1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Misofonia: che cos’è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

Misofonia: che cos'è, sintomi, cause, diagnosi e possibili cure

La Misofonia è l’intolleranza di un individuo nei confronti di determinati suoni e rumori che provocano uno stato di agitazione e insofferenza molto intensi. Pur non rientrando ancora tra le patologie descritte nei manuali medici, è un disturbo che sta diventando sempre più oggetto di interesse e di studi scientifici.

Agitazione, fastidio, rabbia potrebbero essere causate da rumori che il nostro cervello percepisce come “dannosi” scatenando reazioni insolite. Leggendo questo breve articolo potrete scoprire tutto ciò che c’è da sapere circa la Misofonia, come cause, sintomi e come trattarla. Scopriamo ora qualcosa in più!

Che cos’è la Misofonia?

Garcinia Cambogia

Il termine Misofonia ha origini greche e nasce dall’ unione di due parole, misos” (μῖσος), che significa “odio”, e il termine “fonos” (φόνος), che vuol dire “suono” o “voce” ed è un disturbo acustico che genera un particolare stato di irritazione e fastidio che nei casi più gravi può trasformarsi in comportamenti aggressivi.

Questa patologia anche se  non ha ottenuto ancora il riconoscimento ufficiale ha suscitato non poche controversie tra i più stimati esperti dell’ apparato uditivo e non solo .

Essa si differenzia dall’ Iperacusia la quale non crea fastidio ma si caratterizza per una generale ipersensibilità ai suoni. Gli studi effettuati hanno affermato che circa il 20-25% della popolazione è affetta da Misofonia, disturbo che può sorgere in qualsiasi momento della vita dell’ individuo ma che per ragioni ancora da chiarire affligge soprattutto le donne in età prepuberale.

Inoltre è stato stimato che circa il 60% delle persone affette da Acufeni soffrirebbero di questa affezione.

Quali sono le Cause e i Sintomi della Misofonia?

Per quanto riguarda le Cause, le ricerche ancora non sono riuscite a definire con precisione il fattore scatenante il disturbo anche se si l’ ambiente medico-scientifico concorda nel considerare che il problema sia da ricercare a livello dell’ encefalo e non in un malfunzionamento dell’ apparato uditivo.

I sintomi invece sono molto chiari e questi sono quelli più diffusi:

  • rabbia
  • aggressività
  • ansia
  • irritazione
  • fastidio
  • misantropia
  • disagio
  • disgusto
  • accelerazione del battito cardiaco
  • aumento della pressione
  • vertigini

Inoltre alcuni suoni sono definiti grilletti poiché sono quelli che scatenano le reazioni dell’ individuo:

  • voci dal tono nasale ed esclamazioni come ” ah” ” eh ” “Oh”
  • suoni nasali come starnuti, fischi, respiri profondi, singhiozzi
  • suoni degli animali, come l’abbaiare del cane, il miagolio dei gatti e il cinguettio degli uccelli
  • pianto dei bambini
  • suoni ambientali, come il clacson, il rumore della macchine, il fruscio del vento,il volume della radio
  • i suoni orali come deglutire, parlare, bere e succhiare una bevanda, urlare, masticare

Ai sintomi possono aggiungersi delle complicanze che ineriscono la sfera sociale e comportamentale dell’ individuo comportando la difficoltà nell’ instaurare e mantenere i rapporti con altri individui:

  • disturbo ossessivo-compulsivo
  • sindrome di Turet
  • attacchi d’ansia
  • disturbo bipolare della personalità

Diagnosi e Trattamento della Misofonia

La Misofonia può essere riscontrata da un medio esperto in Audiologia anche se è fondamentale e necessaria una diagnosi differenziale che mira ad escludere patologie psichiche .

Non è stato ancora definito un Trattamento specifico, anche se ottimi risultati sono stati riscontrati con la Terapia del Suono che punta alla desensibilizzazione dell orecchio nei confronti dei cosiddetti “grilletti”; vengono eseguite delle sedute nelle quali al paziente verranno somministrate crescenti dosi di suoni percepiti come fastidiosi.

Alla terapia del suono è possibile e utile affiancare una terapia cognitivo-comportamentale così da far prendere coscienza al paziente circa l’ affezione e in modo da istruirlo nel caso di attacchi di panico o di ansia.

Non esistono dei farmaci specifici anche se possono essere prescritti con buoni effetti antidepressivi, ansiolitici, vitamine ed integratori.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.