1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Triticale: che cos’è, proprietà, valori nutrizionali ed utilizzi

Triticale: che cos'è, proprietà, valori nutrizionali ed utilizzi

Risultante essere un ibrido fondato mediante la congiunzione di genomi del frumento e della segale è il Triticale. Risulta dunque essere un cereale modellato dall’essere umano. Il denominativo lo si deve al congiungimento di 2 termini, la radica del cereale è connessa al frumento e la terminazione alla segale.

I congiungimenti fra quest’ultimi hanno formato svariate tipologie di triticale. Sul mercato presenti sono svariate tipologie di triticale ricavate mediante il congiungimento di 2 ibridi.

Garcinia Cambogia

Le svariate tipologie di Triticale si differenziano a seconda del genere e della complessità del frumento e del segale. Per quanto concerne il frumento, il fogliame si presenta allargato ed avente un elevato quantitativo di stomi. Inoltre il culmo risulta ragguardevole e svuotato. Risultanti invece ragguardevoli e formanti un quantitativo instabile di cariossidi sono le spighe.

Proprietà e valori nutrizionali

Risultante essere un ibrido fra segale e frumento, il triticale vanta delle peculiarità di entrambe. Differenti sono le tipologie di triticale. In America del Nord e del Sud, tale triticale risulta similare al frumento contrariamente all’Europa dell’est dove risulta similare al segale. Data la congenita vegetale, risulta probabile dare vita ad una tipologia di triticale composta da un livello ragguardevole di lisina ed un alto quantitativo di proteine.

Mediante il congiungimento della segale, risulta possibile riscuotere il triticale, il quale risulta avere un elevato quantitativo di lisina. Inoltre, il triticale risulta ottimale per la panificazione e la riluttanza nonché l’intercambiabilità alle temperature rigorose.

Ogni 100 gr. di triticale risulta possibile dunque apportare 336 Kcal. Questo perché si presenza composto da carboidrati, proteine, fibre, grassi ed acqua. Fra i sali minerali risulta possibile rintracciare il fosforo ed il calcio mentre fra gli aminoacidi risulta possibile trovare leucina, valina, fenilalanina ed arginina.

Ulteriori tipologie di cereali

Svariate sono le tipologie di cereali che si differenziano dal triticale per:

    • Riluttanza a climi rigorosi;
    • Adattabilità a terre con un ridotto tasso di produttività e arenoso;
    • Ridotto utilizzo d’acqua;
    • Riluttanza alla salinità;

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.