1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Olio di canfora: che cos’è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

Olio di canfora: che cos'è, proprietà, utilizzi e controindicazioni

L’Olio di Canfora viene estratto dalla Cinnamomum camphora, parente delle Lauracee. Nasce in Cina e in Giappone, ma ben presto si è diramato anche in zone come l’India,l’Indonesia e il Ceylon; si favorisce un clima mite e Mediterraneo per la sua coltivazione.

La pianta è un sempreverde, e con la sua altezza che va dai 25 ai 30 metri, può arrivare anche ad un’età di 200 anni. Ha una fitta chioma, le sue foglie molto resistenti, e i fiorellini di colore bianco creano “infiorescenze” ai lati delle foglie. Il frutto è una drupe dal colore rossastro, mentre è dal suo legno, e quindi dalla sua corteccia, che si estrae la Canfora grezza,solo dopo verrà sottoposta a raffinamento tramite distillazione.

Le proprietà in esso contenuto sono molteplici, anche se molto note sono le sue azioni balsamicheantitarme, antinfiammatori per i muscoli e combatte inoltre le nevralgie.

Proprietà dell’olio di canfora

Come già accennato, l’Olio di Canfora vanta numerosi benefici, ma vediamoli meglio nel dettaglio:

  • Stimolante: funge da tonificante sul sistema circolatorio. Adatto per pressione bassa, stanchezza e astenia. Per garantire una botta di vitalità ed energia, si preferisce l’inalazione mattutina. Utilissimo per stati di shock collassi e/o mancamenti.
  • Vasocostrittore: evita complicazioni a livello venoso e circolatorio, gambe pesanti, gonfiori, edemi, ristagni linfatici e debolezza circolatoria se strofinato sulle gambe.
  • Antinfiammatorio: l’uso precedente all’inizio di qualsiasi sport, garantisce una preparazione a livello muscolare, mostrandosi anche un ottimo defaticante post sport e per qualunque problematica sportiva. Combatte distorsioni, contusioni, dolori e strappi muscolari se adoperato sulla zona interessata.
  • Antiparassitario: allontana insetti, moscerini, mosche e tarme.
  • Balsamico: inalato libera da muco, catarro e decongestionamento delle vie respiratorie in caso di raffreddore, sinusite e tosse.

Utilizzi dell’olio di canfora

Piperina e Curcuma Plus Natural Fit

La domanda che attanaglia tutti i curiosi è: Come posso mai utilizzare questo Olio essenziale di Canfora e i suoi derivati? Ebbene vi riportiamo di seguito qualche ottimo consiglio per il fai-da-te.

  • Olio distensivo: 10 gocce di olio sciolte in 100ml di olio di mandorle dolci tende i muscoli sottoposti ad affaticamento o a dolori, lenisce reumatismi e dolori articolari, ecchimosi, contusioni, slogature, crampi e/o tensioni muscolari. Si consiglia di utilizzarlo dalle 2 alle 3 volte al giorno applicandolo sulla parte interessata fino al completo assorbimento.
  • Bagno tonificante: 10 gocce di olio di canfora versate in vasca e con un ammollo di almeno 20 minuti, garantiscono miglioramenti per quanto riguarda le problematiche legate ai reumatismi, poichè agirà da stimolante su tutta la circolazione. Per un minore affaticamento del sistema circolatorio si consiglia inoltre un riposo al caldo.
  • Crema balsamica: 50ml di burro di karitè, 5 gocce di olio di canfora, 3 gocce di olio di eucalipto e 3 gocce di olio di niaouly, garantiscono una liberazione delle vie respiratorie in caso di raffreddore e tosse.
  • Antitarme: 4-5 gocce di olio di canfora versate su di un batuffolo di cotone e poi collocato in armadi, comodini o mobili, garantiscono l’allontanamento di tarme ed altri eventuali insetti.
  • Preparato per pelli grasse: 200ml di acqua distillata con 18 gocce di olio di canfora versati successivamente su garze sterilizzate, risultano efficaci applicate su acne e foruncoli. Il procedimento si dovrà ripetere non appena le garze avranno preso calore, e si consiglia inoltre di ripetere il passaggio ogni quarto d’ora.

Controindicazioni sull’olio di canfora

Le controindicazioni di cui bisogna tener conto sono poche ma importanti. Non si deve assolutamente abusare del prodotto e quindi usarlo in maniera eccessiva perchè risulterà essere velenoso.

Vietato a donne in gravidanza o soggetti predisposti a epilessia. Per qualsiasi dubbio o perplessità è bene rivolgersi ad un esperto.

Lo Sapevi?

In passato si credeva che oltre a quelli prima proposti, le proprietà dell’Olio essenziale di Canfora fossero anche altri. Infatti era credenza comune che l’olio tenesse lontano qualsivoglia desiderio sessuale, e proprio per questo motivo, i monaci sollevano portare con se una sportina al collo che contenesse il prodotto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.