1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota
Loading...

Filler: che cos’è, costo, tipologie, effetti e controindicazioni

Filler: che cos'è, costo, tipologie, effetti e controindicazioni

Il termine inglese Filler indica i materiali che vengono iniettati nel tessuto sottocutaneo per riempire una depressione. In particolare, esso indica anche una pratica molto utilizzata nell’ambito della medicina estetica, e letteralmente vuol dire riempimento.

Che cos’è il Filler?

Il Filler è un materiale che viene iniettato nel derma o nel tessuto sottocutaneo ed il suo scopo principale è quello di correggerne le imperfezioni. Ad esempio, se viene applicato sul viso, il Filler sarà molto utile per combattere le imperfezioni della pelle, o i segni dell’età, come rughe e zampe di gallina, oppure cicatrici, acne. Talvolta il Filler viene utilizzato anche per correggere il contorno del naso, degli occhi, della bocca, per dare volume e forma ai zigomi. 

Garcinia Cambogia

Proprio grazie a queste molteplici funzioni, i Fillers possono tornare utili molto spesso, in quanto vanno a sostituire quello che sarebbe un più costoso ed invasivo intervento chirurgico.

Costo del Filler

Essendo il Filler una pratica tanto delicata quanto richiesta, il prezzo non è propriamente basso. Tuttavia bisogna sempre prestare attenzione in quanto: non sarebbe bene rivolgersi a dei non professionisti, i quali potrebbero recarci dei danni evidenti, o comunque lasciarci insoddisfatti del trattamento; bisogna anche prestare attenzione al fatto che, facendo leva sulla paura che si ha di apparire più vecchi e delle proprie imperfezioni, molto spesso gli esperti tendono ad avere prezzi alti.

Generalmente, si stima che per ottenere un buon trattamento, a seconda anche della zona che si sceglie di trattare, il prezzo nella media da pagare è di €300. 

Tipologie di Filler

Ci sono prevalentemente quattro tipologie di Filler, le quali si distinguono tra loro per le sostanze utilizzare per il riempimento.

  • Filler all’acido ialuronico, il quale viene utilizzato per dare un effetto naturale, eliminando le rughe ed idratando la pelle
  • Filler al collagene, il quale viene utilizzato per dare volume alle labbra, per trattare cicatrici chirurgiche o da acne
  • Fillers permanenti, i quali servono per dare volume ai zigomi, al mento e alle labbra, con l’inserimento di protesi
  • Filler al botulino, il quale viene utilizzato per lo più per riempire le labbra

Controindicazioni del Filler

Naturalmente, come tutti gli interventi, anche il Filler può portare delle controindicazioni, che sono principalmente le seguenti.

  • Possono presentarsi segni cutanei, edemi, eritemi, ecchimosi, petecchie o ematomi, non permanenti ma che possono risultare sgradevoli alla vista. Per evitare di trovarsi in tali condizioni, bisognerebbe effettuare un test intradermico preliminare, per valutare il proprio grado di sensibilità
  • Si sconsiglia di utilizzare il Filler in presenza di allergie, coagulopatie, collagenopatie, Herpes o patologie dermatologiche autoimmuni, ed in gravidanza

Vantaggi e Svantaggi del Filler

Tra i vantaggi principali dei fillers ci sono sicuramente: la possibilità di curare le proprie imperfezioni senza dover ricorrere ad interventi; inoltre essi sono anallergici, indolori e non comportano molti effetti collaterali.

Tuttavia, purtroppo, i fillers presentano anche alcuni svantaggi, tra cui: se si crede che ricorrendo ad essi, si possa sembrare più giovani di anni, si sta sbagliando completamente strada. Il loro effetto, infatti, dipende dal nostro stile di vita e, se non sono permanenti, tende ad affievolirsi nel giro di dieci mesi. Inoltre, seppur la pratica del Filler non sia dolorosa, bisogna pur mettere in conto che si proverà comunque del fastidio, soprattutto nelle zone più sensibili, come le labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.