di bardana, sotto qualsiasi forma, è controindicata.

Non si sono riscontrate interazioni della bardana con altri farmaci, tranne con gli ipoglicemizzanti orali, perché potrebbe potenziare gli effetti. Generalmente non sono stati rilevati effetti indesiderati oppure tossici della bardana, in chi ha rispettato le dosi terapeutiche determinate dal medico e dall’erborista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.