1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Acido oleico: che cos’è, a cosa serve, dove si trova e controindicazioni

Acido oleico: che cos'è, a cosa serve, dove si trova e controindicazioni

L’acido oleico è il grasso omega 9 che maggiormente abbonda in natura. Il suo nome è dovuto al fatto che questi è uno dei costituenti più importanti dell’olio di oliva

Possiede importanti proprietà antiinfiammatorie ed azione immunitaria, nonché numerosi effetti benefici sull’intero metabolismo. Essendo sia privo di odore che di colore, trova largo utilizzo come emulsionante nell’industria alimentare, cosmetica farmaceutica.

Che cos’è l’acido oleico?

Garcinia Cambogia

In quanto essendo un grasso omega 9, l’acido oleico fa parte del gruppo dei grassi monoinsaturi, per cui è un lipide di origine alimentare, che nei giusti dosaggi, dona molteplici benefici alla salute.

Dal punto di vista nutrizionale, l’acido oleico non viene inserito nella categoria acidi grassi essenziali, in quanto, per “essenziale” si intendono i nutrienti non producibili dall’organismo, e in questi casi l’acido oleico può essere sintetizzato nell’organismo partendo dai trigliceridi.

L’acido oleico ha comunque la sua importanza, poiché anni di ricerca hanno permesso di attribuirgli il ruolo di regolatore delle funzioni immunitarie sullo stato della salute.

A cosa serve l’acido oleico?

Quando si assume l’acido oleico, questo va a fondersi con le membrane cellulari, ove permette maggiore fluidità. Ciò risulta molto importante per specifici processi tipo la risposta agli stimoli ormonali o il trasporto di minerali e reazioni immunitarie.

L’acido oleico rappresenta una fonte energetica: la sua metabolizzazione fa sì che venga prodotto l’ATP, energia usata dalle cellule, e che vi sia la produzione di molte sostanze importanti all’organismo.

L’acido oleico ha azione antiinfiammatoria, in quanto va ad inibire le funzioni dei globuli bianchi, contrastando le malattie autoimmuni. 

Vista la sua capacità di inibire funghi e batteri, all’acido oleico sono stati attribuiti effetti antitumorali, ed ulteriori effetti positivi sullo stato salutare cardiovascolare, prevalentemente per quanto riguarda la pressione sanguigna, il colesterolo e il buon funzionamento del metabolismo.

Ulteriori proprietà associate all’acido oleico sono:

  • la sua capacità di portare alla guarigione
  • permette un corretto assorbimento dei farmaci

Dove si trova l’acido oleico

L’acido oleico abbonda prevalentemente nella dieta mediterranea, dove corrisponde direttamente al almeno 1\3 dell’apporto totale dei grassi.
All’interno dell’olio d’oliva è possibile trovarne dosi più consistenti: il 70\80% del suddetto olio coincide con l’acido oleico.

Non è un caso se oggi il consumo di olio d’oliva è direttamente collegato alla diminuzione del livello di colesterolo, del rischio di aterosclerosi, alla pressione, ad infiammazioni legate a patologie autoimmuni e ad altri problemi salutari.

E’ importante specificare che l’acido oleico può essere sia di origine animale che di origine vegetale. 
L’acido oleico è infatti presente in ulteriori alimenti come:

Da ciò si evince che l’acido oleico è quello più abbondante presente già in natura.

Controindicazioni dell’acido oleico

Se si va a consumare l’acido oleico in dosi eccessive, e quindi più alte dei 50\100 grammi, si possono scatenare effetti lassativi. 

Il consiglio è dunque quello di non eccedere e di limitarsi al consumo di 2 o 3 cucchiai di olio d’oliva al giorno, cosicché da dare all’organismo le quantità sufficienti di acido oleico, scongiurando probabili effetti collaterali.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.