1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle(1 voti, voto medio: 5,00)
Loading...

Creme Anticellulite: cosa sono, a cosa servono, proprietà e controindicazioni

Creme Anticellulite: cosa sono, a cosa servono, proprietà e controindicazioni

Risultanti essere dei composti che mediante principi attivi peculiari permettono di contrastare il movente che comporta l’inestetismo sono le creme anticellulite. Quest’ultima difatti è un fastidio strettamente legato al soggetto femminile, e che tende a colpire anche i soggetti che non hanno pesi in eccesso, poiché presente anche nei soggetti estremamente magri, data la ritenzione idrica e la scorretta circolazione.

Per quanto concerne il campo dell’estetica, la cellulite tende a subentrare mediante rigonfiamento delle aree soggette causando la famosa “buccia d’arancia“, e dunque buchi alquanto avvallati. Le zone del corpo maggiormente soggette risultano essere le cosce, la zona dei fianchi, dei glutei e della pancia, sebbene possa subentrare in qualunque parte del corpo, data la problematicità del tessuto adiposo.

Sul mercato vi sono svariate creme anticellulite che hanno la funzione di abbassare i rigonfiamenti. Al fine di capire l’efficienza e la funzionalità dei corrispettivi componenti, risulta ottimale studiare con precisione il movente dello stesso.

A cosa servono le creme anti cellulite

I principali moventi risultano la scorretta circolazione sanguigna, specialmente dei capillari e la medesima ritenzione idrica. Tutto questo è dovuto agli estrogeni, al regime alimentare ed agli sbagliati stili che causano l’accatastamento dei liquidi, causando l’allargamento. Attraverso l’amplificazione, si aggrava il qualitativo del microcircolo, in quanto si abbassa lo spessore dei capillari data la compressione da parte delle cellule ipertrofiche.

Pubblicità
Aloe Ferox Bioness

L’aggravo della circolazione abbassa la funzione drenante dei liquidi di rimozione. Dunque a tal punto ottimali risultano essere le creme anticellulite, le quali data la presenza di principi attivi, operano un complesso di funzioni efficienti per lo stato salutare e l’aspetto esteriore del corpo.

L’utilizzo delle creme anticellulite risulta alquanto esemplificato e difatti bisogna stendere in maniera uniforme sull’area da trattare il prodotto, svolgendo stimolazione manuale per qualche minuto, attraverso massaggio circolatorio. Ciò permette alla cute di assimilare i principi attivi ed incentivare positivamente il tessuto muscolare e le chiusure nervose. Le stesse devono pertanto essere utilizzate 2 volte al dì, a seconda delle istruzioni presenti sull’etichetta. Tuttavia, al fine di ottenere risultati ottimali, si consiglia di seguire un regime alimentare salutare e regolare e del sano esercizio fisico.

Tuttavia, risulta opportuno precisare che le creme anti cellulite hanno la capacità di combattere la ritenzione liquida sebbene la struttura risulti certamente essenziale per l’ampliamento delle adiposità. Pertanto, non vi sono creme che fanno miracoli e dunque i prodotti devono essere visti come un plus al fine di contrastare la buccia d’arancia. Al fine di velocizzare i benefici, bisogna accostare all’utilizzo delle creme anti cellulite anche un regime alimentare salutare (prediligendo frutta e verdura ed un basso quantitativo di sale.

Risulta inoltre opportuno consumare 2 litri al dì di acqua nonché tisane al fine di favorire la diuresi e l’azione di drenaggio) e dello sport (anche solo una passeggiata a passo svelto giornalmente al fine di conservare l’attività del corpo e la salute) che permettono di contrastare la formazione e la complessità del fastidio.

La cellulite, in aggiunta, non risulta la medesima per ciascun soggetto bensì risulta differente a seconda della complessità. Risulta pertanto possibile differenziare differenti livelli che portano le medesime creme anti cellulite alquanto efficienti specialmente per i trattamenti di avvio e dunque in minor misura complessi, poiché risulta alquanto difficoltoso contrastare una cellulite cronica.

Proprietà benefiche della crema anti cellulite

L’utilizzo contiguo delle creme anticellulite permette di combattere la ritenzione idrica ed i corrispettivi problemi causa del mal funzionamento circolatorio.

Caffeina e teofillina al fine di operare funzione lipolitica

La funzione di codeste creme si basa sull’azione della lipasi, l’enzima che fraziona i grassi nel corpo. La lipasi accresce l’anabolismo delle cellule e dunque tende a produrre l’abbassamento dell’accatastamento e dell’ipertrofia cellulare adiposa.

Le sostanze operanti funzione lipolitica risultano essere estratte dalle alghe, come ad esempio l’alga bruna Fucus vesiculosus, le quali presentano un elevato quantitativo di iodio e dunque incentivano l’anabolismo mettendo in azione gli emittenti degli adipociti che anabolizzano i grassi.

Ulteriori sostanze denominate xantine (quali caffeina e teofillina), accrescono l’anabolismo lipidico abbassando le adiposità locali.

Tarassaco al fine di svolgere azione drenante e depurante

All’interno delle creme risultano compresenti le sostanze purificanti e di diuresi (tra cui il taraxacum officinalis). Le creme che presentano gli oligoelementi (come il magnesio), incentivano la rimozione dei liquidi in eccedenza accrescendo la funzione anabolica cellulare.

Codesta funzione risulta solitamente connessa a peculiari tipologie di stimolazione manuali, quali quella favorente il drenaggio ed hanno la funzione di rimuovere i liquidi in eccedenza mediante dei passaggi similari a pizzichi.

Vitamine e flavonoidi al fine di rafforzare i vasi capillari

Mediante il complesso vitaminico e di determinati antiossidanti (quali flavonoidi), le creme operano funzione di rinforzamento delle strutture protettive capillari, mediante principi che causano la vasocostrizione e la vasodilatazione, ovviando pertanto che si rompono.

Le sostanze maggiormente presenti all’interno delle creme risultano essere gli estratti di mirtillo e la vite rossa, e dunque ingredienti che permettono di favorire la vasodilatazione e la vasocostrizione. Tutto questo incentiva i risultati che le sostanze tendono a svolgere sul corpo.

Controindicazioni Creme Anticellulite

Le creme anti cellulite risultano facilmente tollerabili dal corpo, sebbene, spesso bisogni focalizzarsi sulle sostanze di cui si compongono. Molteplici creme contenenti alghe, presentano al tempo stesso tiroxina, e dunque una molecola che permette di compromettere l’efficienza del trattamento farmacologico per la cura della tiroide.

Si sconsiglia l’uso delle creme a soggetti in fase di gestazione e nutrimento del neonato poiché la maggior parte dei principi attivi operano sull’anabolismo dei lipidi.

Dunque, l’equilibrio di quest’ultimo risulta essenziale nella fase di gestazione e nutrimento del neonato. Ulteriori creme, al fine, presentano la cosiddetta escina, la quale tende a contrastare le proprietà benefiche apportate dagli antibiotici e dagli anticoagulanti.

Molteplici risultano essere le creme anticellulite acquistabili in commercio, dunque risulta essenziale essere a conoscenza delle considerazioni di coloro che hanno testato il prodotto sulla propria pelle e dunque hanno evidenziato l’efficienza. Tra queste, vi sono:

  • Garnier;
  • KiBio;
  • L’Oréal;
  • Vichy;
  • Nivea e Weleda;
  • Dior;

Queste 8 case produttrici risultano essere quelle maggiormente diffuse ed acquistare. Il costo va dai 12€ ai 56,50€. Per quanto concerne le info leggibili sull’etichettà, l’esito evidenzia che le creme di case produttrici costose risultano insufficientemente minuziose, non apportando info inerenti alle controindicazioni ed ideando pubblicità che ingannano assicurando esiti visibili dopo un ridotto lasso di tempo, cosa che non accade.

Solitamente, qualsiasi crema presenta un’ottima riluttanza superficialmente alla cute, facendo eccezione della crema anticellulite Somatoline, la quale ha causato arrossamenti ed irritazioni cutanee. La crema anticellulite maggiormente tollerabile risulta essere la Garnier. La creme Dior risulta la migliore per qualità di cosmesi, poiché eccellente per quanto concerne l’assimilazione rapida e la riduzione della buccia d’arancia.

Le creme che invece risultano eccellenti per quanto concerne l’azione di snellimento, risultano essere: Garnier e KiBio, contrariamente alle creme Nivea e Weleda che non hanno evidenziato esiti positivi. Pertanto, la crema anticellulite maggiormente vantaggiosa per qualità/prezzo risulta essere la crema della Garnier.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.